Acido urico troppo alto, cosa mangiare e cosa evitare

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (2 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

 

L’acido urico è un composto chimico che si produce quando il corpo scompone sostanze note come purine. Le cellule sono responsabili per dissolverle, inviandole al sangue e ai reni dove, dopo un processo di filtrazione, vengono scartate attraverso l’urina.

Tuttavia, quando le purine vengono prodotte in quantità eccessive, o ci sono difficoltà nello smaltimento, i loro livelli aumentano nel sangue e portano una condizione nota come iperuricemia. Questo porta ad uno squilibrio nei processi infiammatori del corpo e, accumulandosi in piccoli cristalli, può portare calcoli renali dolorosi e problemi comuni come la gotta.

Considerando che gran parte delle purine provengono da alcuni cibi comunemente consumati, è necessario individuarli e limitarne il consumo fino a quando il corpo non si libera degli eccessi. Al contrario, alcuni cibi (specialmente frutti) ne regolano i livelli naturalmente. In questo articolo la Nonna vi spiegherà in dettaglio i cibi da mangiare e da evitare quando i livelli di acido urico sono troppo elevati.

Cibi da evitare

Pesce

Sebbene il pesce sia una fonte sana di proteine ​​e acidi grassi essenziali, non va incluso nella dieta quando si hanno alti livelli di acido urico. Questo perché contiene alti livelli di purine che, come già accennato, si scompongono nel corpo con questa sostanza. Se possibile, dovreste evitare di mangiare:

  • sardine
  • aringhe
  • merluzzo
  • trota
  • salmone

Caffè

Caffè e altre bevande che contengono caffeina sono dannose per chi ha elevati livelli di acido urico, perché disidratano il corpo e ostacolano i processi che ripuliscono l’acido urico nel sangue. L’ingestione di quantità eccessive di caffè infiamma i tessuti e rende difficile il processo di filtrazione dei rifiuti che avviene nei reni.

Interiora

Le interiora sono un alimento di origine animale che spesso contiene grandi quantità di purine e acidi che possono causare calcoli renali e dolori articolari. Il fegato, il cuore e gli altri organi interni degli animali generano un eccessivo accumulo di acido urico, che tra le altre cose, può portare a gotta.

Asparagi e spinaci

Anche se i prodotti di origine animale sono quelli che contengono più acido urico, alcune verdure come asparagi e spinaci aumentano il suo accumulo nel sangue. E sebbene in questi casi lo smaltimento è più facile attraverso l’urina, la loro assunzione è sconsigliata in presenza di malattie legate all’eccesso di acido urico.

cibi da evitare acido urico

Funghi

I funghi hanno un basso contenuto di calorie e sono una buona scelta per sostituire carni ricche di grassi. Tuttavia, in questo caso non dovreste aggiungerli alla vostra dieta, perché possono moderatamente aumentare la quantità di acido urico nel sangue.

Carni rosse

Le carni rosse sono una fonte importante di proteine ​​per il corpo e, purtroppo, sono anche quelle che contengono più purine. La loro assunzione abituale è associata ad un aumento del rischio di malattie articolari croniche e infiammatorie, così come problemi ai reni. Questo alimento contiene anche troppo grasso e, poiché è difficile da digerire, può causare disordini metabolici e difficoltà nella disintossicazione.

Salse

Le salse industriali sono diventate uno dei migliori condimenti per centinaia di ricette che mangiamo regolarmente. Tuttavia, il loro uso è sconsigliato, perché sono ricche di grassi e composti aggiuntivi che possono portare a problemi metabolici. Queste sostanze alterano l’infiammazione del corpo e ostacolano la filtrazione del sangue e la rimozione dei rifiuti pericolosi. Cercate di evitare queste salse:

  • Bernese
  • Pomodoro
  • Barbecue
  • Besciamella
  • Olandese

Frutti di mare

I casi di gotta e acido urico in eccesso sono più comuni nelle popolazioni la cui dieta è a base di pesce e frutti di mare. Molti di questi alimenti contengono nutrienti essenziali, ma la loro alta concentrazione di purine può portare ad un eccessivo accumulo di questa sostanza nel sangue. Anche se non fanno male consumandoli moderatamente, è meglio evitarli quando si hanno eccessivi livelli di acido urico. Riducete l’assunzione di:

  • Calamari
  • Aragoste
  • Vongole
  • Granchi
  • Capesante

Evitate questi cibi e sostituiteli con frutta e verdura: le loro qualità purificanti sono la chiave per il trattamento dell’eccesso di acido urico. Migliorate le vostre abitudini alimentari, e non scordatevi di parlare col vostro medico per evitare complicazioni.

Cibi da consumare

Tuttavia, l’acido urico troppo alto è una condizione che può essere trattata modificando le abitudini alimentari, in quanto le proprietà di alcuni alimenti ne controllano il livello. Tra questi la Nonna vi mostrerà 7 frutti deliziosi che, se aggiunti nella dieta, aiuteranno a ridurlo in breve tempo.

Ciliegie

Le ciliegie contengono un flavonoide conosciuto come antocianina, che agisce come un anti-infiammatorio contro malattie come la gotta. Questa sostanza aiuta l’eliminazione dell’acido urico in eccesso e, a sua volta, ripristina i processi infiammatori per ridurre il gonfiore dei tessuti affetti.

Come procedere: L’ideale è mangiare fino a 250 grammi di ciliegie al giorno.

Mele

Le mele sono una fonte significativa di acqua, fibre e composti antiossidanti che contribuiscono a depurare il sangue per abbassare i livelli di acido urico. Le sue qualità digestive aiutano la decomposizione delle purine e ciò promuove l’eliminazione delle tossine conservate nel colon. Le mele, a loro volta, hanno un effetto diuretico che aiuta a espellere i liquidi, migliorando la salute delle articolazioni e dei muscoli.

Come procedere: Preparate un bicchiere di succo di mela e consumatelo a stomaco vuoto ogni giorno, ed includete le mele crude nelle vostre insalate e scuote.

Mirtilli

Mirtilli rossi e blu sono forse tra i frutti più consigliati per abbassare i livelli di acido urico. Ricchi di antociani e di vitamina C, sono alimenti che aiutano a decomporre perfettamente le purine, promuovendo la loro eliminazione attraverso la normale produzione di urina.

Come procedere: Possono essere mangiati freschi, così come in marmellate e conserve. Come rimedio per l’infiammazione si raccomanda di bere un bicchiere di succo a digiuno.

Pompelmo

Il pompelmo si distingue tra gli agrumi come un potente diuretico e antinfiammatorio che, promuovendo l’espulsione di liquidi dai tessuti, previene le malattie articolari. Ricco di vitamina C, acqua e fibra dietetica, è un alimento che abbassa i livelli di acido urico nel sangue, ottimizzando le funzioni renali che lo eliminano.

Come procedere: Bevete un bicchiere di succo di pompelmo a stomaco vuoto per almeno 7 giorni, e mangiate un pompelmo fino a 3 volte al giorno.

Fragole

Le fragole sono piene di antiossidanti che aiutano a neutralizzare gli effetti negativi dell’acido urico nel corpo. Questi apportano vitamina C e flavonoidi che, insieme alle fibre, favoriscono la decomposizione delle purine provenienti da alcuni alimenti. Le loro qualità diuretiche contribuiscono ad aumentare la produzione di urina, determinante nel controllo dei livelli di acido urico.

Come procedere: Consumate 100 g di fragole al giorno a stomaco vuoto. Fatene un succo naturale, da bere almeno 3 volte alla settimana. Aggiungetele in insalate e frullati.

Limone

Il limone fa parte del gruppo di alimenti alcalini che possono contribuire a bilanciare il pH del sangue. I composti disintossicanti che si trovano al suo interno contribuiscono a rimuovere l’acido urico residuo, impedendo la sua accumulazione nelle articolazioni e nei reni. Il limone ha effetti antiinfiammatori e diuretici, ideali per evitare la ritenzione di liquidi e dolori alle articolazioni.

Come procedere: Strizzate un limone in acqua calda e bevete a stomaco vuoto ogni giorno. Aggiungete il limone a frullati e e insalate. Bevete succo di limone con olio d’oliva.

Arance

Un altro agrume che può favorire la decomposizione delle purine nell’organismo sono le arance. Note per il loro gusto delizioso e l’elevato contenuto di vitamina C, sono uno dei frutti che aiutano a pulire il sangue naturalmente. I flavonoidi e le fibre che contengono rafforzano le funzioni renali, ottimizzando i processi che aiutano a espellere l’acido urico attraverso l’urina.

Come procedere: Bevete un bicchiere di succo d’arancia a metà mattina, ogni giorno.

Preoccupati di avere l’acido urico alto? Avete problemi come la gotta? Aumentate il consumo di questi frutti e ne controllerete i livelli in modo naturale!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.