I rimedi della Nonna per rinforzare la memoria

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Immagina cosa succederebbe se un giorno non ti ricordassi nulla. Mantenere i ricordi è necessario: aiuta a ricordare le abilità che hai imparato, a recuperare le informazioni memorizzate nel cervello o a ricordare il passato. Ma con il tempo, potresti notare un calo nella tua memoria. Per molti, un calo della memoria può avere un enorme impatto nella vita e rendere difficile vivere in modo indipendente. E nessuno vuole vivere una vita con un buco nero dove vanno a finire i ricordi.

Ma non temere: puoi frenare il naturale declino della memoria derivato dall’età, adottando alcuni semplici cambiamenti allo stile di vita. Ricorda che la capacità della memoria non è fissa, ma molto flessibile. Ci sono molti semplici consigli e trucchi che possono aumentare la tua potenza cerebrale e rinforzare la memoria.

Trucchi della Nonna per rinforzare la memoria

La memoria può essere influenzata da tutto, dalle ore di sonno ai problemi alla tiroide. Tuttavia, se sei preoccupato per la diminuzione della memoria con l’avanzare dell’età o stai solo cercando di migliorare la capacità di ricordare fatti ed eventi, ecco qui alcuni eccellenti rimedi della Nonna che potranno aiutarvi.

Dormi adeguatamente

Il sonno ha un impatto diretto sulle tue capacità cognitive, inclusa la memoria. Durante il sonno, il cervello ordina e memorizza nuovi ricordi. Un sonno di buona qualità aiuta a rafforzare i ricordi e le nuove informazioni, perché il tuo cervello passa attraverso una sorta di processo di revisione durante questo periodo. Quindi, dormire meno significa che il tuo cervello non conserverà o non richiamerà le informazioni come normalmente farebbe.

Dormirai meglio se stabilirai un buon ritmo per dormire: vai a letto alla stessa ora ogni notte e alzati alla stessa ora ogni mattina. Inoltre, evita di guardare schermi luminosi prima di andare a letto, poiché ciò inibisce la produzione di melatonina, un ormone che controlla il ciclo sonno-veglia.

Fai esercizio fisico

L’esercizio fisico regolare rinforza la memoria, poichè aumenta significativamente il volume dell’ippocampo del cervello, la struttura coinvolta nella memoria verbale e nell’apprendimento. Inoltre, l’esercizio fisico porta più ossigeno al sangue, che porta i nutrienti al cervello, e riduce il rischio di malattie come il diabete e le malattie cardiovascolari, che possono portare alla perdita di memoria. Fai diversi tipi di esercizi cardio (corsa, bicicletta, nuoto, ecc.), ma anche allenamento ad intervalli ad alta intensità, stretching, yoga e pesi.

Riduci lo stress

Quando sei sotto stress, diventa più difficile ricordare le cose. Lo stress può influenzare la memoria sia direttamente che indirettamente. Quando è stressato, il corpo rilascia ormoni dello stress come il cortisolo, che altera il processo di memoria del cervello, in particolare la capacità di recuperare i ricordi a lungo termine. Lo stress costante riduce anche la potenza del cervello nel tempo, portando alla distruzione delle cellule cerebrali e danneggiando l’ippocampo, la sezione del cervello che forma nuovi ricordi e memorizza quelli vecchi.

Tieni il cervello impegnato

È importante sfidare il cervello con informazioni diverse per mantenere e migliorare le capacità cognitive. Se non riesci a sfidare a sufficienza il tuo cervello con informazioni nuove e sorprendenti, inizierà a deteriorarsi. Gioca a giochi di intelligenza, aiuterai il cervello ad attivare le sinapsi ovunque, comprese nelle aree della memoria. Inoltre, aiuta a migliorare la concentrazione e la capacità di ricordare le cose.

Quando si allena la mente, si creano nuove connessioni neurali che possono avere un’influenza positiva sulla memoria. Ci sono una vasta gamma di esercizi mentali che possono aiutare, la chiave è solo sfidare la mente e spingere i limiti della sua flessibilità. Fai il sudoku, impara una nuova lingua o gioca a scacchi: la funzione cognitiva di sicuro ne beneficerà.

Inizia a meditare

La meditazione è una pratica antica, che può avere un impatto positivo sul cervello e sulla memoria. La meditazione è importante per affinare la capacità di concentrazione e blocco delle distrazioni, che a sua volta aiuta a conservare e memorizzare le informazioni. Migliora anche il flusso sanguigno cerebrale, un altro fattore che stimola la memoria. La meditazione può anche ritardare l’invecchiamento cerebrale e prevenire malattie neurodegenerative come il decadimento cognitivo lieve, il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson.

Assumi vitamina D

La vitamina D, nota anche come vitamina del sole, è strettamente associata alla salute e alla memoria del cervello. Livelli più alti di vitamina D sono legati al miglioramento della memoria verbale, e possono persino proteggere il cervello dalla demenza. Questo accade quando i recettori della vitamina D attivati ​​aumentano la crescita dei nervi nel cervello. Inoltre, le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti possono aiutare a mantenere un funzionamento sano del corpo. L’esposizione alla luce solare del mattino per 10-15 minuti (senza protezione solare) è un buon modo per mantenere un adeguato livello di vitamina D nel corpo e rinforzare la memoria.

i rimedi della nonna per rinforzare la memoria

Ridi di più

La risata è la migliore medicina, ed è anche buona per la memoria. Ridere spinge infatti il corpo a rilasciare più endorfine, che inviano la dopamina al cervello, e questo può aiutare a migliorare le funzioni del sistema immunitario e alterare l’attività delle onde cerebrali: ciò influenza positivamente la memoria Inoltre, ridere aiuta a ridurre lo stress, che come abbiamo già visto può rovinare la memoria. Se non ridi abbastanza nella tua vita, unisciti a un cabaret o guarda un film o un video divertente. Inoltre, passa più tempo con amici e familiari che ti fanno ridere.

Bevi vino rosso

Se ti piace bere, allora scegli il vino rosso. Fa bene alla salute fisica e mentale. Il resveratrolo, un potente antiossidante presente in questa bevanda, protegge dal danno cellulare e aiuta a tenere a bada la perdita di memoria legata all’età. Ma per trarne i benefici, bevi con moderazione poiché troppo alcol può uccidere le cellule cerebrali. La quantità raccomandata è di un bicchiere al giorno per le donne e due per gli uomini.

Non fare troppe cose insieme

Se hai l’abitudine di fare più cose insieme per essere più produttivo, smetti di farlo: influenzerà negativamente la tua memoria. Fare troppe cose tutte insieme in realtà distrae il cervello e ti impedisce di concentrarti per completare una cosa al meglio. Ricorda sempre che il cervello in realtà fa soltanto una cosa per volta. Questo è il motivo per cui è difficile leggere un libro e parlare allo stesso tempo.

Alimenti per migliorare la memoria

Imparare una lingua, fare i puzzle o il sudoku non è sufficiente se vogliamo migliorare la memoria: il cibo è un alleato molto più importante per raggiungere questo obiettivo! Pertanto, adesso la Nonna ti spiegherà quali sono i cibi migliori che possono aiutare a darti un cervello sano e rinforzare la memoria! Se ultimamente sei smemorato e:

  • Non riesci a ricordare dove hai lasciato le chiavi
  • Non partecipai alle riunioni o feste, perché non te ne ricordi
  • Dimentichi di chiamare le persone per il loro compleanno (se non te lo ricordano i social network siete persi)

In questo caso, sarebbe bene consumare uno o più dei seguenti alimenti:

Broccoli

I broccoli hanno una buona quantità di una sostanza nutritiva chiamata colina, che consente la crescita delle cellule cerebrali. Le connessioni nella mente aumentano grazie a questa ricca verdura ricca di vitamina K che migliora le funzioni cognitive e, di conseguenza, migliora la memoria. I broccoli possono essere consumati in diverse ricette: prova ad aggiungerli alla tua dieta almeno una volta alla settimana.

Cereali integrali

Le farine integrali sono ottime per la memoria perché contengono vitamina B6 e acido folico. Entrambe le sostanze nutritive stimolano le funzioni cerebrali e le rafforzano. I suoi effetti positivi si fanno sentire nel breve termine: in pochi giorni si inizia a ricordare più cose rispetto a prima. Non esitare a mangiare pane, pizze, biscotti e qualsiasi ricetta fatta con grano, segale o orzo (compresi i cereali).

Barbabietola

La barbabietola da zucchero è una pianta perfetta per ossigenare il cervello. Se si aggiunge il suo apporto nutritivo, il risultato è una mente e un corpo sani. Da notare che un cervello pieno di neuroni ben ossigenati e nutriti è in grado di ricordare e pensare più chiaramente.

come rinforzare la memoria

Noci

Se non sai quale frutta secca mangiare per migliorare le funzioni cerebrali … guarda la forma! Le noci assomigliano ad un cervello e sono un cibo che ne aumenta le capacità. Questo è dovuto al fatto che contengono acidi grassi Omega 3 in grandi quantità, che aumentano l’assorbimento di neurotrasmettitori, migliorano le competenze cognitive e la memoria. Come se non bastasse, le noci aiutano il flusso di sangue e l’ossigenazione del cervello. E c’è di più: forniscono vitamina B6 e magnesio, due sostanze nutritive che proteggono le capacità cognitive.

Mirtilli

Tutti i frutti rossi sono eccellenti per migliorare la funzione del cervello, ma i mirtilli hanno più antociani. Questo nutriente aiuta a ritardare l’invecchiamento cognitivo, proteggere il sistema nervoso e quindi preservare la memoria. Mangia mirtilli come dessert o in succo naturale.

Pesce azzurro

Salmone, sardine o tonno fanno parte di questo gruppo di pesci noti per la loro apporto di acidi grassi Omega 3. Questa assunzione aiuta a mantenere le cellule cerebrali sane. Meglio mangiare pesce azzurro tre volte alla settimana: al vapore, bollito o arrosto, ma non fritto.

Curcuma

Studi dimostrano che la curcuma mantiene il cervello in buone condizioni. Aiuta a migliorare la memoria, e ad evitare o ridurre l’insorgenza di malattie degenerative. Si tratta di una spezia ricca di sostanze che proteggono la mente dalle infiammazioni e può essere utilizzata per esaltare il sapore dei vostri piatti.

Mela

Sono molte le proprietà di questo frutto per il corpo in generale e il cervello in particolare, grazie ad un composto chiamato quercetina. Questo nutriente protegge da disturbi come il morbo di Alzheimer o la demenza. Non esitate a mangiare una mela al giorno (meglio cruda e con la buccia) per migliorare la vostra memoria.

Caffè

Finché si consuma in quantità adeguate (non più di uno o due al giorno) il caffè è ottimo per la salute mentale e migliora la memoria. Attenzione però: non berlo la sera o prima di andare a letto, perché potrebbe non farti addormentare. Non abusare di caffeina durante i periodi di esame o di lavoro intenso, perché potrebbe interferire con la tua salute.

Rosmarino

Il rosmarino è uno dei rimedi naturali a base di erbe più popolari per i disturbi della memoria, con il suo profumo apparentemente in grado di migliorare la memoria prospettica, il tipo di memoria associata con la pianificazione futura, e quindi deve funzionare bene se vuoi avere una vita organizzata. Prova ad esempio a fare un tè al rosmarino macerandone un cucchiaino in una tazza di acqua bollente, poi filtra e aggiungi un po’ di miele per un tocco dolce.

Pomodoro

Il pomodoro è un potente antiossidante grazie al suo apporto di licopene. Questo nutriente agisce contro i danni causati dai radicali liberi che si trovano nelle cellule cerebrali e, se accumulati, possono causare demenza. Aggiungi i pomodori alle vostre insalate, zuppe, frullati e ogni piatto che ti viene in mente.

i rimedi della nonna per la memoria

Cioccolata fondente

La cioccolata fondente è un ottimo alleato della mente se consumata amara, grazie alla grande quantità di antiossidanti che contiene. Fornisce anche flavonoidi, che aumentano la circolazione del sangue al cervello e migliorano la concentrazione, la memoria e il tempo di risposta agli stimoli. Un dadino di cioccolato al giorno è sufficiente per raccoglierne i suoi benefici.

Sedano

E’ molto ricco e perfetto per dare un sapore speciale ai tuoi pasti (soprattutto insalate, zuppe e creme). Il sedano contiene luteolina, un composto che riduce gli effetti negativi dell’invecchiamento precoce e aiuta a preservare la memoria. Mangialo crudo e goditi i suoi benefici!

Tè verde

Uno studio condotto presso l’Università di Basilea (Svizzera) ha concluso che il tè verde migliora la funzione cognitiva e previene la demenza, migliorando la memoria e riducendo il rischio di Parkinson. Bevi 2 tazze al giorno per migliorare le prestazioni del cervello, perdere peso e prevenire l’accumulo di liquidi.

Ginseng

La maggior parte delle persone sa che il ginseng può essere un aiuto naturale, ed è anche un antico rimedio cinese per il deterioramento cognitivo in età avanzata. Lo si può trovare in una vasta gamma di bibite alla frutta, oppure è possibile utilizzare 1 cucchiaino di radice di ginseng in polvere per farne del tè fresco a casa. Oltre ad aiutare la memoria, il ginseng aiuta a concentrarsi più a lungo e velocizza la capacità di apprendimento.

Ciliegie

Le ciliegie sono una fonte di pigmenti chiamati antocianine, che una serie di studi hanno collegato al miglioramento della conservazione della memoria. In particolare, sembrano essere associati con una maggiore capacità di ricordare aspetti importanti della narrativa della vita, compreso l’ordine degli eventi importanti, date e orari.

Semi neri

I semi neri sono ricchi di composti nutrizionali, tra cui alcuni in grado di proteggere i neuroni del cervello e altri che riducono le infiammazioni. Basta mezzo cucchiaino di questi semi macinati per fare la differenza con la memoria, ed è possibile aggiungerli allo yogurt, se non ti piace il loro sapore.

come aumentare la memoria

Biancospino

Vedrai spesso il biancospino in combinazione con ginkgo biloba, dato che questo potenziale mix sembra aumentare il flusso di sangue al cervello, fornendo in tal modo più ossigeno. Si dice che questo antico rimedio non solo porti ad una migliore memoria, ma anche ad una migliore funzione cognitiva complessiva.

Uva spina indiana

L’uva spina indiana (a volte chiamata anche “amla”) è un noto rimedio naturale ayurvedico per i problemi di memoria, e può essere assunto in dosi fino a 3 cucchiaini tre volte al giorno. La ricerca su questo antico rimedio suggerisce che è davvero efficace quando viene utilizzato per aiutare a gestire i sintomi principali del morbo di Alzheimer, dunque è ovvio che sia anche in grado di migliorare la memoria.

Centella asiatica

Anche se la centella asiatica è un rimedio a base di erbe che può essere utilizzato per fare un tè, il suo sapore non è molto buono quando viene bollita in acqua. Aggiungi quindi un tocco di miele o un cucchiaio di zucchero e il rimedio della Nonna è pronto: la centella asiatica è usata da secoli come aiuto per la memoria, e un numero sempre crescente di studi sostiene il suo potere di affinare la funzione cognitiva.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
I rimedi della Nonna per rinforzare la memoria
Article Name
I rimedi della Nonna per rinforzare la memoria
Description
I rimedi della Nonna per rinforzare la memoria
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.