I più comuni miti da sfatare sulla cura della pelle

5. La pelle grassa deve essere lavata più spesso

Se lavate il viso più di due volte al giorno e grattate il naso e la fronte, il corpo inizierà a produrre più (e non meno) olio, per compensare la secchezza causata. Lavate la pelle grassa delicatamente e con attenzione.

6. Togliere verruche e porri legandoli con lo spago

Questo mito persistente sulla cura della pelle esiste da centinaia di anni, ed era particolarmente popolare qualche generazione fa (quindi potreste averlo sentito dai vostri nonni). Come spesso accade, c’è qualcosa di vero attorno ai rimedi della Nonna tuttavia, ci sono un paio di motivi per cui non dovreste optare per questo approccio.

In primis, un occhio non allenato non può capire se un’escrescenza della pelle è innocua o cancerosa. Se tentate di toglierla invece di andare dal medico, potreste finire per ritardare una diagnosi fondamentale (così come il trattamento associato). In secondo luogo, anche le crescite benigne possono sanguinare eccessivamente se trattate da sole, causando cicatrici e lasciando la pelle aperta alle infezioni.

7. L’acne adolescenziale e adulto si trattano allo stesso modo

Si ritiene comunemente che l’acne degli adolescenti e degli adulti possa essere affrontato esattamente nello stesso modo. Tuttavia, ciò che vi ha ripulito da brufoli e cisti a 17 anni raramente vi lascerà una pelle liscia e sana in età avanzata. la pelle matura è in genere più asciutta, ed i prodotti usati in adolescenza lasceranno un volto disidratato.

In particolare, state lontani dal sapone antibatterico e dalla maggior parte dei farmaci contro l’acne, in quanto possono portare ad arrossamenti, prurito e pelle squamosa. Al contrario, cercate un detergente più leggero che abbia l’acido salicilico come ingrediente chiave. E se riuscite a trovare un prodotto contenente retinoidi, affronterete i principali segni dell’invecchiamento assieme alla vostra acne.

Leggi anche: rimedi naturali contro acne e brufoli

8. Pelle perfetta con la crema

Ci sono momenti in cui la soluzione per una cura della pelle arriva in barattolo. Detto questo, è importante capire che i trattamenti topici non terranno la pelle in condizioni incredibili. Vi sono prove sempre più evidenti che suggeriscono che ciò che si mangia e quanta acqua si beve è altrettanto importante per l’aspetto della pelle e la funzionalità. Finora, alcuni vantaggi della cura della pelle più promettenti sono legati ad alimenti come uva, pomodori e cioccolato fondente (sì, in realtà basta assicurarsi che ci sia oltre il 70% di cacao!).

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Leave a Reply