Rimedi della Nonna per la febbre alta nei bambini

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Riceviamo e pubblichiamo questa richiesta d’aiuto di una mamma preoccupata per la febbre alta della sua piccola.

Cara nonna, la mia bambina di 8 anni ha la febbre alta a 39 e non le scende. Non posso darle troppo paracetamolo, è ancora piccola. Quali rimedi mi consigli?
Grazie,
Alessandra

Cara Alessandra, avere un figlio malato può essere davvero spaventoso per la maggior parte dei genitori. Devi capire, però, che la febbre è risposta difensiva di un bambino per combattere le infezioni. La verità è che la febbre non fa male a un bambino. In generale, devi essere preoccupata solo quando la temperatura raggiunge i 40 gradi, in quanto ciò potrebbe molto probabilmente indicare una grave infezione.

Ridurre la febbre è necessario solo per star meglio, o per tenere sotto controllo una febbre alta potenzialmente pericolosa. Altrimenti non è necessario trattarla: se la febbre alta nei bambini rimane costante a 39, tuttavia, portarla ad una temperatura minore è ragionevole. Detto questo, questi sono i migliori rimedi della Nonna per la febbre alta nei bambini che si potete provare:

Rimedi della Nonna per la febbre alta nei bambini

Bere molto

Dal momento che la febbre provoca notevole perdita di liquidi attraverso la pelle con la sudorazione, è molto importante dare al bambino molti liquidi, come acqua, zuppe, ghiaccioli, succo di frutta, gelatina aromatizzata ecc. In questo modo si aiuterà a prevenire la disidratazione.

Togliere i vestiti in eccesso

Una temperatura del corpo troppo alta può portare a gravi complicazioni: vestite quindi il bambino con abiti leggeri, togliete gli indumenti in eccesso, ed evitate di mettergli addosso coperte pesanti per consentire la perdita di calore attraverso la pelle e prevenire il surriscaldamento.

febbre alta bambini
Febbre alta nei bambini? La Nonna ha i rimedi!

Bagno tiepido

Contrariamente alla credenza popolare, un bagno freddo per ridurre la febbre non funziona. Il fatto è che può causare brividi e innescare il corpo a produrre una temperatura ancora più elevata. Un bagno tiepido è preferibile.

Regolare la temperatura dell’ambiente

La temperatura ambiente ideale per un bambino con la febbre è tra i 20 e i 21 gradi. Se la temperatura ambiente è troppo calda, accendete l’aria condizionata e regolatela di conseguenza.

Riposo, riposo e riposo

Sonno e riposo sono il rimedio naturale del corpo per recuperare dalla febbre alta. Se il sistema immunitario del corpo sta già combattendo l’infezione, è più probabile che sia già stanco. Facendo riposare il vostro bambino, gli darete una possibilità di combattere l’infezione per star meglio più rapidamente.

Antipiretici

I farmaci contro la febbre (o antipiretici) sono un buon aiuto per abbassare la febbre rendere il bambino più tranquillo. Scegliete il farmaco che ritenete funzionare meglio su di lui.

Vitamina C

Stimolare il sistema immunitario del bambino aiuta a combattere l’infezione più veloce e, successivamente, a ridurre la febbre. Fategli quindi una bella spremuta d’arancia ogni giorno, e includete nei suoi pasti alimenti ad alto contenuto di vitamina C.

Leggi anche: Proprietà della vitamina C.

Vitamina B

Non è raro per un bambino con la febbre avere una diminuzione dell’appetito. Aumentare la quantità di vitamina B può essere utile poichè essa aiuta a stimolare la fame.

Niacina

Come accennato in precedenza, un corpo malato ha bisogno di sonno e riposo. Un supplemento di niacina ridurrà il tempo necessario per addormentarsi agendo come un sedativo naturale.

Nutrimento adeguato

Per aiutare il bambino a diventare più forte, dategli il giusto apporto calorico, con una dieta ricca di proteine, a basso contenuto di grassi e con tanti liquidi.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.