Asma, i rimedi della Nonna per combatterla

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (6 voto/i, media: 4,50 su 5)
Loading...

L’asma è un problema respiratorio a lungo termine comune che deriva da infiammazione e sensibilità nei piccoli tubi dei polmoni. Se soffrite di asma, probabilmente usaterete inalatori o farmaci tutti i giorni per prevenire o alleviare sintomi come oppressione toracica, respiro sibilante e dispnea.

Non dovreste modificare l’assunzione dei farmaci per l’asma, o almeno non senza l’approvazione del vostro medico, ma è utile conoscere alcuni efficaci rimedi della Nonna che possono alleviarne ulteriormente i sintomi.

Tecniche di visualizzazione

Quando la respirazione diventa difficile e state aspettando che il farmaco inizi a fare effetto, provate un esercizio di consapevolezza. Basta chiudere gli occhi e immaginare i polmoni in espansione, riempiti di luce ogni volta che si inala. Anche solo un minuto trascorso con questa semplice tecnica di visualizzazione può contribuire a rendere più facile la respirazione.

Integratori al gingko

In medicina tradizionale cinese, il ginkgo è un trattamento a base di erbe per l’affanno e la mancanza di respiro. Si possono trovare integratori all’estratto di Ginkgo nella maggior parte delle erboristerie, provatene una dose giornaliera di 60-250mg. Studi dimostrano che il gingko è capace di inibire l’azione di una proteina del sangue collegata agli spasmi delle vie respiratorie.

alcuni semplici rimedi della nonna contro l'asma

Ridurre lo stress

Oltre a provare esercizi che colpiscono specificamente i sintomi dell’asma, vale la pena rilassarsi in ogni aspetto della vita. Alti livelli di stress possono scatenare asma, prendete quindi l’abitudine di meditare, ascoltare di musica rilassante, e fare cose che rilassano (soprattutto prima di dormire, quando i sintomi di molte persone peggiorano).

Omega-3

Gli acidi grassi omega-3 sono famosi per le loro azioni anti-infiammatorie, che in realtà funzionano in modo simile a quelle degli inibitori di leucotrieni, un trattamento comunemente prescritto per l’asma. Si può assumere omega-3 mangiando pesce grasso, o prendendo supplementi giornalieri.

Limitare il contatto con gli animali

Alcune persone scoprono un aggravamento dell’asma a causa della presenza di animali domestici, per la pelle morta che lasciano in giro per casa. Tuttavia, i nostri amici a quattro zampe possono davvero migliorare la qualità della vita, quindi non focalizzatevi sul rinunciare a loro ma provate a limitarne il potenziale di irritazione, evitando ad esempio di farli entrare in camera da letto, e lavate sempre le mani dopo averli accarezzati.

Prendere nota dei sintomi dell’asma

Ci sono così tanti possibili sintomi per un attacco di asma che è una mossa saggia annotare tutte le informazioni che possono aiutare a trovare quelli che aggravano il problema. Ogni volta che si verifica un attacco d’asma o dovete utilizzare l’inalatore mitigatore, prendete nota di quello che state facendo (non solo le attività, ma anche ambiente, cibo, bevande, farmaci e emozioni). Per esempio, molte persone sono irritate dal fumo di sigaretta e l’aria fredda, mentre un piccolo numero (circa il 5%) è allergico a ibuprofene e altri farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Bere una tazza di caffè

La caffeina ha la capacità di dilatare i piccoli vasi dei polmoni, sollevando il senso di oppressione al petto. Il caffè era effettivamente utilizzato per trattare i sintomi dell’asma nel 19° secolo! Il consumo eccessivo di caffè può rendervi nervosi e ansiosi, ma una tazza potrebbe contrastare affanno e dispnea.

Aumentare l’assunzione di magnesio

Vi sono sempre più prove che suggeriscono che il magnesio può essere utile per chi soffre di asma. Sembra rilassare i muscoli lisci del tratto respiratorio. Se state prendendo integratori, una dose di 600 mg è la tipica raccomandazione giornaliera.

Tenere la casa pulita

Se tenete la casa estremamente pulita in ogni momento, ridurrete drasticamente la quantità di allergeni (ad esempio pollini, acari della polvere e peli) con cui i polmoni hanno a che fare ogni giorno. Inoltre, considerate l’installazione di un depuratore d’aria in casa.

Zenzero

Lo zenzero è un altro rimedio della Nonna per i sintomi dell’asma. Potreste prendere in considerazione di bere tè allo zenzero, aggiungere lo zenzero fresco a un pasto, o mescolare un cucchiaino di zenzero in polvere in acqua. Questa spezia ha proprietà anti-infiammatorie, aiuta con la caratteristica infiammazione delle vie aeree, e può anche ridurre lo spasmo ai bronchi.

Esercizio fisico regolare

Gli allenamenti regolari migliorano la resilienza del sistema respiratorio, riducendo potenzialmente la frequenza e l’intensità dei sintomi dell’asma. Non ingrassare è anche correlato con un minor numero di attacchi di asma. Concentratevi sull’esercizio aerobico come la corsa, il ciclismo o il nuoto, ma se non avete mai fatto sport iniziate lentamente (e tenete sempre l’inalatore a portata di mano nel caso in cui si verifichi improvvisamente l’oppressione toracica). Inoltre, prendete in considerazione l’esercizio al chiuso nei mesi più freddi, dato che l’aria invernale può essere difficilmente tollerabile per gli asmatici.

Oli essenziali

In alcune persone gli attacchi d’asma sono ricorrenti, mentre altri ne soffrono sporadicamente, solitamente a causa di un indebolimento del sistema immunitario. Per fortuna, esistono molti rimedi della Nonna che aiutano a lenire i sintomi dell’asma in modo che non influiscano sulla qualità della vita. Questa volta vogliamo la Nonna vuole condividere con voi le proprietà 6 oli essenziali i cui composti sono utili per alleviare questo problema. Eccoli qui!

Olio di lavanda

L’olio essenziale di lavanda è un prodotto con proprietà anti-infiammatorie e sedative utili per ridurre i sintomi dell’asma bronchiale. La sua applicazione aiuta a ripulire le vie respiratorie e a dare sollievo dall’irritazione.

Come si usa?Prendete una piccola quantità di olio di lavanda e strofinate con un leggero massaggio sul petto e sulla schiena. Se volete, in un contenitore riempito con acqua bollente, aggiungete un cucchiaio di olio di lavanda e inalatene i vapori.

Leggi anche: Olio essenziale di lavanda: ricetta e usi in casa

Olio di chiodi di garofano

I composti antibatterici, antispasmodici e antivirali dell’olio di chiodi di garofano lo rendono un alleato perfetto contro gli attacchi di asma e contro la congestione delle vie respiratorie. I suoi composti volatili fungono da antinfiammatorio e decongestionante, l’ideale per calmare difficoltà respiratorie e tosse.

Come si usa? Utilizzatelo in aromaterapia con un diffusore o vaporizzatore. Per ottenere i migliori risultati è possibile applicarlo sul petto, preferibilmente combinato con olio di cocco o di avocado.

Olio di origano

Tra le molte proprietà dell’olio di origano si evidenzia la sua capacità di controllare i sintomi dell’asma e la bronchite. I suoi principi attivi antibatterici e anti-infiammatori, tra cui il timolo e il carvacrolo , aiutano la liberazione delle vie aeree, migliorando il passaggio dell’ossigeno alle cellule.

Come si usa? Aggiungete uno o due cucchiai di olio di origano in una pentola di acqua bollente e, prima che si raffreddi, inalatene i vapori. Coprite la testa con un asciugamano per racchiudere il calore.

oli essenziali per sconfiggere l'asma

Olio di limone

L’olio essenziale di limone si usa fin dai tempi antichi come un prodotto alternativo per combattere i sintomi delle malattie polmonari. Il suo alto contenuto di vitamina C e antiossidanti aiuta a rafforzare il sistema immunitario per migliorare la risposta contro virus e batteri. Ha proprietà espettoranti e anti-infiammatorie che facilitano la rimozione del muco in eccesso per un rapido sollievo dei canali respiratori. L’olio essenziale al limone controlla anche la tosse e le difficoltà respiratorie, in quanto rimuove i detriti dai passaggi nasali e della gola.

Leggi anche: olio essenziale al limone fatto in casa

Come si usa? Utilizzate l’olio essenziale di limone per massaggiare il petto e la schiena prima di andare a letto. Mettete poi fino a 6 gocce di questo ingrediente in un tè.

Olio di menta piperita

L’olio essenziale di menta piperita è un prodotto ottenuto mediante un processo di distillazione a vapore delle foglie della pianta di menta. Si distingue per i suoi effetti antimicrobici e antivirali, l’ideale per far fronte alle infezioni che irritano i passaggi polmonari. È usato come agente per controllare i sintomi dell’asma, tra cui respiro affannoso e tosse.

Come si usa? Mettetene una piccola quantità su un batuffolo di cotone e inhálatelo per 10 minuti. Incorporate poi il prodotto in acqua bollente e usartelo per fare i vapori.

Olio di camomilla

Le proprietà antinfiammatorie e lenitive dei fiori di camomilla si usano da centinaia di anni come un complemento contro le malattie virali. In questo caso particolare, sono molto efficaci per il trattamento dell’asma, poiché rilassano la muscolatura bronchiale che stringe le vie aeree durante un attacco. I suoi composti sfiammano i condotti e facilitano l’ossigenazione per evitare episodi cronici d’asma.

Come si usa? Mettete un po’ di olio essenziale di camomilla sui palmi delle mani e utilizzatelo per fare massaggi sul petto e sulla schiena. Ripetete ogni notte, o ogni volta che si presentano i sintomi dell’asma.

L’applicazione di uno qualsiasi di questi rimedi della Nonna a base di oli essenziali aiuta a fermare i sintomi di disagio portati dall’asma. Tuttavia, è sempre consigliabile consultare un medico per un trattamento più completo ed efficiente.

Raccomandazioni per chi soffre d’asma

In modo abbastanza semplice, consapevole ed efficace, ecco una serie di suggerimenti e piccoli dettagli, che, se mantenuti nel tempo, faranno la differenza sia per il vostro stile di vita che per il miglioramento di episodi d’asma.

  • Mantenete la casa ben ventilata, evitando l’umidità e usando deumidificatori.
  • Pulite la polvere con un panno umido e aspirate spesso.
  • Se avete animali domestici, lavateli frequentemente.
  • Utilizzate sistemi di climatizzazione appropriati utilizzando filtri da sostituire ogni 2 mesi, sia in inverno che in estate.
  • Tenete chiuse porte e finestre nei momenti di elevata impollinazione e usate i filtri per ridurre il polline nell’ambiente.
  • Usate depuratori d’aria per pulire l’aria dagli allergeni e cambiate il filtro ogni 3 mesi.
  • Evitate di fumare in casa.
  • Evitate l’uso di sostanze irritanti, come deodoranti per ambienti o prodotti per la pulizia con forti odori, nonché qualsiasi altro prodotto a base di aerosol.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Asma, i rimedi della Nonna per combatterla
Article Name
Asma, i rimedi della Nonna per combatterla
Description
Asma, i rimedi della Nonna per combatterla
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.