Unghie rotte, cause e rimedi della Nonna per renderle perfette

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Negli ultimi anni, le unghie sono diventate una componente molto importante della bellezza femminile, soprattutto perché sono considerate un biglietto da visita. Moda e tendenze hanno dato loro un ruolo molto speciale e, infatti, sono fondamentali per quasi ogni stile di oggi.

Una grande percentuale della loro struttura è costituita da un tipo di proteina chiamata cheratina, che insieme a vitamine e minerali è essenziale per mantenerle sani e forti. Anche se molti prodotti sono progettati per conservarle in perfette condizioni, a volte alcune azioni possono indebolirle e ammalarle.

Il problema è che molte persone non sono consapevoli di questo fatto e, inconsciamente, non fanno attenzione ad operazioni che possono deteriorarle. Per questo motivo oggi la Nonna vi illustrerà 9 cose che causano fragilità nelle unghie. Scopriamole insieme!

Perchè le unghie si rompono

Morderle

L’abitudine di mangiarsi le unghie, conosciuta in termini medici come onicofagia, è molto comune sia nei bambini che negli adulti. Anche se sembra un modo per liberare l’ansia e lo stress, nel tempo può deformarle e causare gravi infezioni.

Inoltre, poiché l’unghia viene continuamente martoriata, la sua struttura si indebolisce e diventa suscettibile a rotture.

Rimuovere lo smalto

Gli smalti permettono di indossare ogni giorno diversi stili, disegni e colori. Tuttavia, alcune persone hanno la cattiva abitudine di scorticarlo quando passano un paio di giorni. Questa pratica, anche se sembra innocua, è nociva per le unghie perché colpisce lo strato superficiale che le protegge.

E’ meglio usare prodotti per la corretta rimozione dello smalto, verificando che non contengano sostanze chimiche in grado di far male alle unghie.

Trascurare le cuticole

Le cuticole sono di solito la parte che viene dimenticata nella cura e nella bellezza delle unghie. Alcuni le tagliano con il tagliaunghie e in effetti, molti le strappano con i denti nello stesso modo in cui le mangiano.

Tuttavia, ciò che pochi possono immaginare è che questa è una parte fondamentale per la salute delle unghie e la disattenzione può causarne una debilitazione progressiva. Per evitare questi problemi è necessario utilizzare un dispositivo per la rimozione delle cuticole, che toglie la pelle morta che si accumula in questa zona.

Limare la superficie

Limare la superficie delle unghie è un’abitudine poco consigliabile poiché, oltre ad indebolirne la struttura, può causare proliferazione di alcuni batteri e funghi.

Unghie perfette? Da oggi è possibile con i consigli della Nonna!
Unghie perfette? Da oggi è possibile con i consigli della Nonna!

Limare i lati

Alcuni, alla ricerca di uno stile quadrato per le unghie, esagerano un po’ troppo nel limarne i lati e finiscono per sprecarne una parte importante. Anche se in un primo momento sembra non essere notato, il danno porta ad un rapido indebolimento e rottura.

Abusare delle unghie in gel

Le donne spesso scelgono unghie in gel per mantenere una manicure perfetta. Il problema è che, anche se sembrano piuttosto belle, durante la loro rimozione si perdono sostanze nutritive importanti e la struttura viene gravemente compromessa.

Quindi è essenziale che un professionista le rimuova con i prodotti giusti senza influenzare l’unghia naturale.

Non proteggerle

Lo sapevate che le sostanze chimiche contenute nei prodotti per la pulizia della casa sono super aggressivi? Se non lo sapevate, queste sostanze sono una delle principali cause dell’indebolimento e della rottura delle unghie. Non usare i guanti durante attività domestiche e manipolare i prodotti influisce direttamente sulla loro qualità.

Usarle come strumento

Attenzione! Le unghie non sono uno strumento di lavoro, ma possono essere utili a volte. Usarle per togliere le etichette, raschiare qualcosa o aprire contenitori può indebolirle e persino romperle immediatamente. Provate a utilizzare altri elementi per svolgere questi compiti e, se possibile, proteggetele per non comprometterle.

Scordarsi di idratarle

Come con qualsiasi altra parte del corpo, le unghie devono avere una idratazione continua per rimanere forti, lunghe e sane. Oltre ad aumentare il consumo di acqua, cercate di usare una crema idratante appositamente studiata.

Pensate di commettere uno di questi errori? Meglio iniziare a prendere contromisure fin da subito per avere unghie bellissime, forti e sane.

Come rinforzare le unghie fragili con i rimedi naturali

Croce e delizia di tutte le donne, le unghie sono una delle parti del corpo che tanto possono darci soddisfazioni quanto possono farci “perdere” molto tempo per la loro cura. Sì, certo, lo sappiamo che chi bella vuole apparire un poco deve patire, ma quanto sarebbe bello se tutto fosse perfetto senza dover penare troppo?

Beh, noi una mano con qualche rimedio semplice, veloce e naturale proviamo a dartela, tu però promettici che farai la brava e seguirai per filo e per segno i nostri consigli, ok? In questo articolo la Nonna vi mostrerà tre rimedi naturali per rinforzare le unghie fragili.

Partiamo però dal principio: perché le unghie si possono indebolire? I fattori sono molteplici e non sempre collegati tra di loro. Si potrebbe trattare di cause legate allo stress e quindi alla somatizzazione di un disagio più profondo, alla cattiva alimentazione o più precisamente alla carenza di nutrienti in particolare, in ogni caso valgono comunque sempre gli stessi consigli sul consumo di frutta e verdura.

Le unghie possono indebolirsi anche perché usiamo detergenti e detersivi troppo aggressivi senza poi proteggerle e idratarle con una crema o perché usiamo smalti di bassa qualità e non lasciamo passare neanche un giorno tra un’applicazione e l’altra per far respirare l’unghia. Ricordiamo anche che l’utilizzo di solventi troppo aggressivi, come l’acetone, può rovinare le unghie.

Come fare quindi? Ecco i tre rimedi della Nonna!

come rinforzare le unghie fragili

Olio evo

Non ci avevi mai pensato? Ebbene si, massaggiare le unghie con un po’ d’olio extravergine d’oliva aiuta a mantenerle idratate, più elastiche e quindi più forti. Un po’ come quando ci spalmiamo addosso confezioni intere di olio di mandorle dopo aver abbondantemente sfruttato quelle di nocciolata.

Limone

Il limone sbianca e rinforza, lo sapevi? Approfittane magari dopo aver cucinato qualcosa che ti lascia sulle mani un odore particolarmente persistente, prima di passare alla crema idratante senza fermarti su quella pasticcera o su quella alle nocciole come sopra. Massaggia le unghie con qualche goccia di limone e vedrai come in poco tempo saranno più luminose e più forti.

Bicarbonato

Questo terzo rimedio della Nonna racchiude anche i primi due, perché si tratta di un impacco a base di olio, bicarbonato e limone in grado sia di sbiancare che di rinforzare. Prepara un composto con un cucchiaio di olio, due di bicarbonato e uno di limone, mettine un po’ su ogni unghia, massaggia e lascia riposare per qualche minuto.

Trucchi e consigli della Nonna

Un segreto di salute e bellezza di cui tutti possono beneficiare è bere molta acqua. L’idratazione è la chiave per una pelle bella, ma anche per capelli e unghie forti. Bere molta acqua durante il giorno vi farà sentire meglio, giovando alle vostre cuticole.

Anche una dieta equilibrata, che include molte proteine, aiuterà anche a migliorare la salute delle vostre unghie.

Se avete problemi con le unghie deboli, considerate di ridurne la lunghezza, fino a che non saranno forti. Le unghie corte sono meno inclini alla rottura, poichè ci sono meno bordi esposti alla lacerazione e meno superficie dove l’acqua e le sostanze chimiche possono essere assorbite. Basta fare in modo di limare le unghie in una direzione, e non avanti e indietro.

come rinforzare le unghie

Applicare oli essenziali naturali come quello di mandorle è un toccasana, anche un balsamo per le labbra va bene per le cuticole: mettetelo in borsa e applicatelo spesso, non solo la sera.

Idem per la crema idratante per mani, ve ne sono alcune appositamente pensate per rafforzare le unghie.

Un ottimo rimedio della Nonna è applicare del limone: mettete le dita in mezzo limone e strofinate, non solo saranno più forti, ma il limone sbiancherà anche le tracce di nicotina. Un trattamento davvero utile, due in uno!

Come avere unghie perfette

unghie-perfette-rimedinonna

Le unghie in buona salute hanno una superficie liscia, uniforme e lucente, colorito rosato e devono essere dure e resistenti, ma al contempo elastiche e flessibili. Per tenerle sempre in ordine con dei rimedi casalinghi si possono frizionare spesso con olio extravergine d’oliva per un’azione rinforzante e nutriente, mentre massaggiarle con succo di limone le rende più forti e lucide.

Accanto alle carenze nutrizionali, le unghie fragili possono essere dovute a malattie allergiche o micosi. L’alimentazione è molto importante, quindi per rinforzarle aggiungete alla vostra dieta cereali, latticini, legumi, uova, pesce, germe di grano e riso integrale. Invece, per stimolarne la crescita usate spesso degli oli curativi, fate bagni caldo-freddi per migliorare l’irrorazione sanguigna e bevete delle tisane medicinali apposite. contro i danni causati dall’uso prolungato di smalti e dalla nicotina, si posson otenere le dita a bagno nel limone, ogni sera per almeno un mese, e sperare. Il limone, in ogni caso oltre a schiarire rinforza: quindi, se le unghie si spezzano, come detto sopra, ne trarranno giovamento.

Una ricetta della Nonna: Crema per unghie sane e perfette.

Passate al mixer mezza patata, 2 foglie di cavolo e 2 o 3 cucchiai da cucina di farina d’avena. Otterrete un impasto che potrete applicare tutte le volte che volete per rendere più belle le vostre unghie.

Procedimento: Immergete le unghie nell’acqua calda e salata, questo servirà a renderle molto più forti. Fate dei bagni di olio extravergine d’oliva tiepido ogni 10 giorni: l’olio di oliva è nutriente e proteggerà le unghie dalle aggressioni esterne. Immergete le unghie nel succo di limone, le renderà più bianche e resistenti.

Mordersi le unghie, le conseguenze di cui potreste soffrire

L’onicofagia, vale a dire, la cattiva abitudine di mordersi le unghie, è un disturbo psicologico associato ad alterazioni del sistema nervoso che portano ad ansia e stress. Spesso colpisce i bambini e gli adolescenti, e di questi, solo in un piccolo numero di casi il problema rimane in essere fino all’età adulta.

Anche se può essere considerato come un mero problema estetico, a causa dell’aspetto che dà alle mani, è una condizione che va al di là di questo. E che riflette non solo squilibri emotivi, ma che può influenzare l’insorgenza di alcuni sintomi e malattie: i batteri che entrano in contatto tra i denti e le unghie, così come le infiammazioni, portando ad una serie di reazioni negative che si manifestano in vari aspetti della salute. Dato che molti ancora non lo sanno, in questo articolo la Nonna vuole condividere le 7 principali conseguenze di mordersi le unghie. Scopriamole insieme!

Infezioni alle unghie

Mordersi le unghie impedisce loro non solo di crescere sane, ma aumenta anche il rischio di infezioni da batteri e lieviti. Questa abitudine crea una debolezza nella struttura dell’unghia e nella pelle circostante, che facilita l’attacco di microrganismi dannosi. A causa di questo disagio che possono apparire problemi come:

  • Irritazione e arrossamento intorno alle unghie.
  • Sensazione di bruciore o dolore.
  • Pus intorno all’unghia.
  • Variazioni di colore e di struttura delle unghie.

Infezioni gastrointestinali

Anche se non si può dire a colpo d’occhio, mangiarsi le unghie crea un ambiente perfetto per la crescita di batteri patogeni come l’E. coli e la salmonella. Questi microrganismi crescono facilmente nell’ambiente umido delle unghie e della bocca, possono facilmente passare nel sistema gastrointestinale, in cui poi producono diversi tipi di infezioni.

mordersi le unghie, una cattiva abitudine da perdere

Verruche

Le persone che di solito si mangiano le unghie spesso spesso sviluppano le verruche più facilmente rispetto a quelle che non hanno questa cattiva abitudine. Questo sintomo è causato da uno dei sottotipi di papillomavirus umano (HPV) e, poiché il contatto tra le unghie e la bocca facilita la sua diffusione, possono avere origine in varie parti del corpo. Esse sono piuttosto comuni tra i bambini, non solo perché sono i più propensi a mangiarsi le unghie, ma perché il loro sistema immunitario è meno sviluppato.

Leggi anche: Oli essenziali per combattere le verruche in modo naturale

Ansia

Mangiarsi le unghie, di solito inconsciamente, è una delle reazioni del corpo a stati di stress e ansia. Sebbene lì per lì si avverta un senso di calma per il sistema nervoso, la mancanza di controllo può portare a comportamenti compulsivi che necessitano la massima cura. La bocca è uno dei settori con il maggior numero di terminazioni nervose e, a causa di ciò, questo atto diventa il metodo per gestire gli squilibri emotivi. Tuttavia, se ripetuta più e più volte, l’ansia non viene gestita correttamente e dura più a lungo.

Malattie dentali

Mordersi le unghie aumenta in modo ricorrente il rischio di sviluppare malattie orali, a causa dell’indebolimento dei denti e della sofferenza delle gengive. I denti superiori possono lasciare la loro posizione naturale e talvolta influenzare il modo in cui si morde il cibo. D’altra parte, i denti si usurano più rapidamente e perdono lo smalto che li protegge contro gli acidi e i microrganismi. Come risultato, si producono infezioni batteriche e virali, che tra le altre cose, comportano il verificarsi dell’alito cattivo.

Indebolimento del sistema immunitario

A causa del grande numero di microrganismi che possono raggiungere il corpo dopo essersi morsi le unghie, il sistema immunitario tende ad indebolirsi. Per questo motivo, diminuisce la produzione di anticorpi che difendono il corpo contro agenti esterni. Coloro che hanno questa cattiva abitudine sono più sensibili alle allergie, raffreddori e influenza.

Leggi anche: Come rafforzare il sistema immunitario in modo naturale

Riduzione della qualità della vita

Per tutte le reazioni fisiche ed emotive che coinvolgono l’atto di mordersi le unghie, coloro che non riescono a controllarsi possono avere una significativa riduzione della loro qualità di vita. I pazienti rimangono ansiosi per la maggior parte del tempo e, notando l’aspetto delle unghie, cominciano ad avere problemi di autostima e di fiducia. D’altra parte, a causa del ruolo di unghie nell’immagine personale, potreste probabilmente soffrire anche di alcune ripercussioni sociali.

State continuando a mangiarvi le unghie? Se fate parte del gruppo di persone che non sono riuscite a smettere, cominciate ad agire il più presto possibile per non dover subire queste conseguenze.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Unghie rotte, cause e rimedi della Nonna per renderle perfette
Article Name
Unghie rotte, cause e rimedi della Nonna per renderle perfette
Description
Unghie rotte, cause e rimedi della Nonna per renderle perfette
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.