Rimedi della Nonna per la sindrome del colon irritabile

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Colpisce ogni anno tantissime persone al mondo, con fastidi e dolori. E’ la sindrome del colon irritabile, un problema che per alcuni dura tutta la vita. Quando un paziente lamenta i sintomi tipici, è sempre meglio recarsi da un gastroenterologo per la diagnosi, ma per rendere la vita più sopportabile, in questo articolo la nonna ti consiglierà alcuni semplici rimedi naturali, da mettere in campo ogni volta che ne sentirai l’esigenza.

I sintomi sono diversi: dolori e crampi addominali, senso di pesantezza, gonfiore e meteorismo, gas intestinali e scariche diarroiche, magari alternate a periodi di stipsi. Tutto questo viene generalmente definito colite, ma il termine è improprio. Bisognerebbe parlare di sindrome del colon irritabile.

Che cosa è la sindrome del colon irritabile?

La sindrome del colon irritabile è un disturbo che colpisce particolare il basso tratto intestinale. La malattia comporta dolore e reazioni intestinali non “normali”. La sindrome del colon irritabile spesso inizia nell’infanzia o nella prima età adulta, ma può svilupparsi a qualsiasi età, e sembra colpire le donne più degli uomini.

Cause

Non c’è una causa precisa della sindrome del colon irritabile, ma ci sono diversi fattori che potrebbero contribuire alla condizione – che vanno dai problemi di movimento muscolare nell’intestino a una riduzione dell’allungamento di un tratto intestinale. Altre teorie parlano di segnali contrastanti dal cervello al tratto digerente, problemi di digestione di alcuni alimenti, cambiamenti ormonali, l’assunzione di antibiotici, e uno stile di vita stressante.

I sintomi

​​Per sindrome del colon irritabile, le persone che soffrono di stress o disturbi dell’umore (come la depressione e l’ansia) tendono ad avere i sintomi peggiori. I sintomi più comuni includono:

  • Crampi e dolore addominale
  • Gas e gonfiore
  • Mal di stomaco dopo aver mangiato
  • Lo stress emotivo e la depressione
  • Perdita dell’appetito
  • Nausea, soprattutto dopo aver mangiato

Si è molto insistito, in passato, su ansia, stress, disturbi emozionali e depressione passeggera. Tutte situazioni psicologiche che possono, in qualche modo, determinare conseguenze fisiche. Si parla, in questi casi, di somatizzazione.

Oggi però si tende anche ad individuare delle cause organiche, oltre che psichiche. Si è visto che la sindrome del colon irritabile è collegata a intolleranze alimentari, o al malassorbimento di zuccheri come lattosio e fruttosio. A volte sono implicate manifestazioni allergiche o un eccesso di popolazione batterica nell’intestino tenue. Soprattutto, però, si è trovata una evidente correlazione con fenomeni di tipo infiammatorio. Analisi e studi clinici lo confermano. L’infiammazione, anche se a uno stadio non particolarmente acuto, gioca un suo ruolo nella genesi della malattia. Non un ruolo esclusivo, ma certamente importante.

In parole povere: pluralità di sintomi, pluralità di cause. Conseguenza: pluralità di rimedi. Bisogna infatti ricorrere a una serie di sostanze funzionali per ripristinare uno stato di benessere in questa categoria di pazienti.

Ma ricordate: la sindrome dell’intestino irritabile spesso si manifesta con disturbi da eccessiva motilità, e quindi con diarrea. Se prevale la stitichezza bisogna ricorrere a trattamenti specifici.

i rimedi della nonna per la sindrome del colon irritabile

Rimedi della Nonna per la sindrome del colon irritabile

Questa malattia è un problema a lungo termine, ma è possibile adottare misure per ridurre la gravità dei sintomi. Un modo per tenere meglio il controllo della tua vita è quello di acquisire familiarità con i rimedi naturali della Nonna per la sindrome del colon irritabile, come ad esempio i seguenti suggerimenti:

Una dieta sana

Dovrai aumentare il numero di alimenti che contengono fibre per favorire una migliore circolazione intestinale e trattare i sintomi della sindrome del colon irritabile. Dovrai anche fare attenzione agli alimenti che potrebbero disturbare stomaco e intestino. Questo include i pasti e gli ingredienti che contengono caffeina, grassi, spezie e alcool.

Inoltre, limita l’assunzione di alimenti che potrebbero favorire il gas nello stomaco, tra i quali: cipolle, fagioli, broccoli, cavolini di Bruxelles, cavoli, peperoni rossi e peperoni verdi. Infine, i cibi con ingredienti grassi sono più difficili da digerire, dunque è altamente consigliato limitare l’assunzione di cibi grassi, burro e olio.

Alcune persone per evitare i sintomi della sindrome del colon irritabile, hanno trovato giovamento facendo piccoli pasti frequenti, invece di consumare grandi quantità di piatti a pranzo e a cena.

Controlla l’apporto di latte

Il grasso nel latte intero o nei latticini può agire come un irritante per lo stomaco di coloro che soffrono di sindrome del colon irritabile. E’ consigliato scegliere prodotti realizzati con un basso contenuto di grassi, e sempre meglio il latte scremato di quello intero.

Evita gli agrumi

Nella scelta della frutta, occorre limitare l’assunzione di agrumi (come le arance, pompelmi e mandarini), che possono facilmente portare ad acidità di stomaco e peggiorare così i sintomi della sindrome del colon irritabile.

No agli zuccheri

Alcuni pazienti che soffrono di sindrome del colon irritabile non possono tollerare il fruttosio (lo zucchero della frutta) o il saccarosio (zucchero da tavola) e hanno delle difficoltà a digerire questi ingredienti. Possono utilizzare invece i dolcificanti naturali.

I prodotti senza zucchero, come gomme e caramelle difficili da digerire, contengono dolcificanti artificiali e possono aggravare i sintomi della sindrome del colon irritabile: meglio quindi limitarne l’assunzione.

Limita l’assunzione di caffeina

Poiché la caffeina stimola l’intestino e può causare crampi, si suggerisce di limitare l’assunzione di caffè, tè, bevande a base di cola, e cioccolato. I prodotti che contengono elevate quantità di grassi e zuccheri fanno più danni.

Smetti di fumare

Il fumo ha un effetto sul sistema digestivo, il che se soffri di sindrome del colon irritabile, potrebbe essere una buona idea per uscire da questo vizio. fumo“>Leggete questi rimedi della Nonna per smettere!

Usa tecniche di visualizzazione

Per alleviare lo stress, usa tecniche di rilassamento e di visualizzazione. Chiudi gli occhi e pensa ad  una scena che ti rilassa. Fai attenzione ai dettagli e concentrati su aspetto, profumo, suono e gusto. Alcune persone usano i CD con le registrazioni dei suoni della natura o della musica rilassante per impostare la scena.

Poiché la tensione influenza i sintomi della sindrome del colon irritabile, anche le tecniche di meditazione possono aiutare. Per esempio, gli esercizi di respirazione sono un modo semplice e veloce per calmare il corpo. Impara a respirare profondamente, in modo uniforme, dove il torace si alza lentamente e cade.

Infine, lo yoga, con stretching e respirazione, può aiutare a rilassare il corpo e calmare i sintomi associati alla sindrome del colon irritabile.

Stai al caldo

Per alleviare i crampi allo stomaco associati alla sindrome del colon irritabile, fai un bel bagno caldo rilassante e rigenerante.

Inoltre quando sei a letto, applica una piastra elettrica allo stomaco, o una borsa dell’acqua calda per rilassare l’intestino.

Riflessologia e aromaterapia

Alcune persone hanno trattato diarrea, costipazione, e altri sintomi della sindrome del colon irritabile utilizzando una tecnica di massaggio chiamato riflessologia plantare.

Altri invece hanno usato l’aromaterapia: gli oli essenziali si sono dimostrati utili nel trattamento dei sintomi, fornendo un effetto rilassante e antispasmodico se strofinati sullo stomaco. Chiedi al tuo erborista di fiducia!

Scegli le bevande adatte

Il consumo di succhi di frutta e verdura portano un ottimo contributo nel trattare la sindrome del colon irritabile, rafforzando il sistema immunitario e la pulizia del corpo. Da evitare con decisione le bevante gassate: la carbonatazione produce gas nel corpo che può peggiorare i sintomi.

No anche all’alcol: dato che può causare diarrea, limitane il consumo per evitare un peggioramento dei sintomi della sindrome del colon irritabile.

Naturalmente, per un corpo sano, dovrai bere almeno otto bicchieri di acqua ogni giorno. Aiuteranno anche a mantenere l’intestino più pulito.

Infine, un’attività fisica regolare e duratura aiuta il corpo ha essere sempre funzionale ad una digestione che funzioni correttamente: è questo l’ultimo rimedio della Nonna per la sindrome del colon irritabile!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi della Nonna per la sindrome del colon irritabile
Article Name
Rimedi della Nonna per la sindrome del colon irritabile
Description
Rimedi della Nonna per la sindrome del colon irritabile
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.