Detersivo fai da te alle noci del sapone: semplice, economico e naturale

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Ho già condiviso con voi alcune guide su come fare detersivi naturali in passato, ma devo essere onesta: le ricette tradizionali possono diventare davvero noiose! Bollire l’acqua, triturare della saponetta, mescolare borace e bicarbonato fino a quando non diventa un composto omogeneo … sono procedimenti che portano via parecchio tempo.

Ma sono davvero entusiasta di condividere questo nuovo rimedio della Nonna con voi semplicemente perché al suo interno contiene un prodotto fantastico: le noci del sapone. Esse sono facili da usare, non tossiche, a basso costo, con una coscienza ambientale, e soprattutto funzionano! Spero che lo amerete tanto quanto me.

Se c’è una lavoretto di casa di cui non possiamo fare a meno, è lavare i vestiti e la biancheria. Ho scelto di usare soltanto detersivi naturali dopo che ho iniziato a notare una sensazione di prurito per la maggior parte della giornata. Non uso profumi, non mangiare cibi che causano infiammazione, e mi idrato correttamente. Eppure, avvertivo una sensazione di prurito costante. Poi un giorno mia sorella ha detto di aver scelto opzioni ipoallergeniche, e ho pensato che sarebbe stato meglio seguire l’esempio!

E qui arrivano le noci del sapone. Avevo già comprato detersivi ipoallergenici in precedenza, ma mi sembrava sempre che contenessero ingredienti subdoli che irritavano ancora la mia pelle. Oltre a quello, ero abbastanza sicura che tutto stava andando verso le società di detersivi per bucato “eco friendly” che permeavano gli scaffali dei supermecati. E la plastica. Tanti rifiuti di plastica. Ma c’è un modo migliore!

Cosa sono le noci del sapone?

Nonostante il nome, le noci del sapone non sono tecnicamente noci. Sono i frutti dell’albero Sapindus mukorrosi che si trova nelle regioni calde e tropicali come l’India, il Nepal, e l’Indonesia. Le noci del sapone assomigliano molto ai litchi, eppure non sono commestibili. Hanno un diametro di circa 1-3 centimetri, sono di colore giallo, e diventano bianche e coriacee dopo l’essiccazione.

Da secoli, nel Sud-Est asiatico si usano le noci del sapone come un detergente naturale. Solo poco tempo fa il resto del mondo ha iniziato ad utilizzarle come alternativa al detersivo. Le noci del sapone contengono la saponina, un surfattante naturale che produce una sostanza simile a gomma quando entra a contatto con l’acqua. Questa schiuma aiuta a rimuovere la sporcizia e le macchie da tutti i tipi di tessuto.

I detersivi commerciali contengono molti ingredienti tossici e tensioattivi chimici pericolosi. Diossano, solfato di sodio ed etossilati di nonilfenolo sono solo alcuni. Essendo questi detersivi costosi, ad alto contenuto di materie plastiche, tossici, e pericolosi per l’ambiente, sapevo che ci doveva essere un modo migliore per pulire i miei vestiti. E per fortuna, le noci del sapone si sono dimostrate un ottimo rimedio naturale che tutti noi possiamo usare.

Perchè usare le noci del sapone

Ci sono molte ragioni per cui si dovrebbe iniziare a utilizzare le noci del sapone quando si fa il bucato. Eccole in sintesi:

  • Sono economiche: un chilo di noci del sapone può essere acquistato per circa 30 euro e consente di fare circa 300 carichi di bucato.
  • Sono ecologiche: le noci del sapone possono essere riutilizzate 5-6 volte, messe in un cumulo di compost, e poi essere trasformate in fertilizzante.
  • Possono essere usate su qualsiasi tessuto: dal momento che sono naturali, le noci del sapone sono detergenti meravigliosi per qualsiasi tessuto, anche per la seta. Esse sono inoltre ideali per i pannolini lavabili dal momento che sono delicate sulla pelle.
  • Non usurano i vestiti: poichè le noci del sapone non hanno alcun residuo, non ostruiscono i pori del tessuto causando dissolvenza o scolorazioni ai vestiti.
  • Lasciano ai vestiti un odore fresco e pulito: come l’aceto, le noci del sapone sono grado di neutralizzare l’odore dei vestiti e funzionano particolarmente bene su odori organici, come il sudore e le urine.

Come fare un detersivo naturale con le noci del sapone

Ci sono tre semplici modi per utilizzare le noci del sapone come un detersivo naturale. Se volete essere in grado di riutilizzarle, optate per il primo metodo: le ricette a base di sapone liquido e in polvere non sono riutilizzabili.

Suggerimento

se usate l’acqua fredda per lavare i vestiti, immergete le noci in una ciotola di acqua calda per un paio di minuti prima di gettarle dentro per consentire loro di fare la schiuma correttamente.

Noci del sapone semplici

Mettete 3-5 gusci di noce del sapone in un sacchetto, legatelo, e gettatelo nel cestello della lavatrice assieme al bucato. Un sacchetto di noci di queste dimensioni può essere utilizzato nuovamente per 4-5 carichi.

Noci del sapone liquide

Fate bollire 15 gusci di noce del sapone in acqua per 30 minuti. Una volta ridotta, passate questa infusione attraverso un telo per eliminare eventuali residui. Utilizzate 3 cucchiai di liquido con ogni carico di biancheria. Ma ricordate: è necessario suddividere il vostro sapone liquido così ottenuto in piccole parti, perché si rovinerà entro 1-2 settimane.

Noci del sapone in polvere

Prendete una manciata di noci del sapone e fatele saltare in un robot da cucina. Una volta che diventate una polvere fine, prendetene 2-3 cucchiaini e mettetela nella lavatrice con i vestiti, lavando la biancheria come fareste normalmente.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.