Perchè fa male indossare vestiti stretti

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Tutti sanno che la silhouette permette di far brillare i propri attributi e fa sentire più sicuri. Tuttavia l’abbigliamento aderente porta alcuni pericoli per la salute. In questo articolo la Nonna vuole spiegarvi alcune delle conseguenze dell’indossare vestiti stretti che si attaccano troppo al corpo.

I rischi di usare vestiti stretti

Anche molti pensano che questo problema riguardi solo le donne, la verità è che sempre più uomini che hanno a cuore l’estetica e indossano vestiti stretti per marcare la propria figura. Questi indumenti possono mettere a repentaglio la postura, il movimento e persino la fertilità. Alcuni dei pericoli di questa abitudine sono:

Infezioni

Il problema più comune nelle donne che indossano vestiti stretti è quello di essere colpite da una infezione vaginale. Questo perché i tessuti utilizzati per i pantaloni o la biancheria intima non permettono alla pelle di respirare correttamente. Batteri e livelli di umidità superiori al normale provocano una alterazione del pH vaginale e quindi l’infezione.

Cattiva circolazione del sangue

I vestiti stretti non consentono il normale flusso del sangue. Questo accade soprattutto nelle gambe, indossando pantaloni per ore e ore. Può anche essere pericoloso se i vestiti strizzano troppo la zona addominale. Formicolio, sensazione di stanchezza o gonfiore alle estremità sono problemi comuni.

Vene varicose

Indossando pantaloni tipo “tubo” troppo a lungo, le vene vengono compresse e non sono più in grado di svolgere la loro funzione di pompare il sangue al cuore. Inoltre si deformano, e causano il noto problema delle vene varicose.

Problemi di postura

Alcune donne indossano abiti di taglia inferiore alla propria per apparire più magre o solo per capriccio. Abiti, camicie e reggiseni troppo stretti fanno male alla schiena e interessano la colonna vertebrale. Essi possono anche causare problemi di postura, alle spalle, al collo o alla testa.

Cattiva digestione

Indossando vestiti stretti vi sentirete a disagio dopo il pranzo. Molte volte dopo un pasto abbondante qualcuno ha l’abitudine di sbottonarsi uno o due bottoni ai pantaloni per non stare male. Non dovreste ingerire troppo cibo, ma se il danno è fatto è necessario scegliere vestiti più larghi, perché in caso contrario verrà influenzata la digestione. Ricordate che dopo aver mangiato lo stomaco si espande e ha bisogno di spazio. In caso contrario, potrete soffrire di bruciore di stomaco, reflusso o anche nausea.

Difficoltà di respirazione

Se i vestiti si stringono troppo al petto, i polmoni e il diaframma sono gli organi più colpiti perché non possono ampliarsi di conseguenza. Quando il sistema respiratorio non funziona correttamente il corpo non può eliminare l’anidride carbonica e le cellule invecchiano prematuramente. Pertanto, nessun reggiseno, camicia o maglietta premuti contro il tronco.

indossare vestiti stretti

Cellulite

Anche se i vestiti stretti da soli non causano la “buccia d’arancia“, la verità è che questa abitudine può peggiorare il quadro. La cellulite si forma per l’accumulo di grasso nei tessuti per lo più dei glutei e delle gambe. Quando il derma non ha spazio per muoversi comodamente non ha nemmeno la capacità di eliminare le tossine. Se soffrite di cellulite, fate attenzione ai pantaloni che indossate.

Leggi anche: Le migliori spezie per eliminare la cellulite

Problemi nervosi

I jeans stretti causano una sindrome chiamata “Meralgia parestetica” caratterizzata da un intenso formicolio alle gambe, soprattutto cosce e glutei, e sensibilità nella zona. Fate attenzione se dovete trascorrere molte ore con gli stessi pantaloni.

Dolori muscolari

I vestiti limitano la libertà di fare determinati movimenti e ci fanno sentire a disagio. Ci fanno camminare come “robot” o mantenere posizioni inadeguate, con conseguente dolore muscolare, stress e sovraccarico in diverse parti del corpo.

Costipazione

Molte volte diamo la colpa di “non essere in grado di andare in bagno” ai pasti pesanti; tuttavia, questa non è l’unica ragione: forse i vestiti stretti peggiorano la situazione. Quando un pantalone o una gonna stringono troppo l’intestino, esso non è in grado di fare il suo lavoro, con conseguente stitichezza o gas.

Ritenzione

Vestiti eccessivamente stretti causano gonfiore ai polpacci e alle gambe perché non permettono al sistema linfatico di funzionare come dovrebbe. La ritenzione di liquidi può avvenire non solo mangiando troppo sale o non bevendo abbastanza acqua, ma anche per indossare vestiti stretti.

Consigli per non indossare vestiti stretti

Ora che conoscete le conseguenze dell’indossare abiti troppo stretti è il momento di dare un’occhiata al vostro guardaroba ed evitare che possa causarvi problemi di salute.

  • Se vi piace indossare pantaloni, scegliete quelli di maglia, più leggeri e meno rigidi.
  • Comprate vestiti della vostra taglia e non badate ai numeri. Spesso “nascondere” è meglio di “mostrare”.
  • Scegliete di indossare biancheria intima di cotone in modo che la zona possa respirare e sudare, senza rischio di infezioni.
  • Se dovete trascorrere molte ore con gli stessi vestiti (ad esempio al lavoro) scegliete abiti comodi. La giornata sarà molto più piacevole.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto