Pulire il bagno: le migliori soluzioni ecologiche della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Pulire il bagno e disinfettarlo è uno dei lavori di casa che, per ragioni di igiene e di salute, non possiamo certo ignorare. Anche se non possiamo vederlo a occhio nudo, in bagno si accumulano centinaia di microrganismi patogeni che possono causare malattie.

Inoltre, a causa dell’umidità, dei batteri e dei residui, spesso in bagno si sviluppano odori spiacevoli che possono causare disagio. Fortunatamente, oltre ai normali prodotti chimici per la pulizia, ci sono soluzioni ecologiche al 100% che, per la loro composizione, ci aiutano a lasciare questo spazio perfetto senza esporci a rischi di salute o per l’ambiente.

Con questo articolo la Nonna vuole quindi condividere alcuni ottimi rimedi e consigli, che possono diventare un’alternativa perfetta alla pulizia del bagno. Prendete nota!

Rosmarino e olio di tea tree

La combinazione tra le proprietà disinfettanti del rosmarino e la potenza antibatterica dell’olio di tea tree permette di ottenere un potente prodotto per la pulizia del bagno, ideale per rimuovere la sporcizia che si accumula in questa stanza.

Ingredienti

  • 30 g di rosmarino secco
  • 500 ml di acqua
  • 6 gocce di olio essenziale di tea tree

Procedimento

Portate l’acqua a bollire e, quando bolle, aggiungete il rosmarino. Coprite l’infusione e lasciate riposare fino a quando non sarà diventata tiepida, quindi colatela e aggiungete l’olio essenziale di tea tree. Spruzzate questo prodotto disinfettante sul gabinetto, sulle piastrelle e sul lavandino. Lasciatelo agire per alcuni minuti e rimuovete la sporcizia con un pennello o un panno in microfibra.

Aceto bianco, limone e bicarbonato di sodio

Gli ingredienti che combiniamo in questo prodotto ecologico per la pulizia del bagno ci permettono di disinfettarne ogni angolo e, oltre a ciò, rimuovono le macchie gialle che si formano di solito all’interno del gabinetto.

Ingredienti

  • 125 ml di aceto bianco
  • Il succo di un limone
  • 75 ml di bicarbonato di sodio

Procedimento

Fate una miscela di aceto bianco e succo di limone, lasciando il bicarbonato un attimo da parte. Spruzzate quindi la miscela sulla superficie del bagno da pulire, e lasciate agire per 2 o 3 minuti. Trascorso questo tempo, spargete il bicarbonato di sodio e aspettate per 5 minuti. Pulite quindi con un pennello o un panno di microfibra e risciacquate. Usate questo rimedio della Nonna anche per il lavandino, per le docce e per il pavimento del bagno.

Acqua ossigenata

L’acqua ossigenata è un prodotto antisettico e antibatterico che può servire come perfetto rimedio della Nonna per mantenere i nostri bagni puliti e privi di germi. E’ più delicata delle opzioni indicate in precedenza, ma può essere utile per diminuire le macchie di calce e i residui di sapone.

Ingredienti

  • 75 ml di acqua ossigenata
  • 75 ml di acqua

Procedimento

Scaldate l’acqua e, quando è calda, aggiungete l’acqua ossigenata. Spruzzate questa soluzione sopra il lavandino, il vaso e la doccia e lasciate agire per 5 minuti. Infine, sciacquate e asciugate con un panno assorbente.

pulire il bagno è la chiave per una corretta igiene di casa

Bicarbonato di sodio e limone

Una pasta fatta con bicarbonato di sodio e succo di limone serve come alternativa naturale per pulire il bagno, disinfettare i sanitari e la doccia. Questi ingredienti eliminano i germi che si accumulano in superficie e, inoltre, rimuovono le macchie di muffa e calce.

Ingredienti

  • 75 g di bicarbonato di sodio
  • Il succo di un limone

Procedimento

Spremete il succo di un limone e mescolatelo con il bicarbonato di sodio fino a ottenere una pasta, che potrete sfregare sulle superfici da pulire e lasciarla agire per 15 minuti. Rimuovete l’eccesso con un pennello e sciacquate.

Aceto di mele e limone

Anche se l’aceto di mele viene spesso utilizzato in cucina o per scopi medicinali, è bene sapere che è anche un ottimo rimedio della Nonna per la pulizia del bagno. In questo caso si combinano i suoi composti con quelli del succo di limone per ottenere una formula ideale per pulire e disinfettare i bagni.

Ingredienti

  • 100 ml di aceto biologico di mele
  • Il succo di mezzo limone

Procedimento

Unite l’aceto di mele con il limone, e spruzzate questo liquido sopra i servizi igienici, i lavandini e i rubinetti, lasciando agire per 5 minuti. Infine, strofinate la superficie con un pennello o un panno e risciacquate.

Pulire il bagno con il sale

Uno degli alleati fondamentali nella missione di tenere il bagno pulito è il sale. Non lo sapevate? Ecco un elenco di attività che potrete fare utilizzando il normale sale da cucina per far sì che il bagno diventi il vostro vanto e il vostro orgoglio!

Cattivi odori da tubature e scarichi

Per evitare gli odori sgradevoli che provengono dagli scarichi dei sanitari vi consigliamo di versare nelle tubature una miscela del tutto ecologica composta da 3 cucchiai di sale grosso e 3 cucchiai di bicarbonato di sodio, seguiti da acqua bollente in quantità. L’operazione va ripetuta a distanza di tempo per mantenere gli scarichi in buona efficienza.

Nel caso di leggero intasamento si varia leggermente la miscela: un bicchiere di sale grosso e 4 cucchiai di bicarbonato, si lascia agire per qualche minuto e poi si procede con l’acqua bollente. Al termine basta risciacquare con acqua corrente.

Pulire la vasca da bagno

Con il tempo la brillantezza della superficie della vasca da bagno diminuisce: l’umidità e i prodotto detergenti contribuiscono ad opacizzarla. Per ritrovarne la lucentezza originaria potete usare una pasta composta da 3 cucchiai di sale, 3 cucchiai di bicarbonato, un cucchiaino di detersivo per piatti e un cucchiaino di alcol etilico.

Distribuite con l’aiuto di una spugna la pasta, lasciate agire pochi minuti e poi sciacquate abbondantemente e asciugate bene. Il composto ha una leggera azione abrasiva, usatelo quindi con accortezza, non per le pulizie quotidiane ma solo quando vi accorgete che la vasca perde lucentezza.

Rimuovere il calcare

Sui sanitari del bagno e sul lavello in cucina è praticamente impossibile scampare al calcare, anche se si abita in zone con acqua non particolarmente dura. Eliminare il calcare è una delle corvè casalinghe più noiose e spesso anche i prodotti più pubblicizzati non danno le soddisfazioni che promettono: inoltre, in generale, non sono molto amici dell’ambiente.

Una delle accortezze per evitare che si formi uno strato spesso e duro è pulire quotidianamente i sanitari dopo ogni uso. Uno dei rimedi della Nonna più semplici per eliminare le antiestetiche tracce sulle giunture dei rubinetti e sui sanitari è distribuire sulle parti da trattare una pasta composta da due cucchiai di sale miscelato con succo di limone. Lasciate agire per diversi minuti, strofinate leggermente, poi sciacquate abbondantemente e asciugate con un panno in microfibra pulito.

Per rimuovere il calcare dal WC invece si può procedere in modo ecologico e con poca spesa. Spolverate le pareti del WC con sale grosso e poi versate un litro di aceto bianco precedentemente fatto scaldare. Lasciate in posa una notte e il giorno dopo strofinate energicamente con una spazzola, poi lasciate scorrere l’acqua. I risultati migliori si ottengono ripetendo il trattamento una volta alla settimana.

Piastrelle

Molto spesso la pulizia ordinaria delle superfici del bagno non è sufficiente a togliere lo sporco fra le giunzioni, o fughe, delle piastrelle. Il grasso, la polvere e, nei casi estremi, le muffe amano questi piccoli nascondigli. Per pulire in maniera efficace ma ecologica, il sale grosso è un alleato prezioso.

Spargetelo generosamente sulle fughe, poi strofinate energicamente con una spugna, o una spazzola, inumidite di aceto bianco. Per i casi estremi usate un vecchio spazzolino da denti con le setole dure ben impregnato di aceto.

Muffa in bagno?

Scarico del lavello otturato

Per evitare che lo scarico del lavello si otturi seguite un’igiene giornaliera scrupolosa e dopo aver ben pulito, versate sempre una miscela di sale grosso con acqua molto calda (6 cucchiai per due litri d’acqua), che non rovina le tubature. Se però vi trovate nella malaugurata situazione dello scarico completamente otturato, prima di passare a metodi più energici provate con questo composto:

  • 3 cucchiai di sale
  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • mezzo bicchiere di aceto bianco

Mescolate bene e quando frizza versate e lasciate agire per due minuti, poi versate acqua bollente.

Non avete mai provato questi rimedi della Nonna? Invece di continuare ad utilizzare prodotti chimici aggressivi, date una possibilità a queste opzioni naturali e scoprirete di poter mantenere il vostro bagno pulito senza esporvi agli effetti collaterali.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Le soluzioni ecologiche della Nonna per pulire il bagno
Article Name
Le soluzioni ecologiche della Nonna per pulire il bagno
Description
Le soluzioni ecologiche della Nonna per pulire il bagno
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.