I migliori rimedi naturali della Nonna per la tigna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (5 voto/i, media: 4,40 su 5)
Loading...

Ecco alcuni dei migliori rimedi naturali per la tigna. I rimedi della Nonna sono come sempre poco costosi, e scoprirete che curare la tigna nei bambini e negli adulti con questi rimedi naturali è davvero semplice. Vivendo spesso a contatto con gli animali, una delle cose che temo più è la possibilità di prendere la tigna sulla pelle da un animale domestico che la diffonde. Fortunatamente, se si prende, non è troppo difficile da eliminare. (Ancora non l’ho presa!)

La tigna è in realtà una infezione fungina che vive nella pelle. Si credeva tempo fa che venisse causata da un verme dalla forma a anello, ma si è scoperto che l’agente che provoca l’infezione cutanea è chiamato dermophyte. Questi funghi della pelle vivono di cheratina, parte dello strato superiore delle cellule morte. Per questo motivo l’infezione non entra mai molto in profondità nella pelle.

Tigna: cause e sintomi

Il fungo che causa questo problema della pelle è chiamato tinea corporis. Non è l’unico di questa specie che ci riguarda, perché possiamo anche soffrire di piede d’atleta a causa del tinea pedis o di tigna inguinale a causa del tinea cruris. I sintomi iniziano tra 4 e 10 giorni dopo il contatto con il fungo.

Il primo segnale è un’eruzione circolare dai bordi leggermente elevati. Nella pelle al centro del cerchio possiamo vedere alcune eruzioni, ma in generale, è sana. Il problema è che il prurito può essere insopportabile e grattarsi può diffondere il fungo e causare infezioni. Gli “anelli” possono moltiplicarsi su altre parti del corpo, o fondersi insieme. Nei casi più gravi, si formano vesciche e piaghe piene di pus.

La tigna può essere trasmessa in molti modi diversi, sia diretti che indiretti. Ad esempio, con un contatto diretto con la pelle di una persona infetta o con un animale domestico (cani, gatti, cavalli e conigli possono contrarre questa malattia). I bambini sono più vulnerabili a questa infezione rispetto agli adulti. In aggiunta, ci sono fattori di rischio che aumentano la comparsa e lo sviluppo della tigna:

  • Eccessiva sudorazione
  • Vivere in zone calde o umide
  • Indossare indumenti stretti
  • Partecipare a sport di contatto
  • Scambiarsi abiti o asciugamani
  • Avere un sistema immunitario debole

Inoltre, per evitare il verificarsi della tigna occorre evitare il contatto con persone infette, e non condividere i vestiti che stanno a contatto con la pelle. E’ anche importante portare il vostro animale domestico dal veterinario e asciugarsi bene dopo la doccia (in particolare tra le dita dei piedi, ascelle e inguine).

Rimedi della Nonna per la tigna

Se non volete usare farmaci prescritti da un medico o se volete integrare il trattamento, ecco alcuni rimedi della Nonna contro la tigna, semplici da fare a casa e molto efficaci.

Mantenere una buona igiene

Per curare la tigna, mantenere una buona igiene è fondamentale. Ciò aiuta a prevenire la diffusione dell’infezione in altre aree del corpo, e riduce i tempi di guarigione. Occorre mantenere l’area interessata il più pulita possibile, e lavare la zona con acqua e sapone neutro ogni giorno. Dopo la doccia, asciugate bene la pelle, specialmente tra le dita dei piedi, l’inguine e le ascelle. Inoltre, evitate che il sudore si accumuli intorno alla zona interessata, poiché l’umidità facilita la diffusione del fungo. Lavate accuratamente le mani con acqua calda e sapone dopo aver trattato tigna, o indossate guanti monouso. Inoltre, evitate di condividere asciugamani e vestiti con qualcuno che ha l’infezione.

Candeggina

Trattare la tigna con la candeggina è una soluzione efficace, ma può anche causare fastidio sulla pelle. Mescolate una parte di candeggina con una parte di acqua e tamponate sopra l’area interessata tre volte al giorno fino alla guarigione. La Nonna consiglia di utilizzare una lozione se la pelle è sensibile alla soluzione.

Smalto per unghie

Applicate uno smalto trasparente su tutta l’area e lasciate riposare per almeno cinque ore. Utilizzate un solvente per unghie per togliere lo smalto, e poi immergeteci dentro un batuffolo di cotone e tenere premuto sulla zona colpita. Ripetete questo rimedio naturale per la tigna ogni giorno fino a quando il problema è risolto: gli smalti per unghie fanno grandi cose per la tigna.

Wasabi

Il Wasabi è un tipo di rafano giapponese che molte persone hanno scoperto essere un ottimo rimedio naturale per la tigna. Utilizzate una pasta wasabi sulla zona una volta o due al giorno fino a quando l’infezione non sarà scomparsa.

Aceto di mele

Immergete un batuffolo di cotone nell’aceto di mele e tenetelo sulla zona colpita dalla tigna per alcuni minuti. Ripetete questo procedimento almeno due volte al giorno, tutti i giorni, fino a quando l’infezione non sarà risolte. L’aceto di mele è un efficace antifungino naturale.

Aglio

Anche l’aglio è uno dei migliori antifungino naturali, il che lo rende un ottimo rimedio naturale per la tigna. Basta prendere uno spicchio d’aglio e tagliarlo a metà, poi strofinarne metà sopra la zona colpita. Ripetete questo procedimento tre volte al giorno con aglio fresco finché non guarirete.

Per sconfiggere la tigna più velocemente, tritate uno spicchio d’aglio e mettete dei pezzi freschi sulla zona. Coprite con un cerotto e lasciate agire per diverse ore, controllate la pelle ogni ora per assicurarsi che non stia diventando troppo sensibile all’aglio crudo. Questo rimedio della Nonna dovrebbe funzionare davvero rapidamente.

Oli essenziali

Alcuni oli hanno proprietà antifungine potenti, come quello di lavanda o quello di tea tree. Applicarli più volte al giorno impedisce al fungo ulteriore sviluppo.

Ingredienti

  • 20 ml di acqua
  • 2 cucchiai di olio essenziale (30 g)

Procedimento: In una ciotola, mescolate l’acqua e l’olio essenziale che avete scelto (lavanda o tea tree). Applicate la miscela sulla zona interessata e coprite con un panno o con una garza. Lasciate riposare qualche ora prima di rimuovere la medicazione, e ripetete 3 volte al giorno per 1 mese consecutivo.

la tigna: perchè compare e i migliori rimedi

Aceto di mele

L’aceto di mele ha molte proprietà, tra cui antibiotiche e antifungine. E’ normale che all’inizio bruci un po’, ma provate a utilizzare l’aceto freddo per calmare i sintomi. Inumidite una garza o un panno di cotone con l’aceto di mele, poi applicate sulla lesione premendo leggermente. Lasciare asciugare all’aria e ripetete il trattamento da 3 a 5 volte al giorno.

Sale e aceto

Anche se dà una sensazione abbastanza fastidiosa quando viene a contatto con la pelle affetta da tigna, la verità è che il sale e l’aceto è un rimedio della Nonna molto efficace.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di aceto

Procedimento

In una ciotola mettete il sale e versate l’aceto a poco a poco. Formate una pasta e applicatela direttamente sulle lesioni della tigna. Stendete delicatamente e lasciate riposare 5 minuti, poi risciacquate con acqua tiepida e asciugate con un panno pulito picchiettando delicatamente. Ripetete questo trattamento 2 volte al giorno per almeno una settimana.

Sali di alluminio

I sali di alluminio hanno un effetto antitraspirante, quindi bloccano la produzione di sudore ed evitano la proliferazione del fungo.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio sali di alluminio
  • 200 ml di acqua

Procedimento

In un contenitore mettete i sali e versate lentamente l’acqua mentre continuate a mescolare. Quando ottenete una pasta, applicatela sulla lesione e lasciate agire 6 ore (meglio se tutta la notte). Trascorso tale periodo di tempo, risciacquate con acqua tiepida e asciugate bene senza strofinare. Ripetete questo rimedio della Nonna ogni giorno per una settimana.

Altri suggerimenti

Oltre a utilizzare rimedi della Nonna per la tigna, tenete a mente i seguenti suggerimenti:

  • Praticate una buona igiene: Questo serve per prevenire e trattare l’infezione. Lavate le mani quando arrivate a casa, prima di mangiare o dopo aver usato la toilette, fate il bagno tutti i giorni (soprattutto dopo un allenamento o nei mesi caldi) e usate saponi neutri.
  • Asciugatevi bene prima di vestirvi: Dopo la doccia è importante sapere che la pelle è secca. Ricordate che gli ambienti umidi sono perfetti per il proliferare dei funghi: strofinate bene con un asciugamano le zone del corpo con le pieghe, come le ascelle. Usate il talco o l’amido di mais per mantenere la pelle asciutta.

Questi sono solo alcuni dei migliori rimedi naturali per la tigna che potete utilizzare per guarire l’infezione ed evitare di andare dal medico. Ogni trattamento per tigna può anche essere usato per curare la tigna nei cani e nei gatti, basta essere sicuri che il vostro animale domestico non si mangi gli ingredienti elencati in precedenza!

Summary
I migliori rimedi naturali per la tigna
Article Name
I migliori rimedi naturali per la tigna
Description
La Nonna consiglia: i migliori rimedi naturali per la tigna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.