Come combattere l’ingrigimento dei capelli prematuro con 5 rimedi naturali

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

L’ingrigimento dei capelli è uno dei problemi estetici più temuti dalle donne, specialmente quando si verifica prematuramente. Anche se è un segno inevitabile dell’età, a volte si verifica già a partire dai 30 anni, sia per lo stress continuo, che per l’uso di alcune sostanze chimiche o persino problemi genetici.

La comparsa dell’ingrigimento dei capelli è il segno evidente di una diminuzione della produzione di melanina, il pigmento responsabile di dare loro il colore scuro.

Si stima che almeno il 50% della popolazione sopra i 45 anni ne soffra, anche se solo una donna su tre mantiene i capelli in quello stato: anche se non è un problema di salute, la maggior parte delle donne preferisce nascondere il loro colore e mantenere una tinta scura più a lungo.

Fortunatamente, ci sono numerosi rimedi della Nonna che vi permetteranno di attenuare l’ingrigimento dei capelli senza per questo sottoporli a soluzioni di trattamento aggressivo: ecco i migliori 5, non esitate a provarli e rimarrete sorpresi!

Acqua di patate

L’acqua di bucce di patate è una delle ricette tradizionali per combattere l’ingrigimento dei capelli e nutrirli naturalmente. Questo liquido concentra importanti vitamine e minerali che aiutano a rafforzare i capelli dando loro un tono più intenso.

Ingredienti

  • 4 bucce di patate
  • 2 litri di acqua

Procedimento

Inserite le bucce di patate in una pentola capiente e aggiungete due litri di acqua, poi fate bollire a fuoco basso per 25 minuti, e dopo questo tempo aspettate fino a quando la temperatura non sarà sopportabile.

Passate infine il liquido attraverso un colino e conservate in una bottiglia di vetro per usarlo al bisogno.

Come si usa

Lavate i capelli come al solito e applicate l’acqua di patate con un leggero massaggio su tutto il cuoio capelluto. Irrorate con l’aiuto di uno spray e lasciate riposare per 20 minuti, poi sciacquate abbondantemente con acqua. Usate questo rimedio tre volte alla settimana per combattere l’ingrigimento dei capelli.

Quina e rosmarino

La combinazione di quina e rosmarino è un altro rimedio naturale per combattere l’ingrigimento dei capelli. Può essere usato sin dai 30 anni al fine di prevenire la perdita di melanina che provoca l’ingrigimento.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di foglie di quina (30 g)
  • 3 cucchiai di rosmarino (30 g)
  • 2 bicchieri di acqua (500 ml)

Procedimento

Fate bollire l’acqua e aggiungete la quina, poi abbassate la fiamma e fate cuocere a fuoco lento per 10 minuti. Aggiungete il rosmarino, spegnete il fuoco e lasciate riposare coperto per 20 minuti. Lasciate raffreddare, filtrate e conservate il prodotto in un contenitore adatto.

Come si usa

Lavate i capelli con il vostro shampoo di sempre e cospargete con la preparazione come ultimo risciacquo. Utilizzate almeno tre volte a settimana per combattere l’ingrigimento dei capelli.

rimedi per l'ingrigimento dei capelli

Camomilla e curcuma

Questo semplice trattamento a base di camomilla e curcuma è raccomandato per le donne bionde o castane chiare. Le sue proprietà non solo riducono l’ingrigimento dei capelli precoce, ma contribuiscono a rafforzarli dalla radice alla punta.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di camomilla (10 g)
  • 4 cucchiai di curcuma in polvere (40 g)
  • 2 bicchieri di acqua (500 ml)

Procedimento

Fate bollire l’acqua e quando bolle aggiungete la curcuma e la camomilla. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare per 20 minuti.

Come si usa

Usate il preparato come ultimo risciacquo dopo aver lavato i capelli. Assicuratevi di massaggiare il cuoio capelluto per ottenere risultati ottimali contro l’ingrigimento dei capelli. Ripetete l’applicazione due o tre volte alla settimana.

Salvia e rosmarino

La combinazione di salvia e rosmarino è un rimedio tradizionale per combattere l’ingrigimento dei capelli, così come l’eccessivo declino e la perdita di lucentezza. Le sue proprietà stimolano la produzione di melanina e aiutano la crescita sana.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di salvia (30 g)
  • 3 cucchiai di rosmarino (30 g)
  • 2 bicchieri di acqua (500 ml)

Procedimento

Fate bollire l’acqua, aggiungete la salvia e il rosmarino e lasciate sobbollire per cinque minuti. Trascorso questo tempo, coprite e lasciare riposare per circa 20 minuti. Dopo aver controllato la temperatura, passate attraverso un setaccio e versate in un flacone spray.

Come si usa

Dopo aver sciacquato i capelli come al solito, separateli in ciocche e spruzzate la lozione. Non risciacquate per avere un effetto ancora migliore. Ripetete l’uso due volte al giorno, almeno tre volte a settimana.

Noci nere

La lozione alle noci nere scurisce i capelli grigi, e donerà loro una sensazione di morbidezza duratura.

Ingredienti

  • 8 noci nere
  • 1 litro di acqua

Procedimento

Versate l’acqua in una pentola, aggiungete le noci nere e mettetele a bollire per 25 minuti, dopodichè passate attraverso un setaccio e versate la lozione così ottenuta in un barattolo.

Come si usa

Coprite i capelli con questo liquido e lasciate agire per 30 minuti. Sciacquate e ripetete ogni giorno per ritardare l’ingrigimento dei capelli.

Pronti a testare queste soluzioni? Scegliete quella che preferite e scoprirete che potrete apparire più giovani senza usare le tinture chimiche per capelli!

Grazie dell’attenzione, leggi anche gli altri rimedi della Nonna e continua a seguirci!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.