Zafferano: le sue sorprendenti proprietà e i rimedi naturali

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Probabilmente una delle più antiche spezie utilizzate dall’uomo. Non solo si usa da migliaia di anni in cucina, ma anche per riti e cerimonie religiose e, naturalmente, come medicina naturale. In questo articolo la Nonna vi spiegherà quali sono le sorprendenti proprietà dello zafferano.

Zafferano: Oro Rosso

Grazie ai suoi componenti (tra cui il safranale) lo zafferano ha la capacità di tingere ciò che tocca. I pasti aromatizzati con questa spezia sono quindi di colore giallo o arancione.

Oltre ad essere usato come condimento, ha proprietà medicinali e di solito costa molto se è di buona qualità. L’Iran è il produttore per eccellenza, seguito da Spagna, Marocco, India e Grecia. Lo sapevate che per un chilo di zafferano puro occorrono ben 250.000 fiori? Per questo motivo è una spezia molto costosa.

Zafferano: pianta medicinale e culinaria

Il nome scientifico dello zafferano è Crocus sativus, e il suo utilizzo principale è in cucina, usato in quantità molto piccole. I piatti a base di riso, patate o pasta, nonché stufati e marinate, diventano ancor più buoni con una punta di zafferano.

E’ anche uno degli ingredienti di dolci vari, specialmente nella gastronomia indiana. Per quanto riguarda le sue proprietà medicinali, possiamo evidenziarne diverse:

Aiuta la digestione

Il fatto che lo zafferano sia presente in molti piatti tipici non solo è per la sua capacità di colorare il cibo, ma anche per i suoi benefici digestivi. Questa spezia contiene composti che stimolano il sistema digestivo e aumenta le secrezioni gastriche e salivari. E’ indicata per persone inappetenti che soffrono di indigestione o dispepsia.

Evita i calcoli biliari

La crocetina è uno dei composti dello zafferano, ed ha la capacità di produrre e fluidificare la bile e aiutare nel processo di digestione, quindi impedisce la formazione di calcoli nella cistifellea. A sua volta, è utile per il fegato in quanto lo protegge da danni o lesioni.

Riduce il dolore mestruale

Lo zafferano è un potente antispasmodico e aiuta le donne a trattare i sintomi premestruali. Favorendo il ciclo mestruale, è indicato per dismenorrea, crampi uterini e per bilanciare il flusso.

Previene l’invecchiamento

Uno dei principali componenti dello zafferano è la crocina, un potente antiossidante. Questa sostanza ritarda l’invecchiamento delle cellule e migliora la salute. La buona notizia è che non dobbiamo consumare una grande quantità di crocina per raccogliere i suoi benefici, un pizzico di zafferano è sufficiente!

Tratta il diabete

Dal momento che lo questa spezia contiene tanti antiossidanti e carotenoidi è un complemento ideale per i diabetici. L’eccesso di zucchero nel sangue può causare danni al sistema nervoso (neuropatia diabetica) e problemi di vista. Queste conseguenze della malattia possono essere prevenute o ridotte attraverso l’uso di questo condimento.

zafferano proprietà e rimedi

Migliora la memoria

Anche in questo caso dobbiamo parlare della crocina, che agisce insieme alla crocetina per aumentare le capacità cognitive, la memoria e l’apprendimento. A sua volta, lo zafferano è un buon integratore per le persone che soffrono di stress poichè protegge il cervello dai danni causati da nervosismo, preoccupazioni e insonnia. Come se non bastasse, questo condimento potrebbe prevenire problemi degenerativi come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson o la perdita di memoria.

Migliora la vista

Poiché la visione è correlata al sistema nervoso e lo zafferano possiede proprietà antiossidanti che agiscono a favore delle cellule cerebrali, consumare questa spezia migliora la salute degli occhi. Responsabile di questo vantaggio è il safranale, un composto che rallenta la degenerazione dei fotorecettori negli occhi e migliora le funzioni della retina e dei vasi sanguigni.

E’ antitumorale

I flavonoidi e il beta-carotene presenti nello zafferano ritardano la crescita del tumore e donano una maggiore aspettativa di vita. A sua volta, può ridurre i danni renali causati da alcuni farmaci usati per combattere o curare il cancro.

Previene le malattie cardiovascolari

Gli antiossidanti contenuti in questa spezia agiscono come protettori del sistema cardiaco. Nei tempi antichi si credeva che questo condimento rafforzasse il cuore. Il medico e botanico Andrés Laguna afferma che “lo zafferano ha così tanto vigore che applicato nel palmo della mano, improvvisamente penetra nel cuore.” La crocetina contenuta in questa spezia è usata per abbassare il colesterolo e l’aterosclerosi. Migliora anche la nutrizione dei capillari e la salute dei vasi sanguigni.

E’ antidepressivo

Lo zafferano è considerato un potente rimedio naturale per il nervosismo e l’ansia poichè contiene sostanze sedative. Nei tempi antichi, Dioscoride prescriveva un unguento di zafferano (a quel tempo si chiamava “crocino”) come rimedio naturale contro l’insonnia.

Gli effetti collaterali dello zafferano

Nonostante i suoi numerosi vantaggi, questa spezia dovrebbe essere consumata con cautela, soprattutto per le donne, poichè ha effetti irritanti sulla muscolatura uterina. Esso è inoltre controindicato per le donne che soffrono di menorragia, perché può causare sanguinamento eccessivo.

In tempi antichi lo zafferano era usato come pianta abortiva, quindi, è vietato nelle donne in gravidanza. E’ anche poco consigliato durante il periodo dell’allattamento al seno.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.