Come conservare l’avocado: trucchi e consigli della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

L’avocado è un alimento tra i più versatili. Si usa in ricette tutto intero o liquido, e persino come ingrediente per maschere e vari trattamenti naturali. L’unico svantaggio è che tende ad ossidarsi molto velocemente, perdendo il suo aspetto fresco e adottando un colore scuro che lo rende poco attraente per il consumo in seguito.

Molti sanno che per massimizzare i vantaggi dell’avocado è importante consumarlo tutto nel più breve tempo possibile, ma come conservare l’avocado più a lungo? Ecco alcuni consigli della Nonna.

Come conservare l’avocado acerbo tutto intero

Dopo l’acquisto, mettete i vostri avocado acerbi in un sacchetto di carta o di giornale. Anche se è possibile saltare questo passaggio, esso aiuta la frutta a maturare più velocemente. Senza il sacchetto, l’avocado può richiedere fino a 7 giorni di tempo per maturare, il che può essere utile se l’avete acquistato diversi giorni addietro. Se volete accelerare ulteriormente questo processo, mettete una mela o una banana nella borsa e lasciatela a temperatura ambiente.

Per conservare l’avocado acerbo, mettetelo lontano dalla luce del sole e non al fresco, perché rallenta il processo di maturazione e potrebbe far passare il frutto da maturo a marcio. Controllate gli avocado ogni giorno e toccatelo delicatamente per capire quanto è maturo. La polpa di un avocado maturo affonda un po’ quando si dà una stretta gentile. È possibile conservare gli avocado a temperatura ambiente per circa una settimana, se sono ancora verdi.

come conservare l'avocado

Come conservare l’avocado acerbo tagliato

Usando una spazzola o un pennello coprite entrambe le metà dell’avocado con succo di limone o lime sulla superficie esposta del frutto. Così facendo il processo di ossidazione sarà rallentato.

Se non avete limone o lime potete usare il succo d’arancia, aceto o pomodoro. Poi riunite le due metà. L’idea è quella di limitare al massimo l’esposizione all’ambiente. Infine, avvolgete strettamente con pellicola trasparente per sigillarlo.

In alternativa, è possibile inserire l’avocado in un contenitore ermetico in un sacchetto sottovuoto o in un sacchetto di plastica richiudibile. L’obiettivo è quello di evitare che l’aria raggiunga il frutto. Mettete in frigorifero l’avocado così avvolto per diversi giorni o fino a quando matura.

Come conservare l’avocado maturo tutto intero

Posizionate l’avocado maturo in un sacchetto di plastica, cercando di togliere tutta l’aria possibile dal sacchetto e richiudetelo. Dopo raffreddate il frutto per rallentare la maturazione. Di conseguenza, l’avocado conservato in frigorifero durerà molto più a lungo se si lascia a temperatura ambiente prima di iniziare a marcire. Se l’avocado diventa troppo morbido, ha maturato troppo e non è più idoneo al consumo.

Conservare l’avocado maturo senza seme

Se gli avocado non hanno più il seme andrebbe applicato un sottile strato di succo di limone sopra la polpa. Ricordate che funziona qualsiasi agrume o anche uno strato di olio d’oliva.

Sebbene l’olio non agisca direttamente nel ridurre l’ossidazione del frutto, si può usarlo per serrare l’esposizione all’aria.

Avvolgete strettamente l’avocado con involucro o un sacchetto di plastica. Se usate l’olio d’oliva al posto del succo di agrumi, è meglio avvolgere l’avocado in un involucro di plastica, in quanto questa combinazione sigilla in modo più efficace il frutto. Infine, mettete in frigorifero.

Come conservare l’avocado maturo tagliato con seme

Lasciate il seme di avocado all’interno, invece di rimuoverlo dal mezzo avocado non utilizzato. Questo serve per diminuire il tasso di ossidazione. Avvolgete strettamente con l’involucro di plastica. Mettete in frigorifero e riesaminate periodicamente l’avocado. Di solito un avocado maturo tagliato e conservato in questo modo potrebbe durare uno o due giorni prima che vada a male.

Congelare gli avocado

Per eseguire questa procedura è necessario tagliare l’avocado a metà con un coltello affilato, poi giratelo un po’ per separare le due metà, infine togliete il seme e la buccia. Cercate di separare la polpa dal guscio con un cucchiaio o con le dita, se si tratta di un avocado maturo. Frullate la polpa o fate una purea prima di metterlo nel congelatore.

Se si congela tutto intero o tagliato, l’avocado cambierà aspetto e perderà consistenza, gusto e qualità. Procedete aggiungendo un cucchiaio di succo di limone e mettete l’avocado nel frullatore, amalgamate bene in modo uniforme e mettete la purea così ottenuta in un contenitore ermetico, quindi mettete nel freezer.

Se conservato in questo modo, l’avocado si conserva per un massimo di sei mesi. Questo metodo è ideale se si utilizza regolarmente l’avocado per farne una crema spalmabile, per frullati o preparati.

Questi trucchi su come conservare l’avocado sono molto semplici e facili da mettere in pratica. Non avete bisogno di molte cose o denaro per preparare molte ricette con questo frutto che amerete, e che grazie ai rimedi della Nonna potrete conservare per un massimo di 6 mesi.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.