Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Le nostre nonne hanno ragione: la frutta e la verdura sono un vero e proprio toccasana per il nostro organismo e per la nostra salute, ma non solo! Se andiamo a guardare anche alcune tradizioni orientali, e gli studi e le scoperte recenti, scopriamo che anche le alghe dovrebbero essere inserite nella nostra alimentazione.

La soia ad esempio, sotto forma di latte, tofu, tempeh o miso, dovrebbe essere inclusa spesso nella nostra alimentazione, specialmente per chi ha problemi di artrosi. Ma non solo per chi ha problemi di artrosi: non tutti sanno che la soia ha un alto contenuto di proteine vegetali (per la precisione il più alto contenuto di proteine fra tutti i legumi), e che le proteine della soia sono di alta qualità, simili a quelle della carne.

I semi di soia sono inoltre ricchi di isoflavoni, delle sostanze fitochimiche che possono essere considerate fitoestrogeni e che hanno dimostrato di avere una spiccata attività antiossidante ed antinfiammatoria per il nostro organismo (a tal proposito una delle aziende più note che commercializza integratori e prodotti a base di Soia è Herbalife Nutrition, sulla soia puoi leggere l’interessante articolo i benefici della soia).

La verdura biologica (e di questi tempi il bio va molto di moda), ad esclusione di quelle verdure note come solanacee, sono un vero e proprio toccasana per le articolazioni: in particolare il cavolo nero, la verza, il cavolfiore, i broccoli, il bok choi sono verdure molto ricche di un composto che ha azione antiossidante che perdura anche parecchie ore dopo l’ingestione (grazie al sulforano).

La frutta di stagione andrebbe mangiata tutti i giorni due o tre volte al giorno (preferibilmente lontano dai pasti, come spuntino a metà mattina o metà pomeriggio: va bene tutta la frutta anche se non bisogna esagerare e bisogna evitare quella troppo zuccherina (come ad esempio i fichi o i kaki).

In realtà bisognerebbe limitare il consumo di frutta acida come gli agrumi, mentre bisogna insistere sui frutti rossi: melograno, ribes, mirtilli, more, fragole, ciliegie: questi frutti “di colore rosso” sono ricchi di antiossidanti fenolici come acido ellagico, quercetina e vitamina C.

Infine le alghe, grazie alla loro ricchezza di vitamine, minerali ed antiossidanti, sono considerati uno degli alimenti più salutari a nostra disposizione, purtroppo però non tutti consumano alghe: l’alga wakame ad esempio è ricca di omega-3, la nori di proteine e vitamine, la arame di iodio, la kombu di acido alginico e glutammico, la dulse di ferro, la hijiki di calcio.

E che dire delle spezie? Essenziali nelle diete anti artrosi aiutano a rendere i piatti gustosi e riducono così la necessità di utilizzare sale e condimenti grassi: di particolare importanza sono la curcuma, il curry, lo zenzero ed il peperoncino.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?
Article Name
Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?
Description
Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.