Come dare al fegato una spinta salutare con i rimedi naturali

Rimanere idratati

In caso di disidratazione, il sangue può letteralmente diventare più spesso. Poiché il fegato elabora il sangue per rimuoverne le impurità, ha bisogno di lavorare di più per filtrare sangue più spesso, il che provoca sforzo eccessivo nel corso del tempo. Alcune persone credono anche che l’aggiunta di succo di limone all’acqua possa aiutare il fegato a creare bile più facilmente.

Fare una dieta varia

Mangiare una vasta gamma di cibi sani significa che il fegato non sarà sovraccarico di gestire un solo tipo di prodotto alimentare. In particolare, i cibi grassi dovrebbero essere mangiati solo occasionalmente.

Scambiare carni grasse con fagioli e legumi

Fagioli e legumi (ad esempio la soia e le lenticchie), non solo sono buonissimi, ma hanno anche un meraviglioso basso contenuto di grassi e sono ottime fonti di proteine. Ampliate la vostra dieta per includere più piatti a base di fagioli e legumi, o usateli per rendere più sani alcuni piatti a base di carne.

Mangiare più verdure

Il fegato ha bisogno di vitamina K per funzionare correttamente, dunque mangiare cibi ad alto contenuto di questa vitamina contribuirà a fargli fare il suo lavoro in modo più efficace. Verdure a foglia verde come spinaci, bietole e cavolo sono tutte piene di vitamina K, così come lo sono broccoli, cavoletti di Bruxelles e cavolfiore.

Mangiare frutta secca

La frutta secca contiene molta vitamina C, che, tra i suoi altri vantaggi, mantiene il sangue in buone condizioni. Naturalmente, questo aiuta il fegato nel suo compito di filtrare il sangue. Tuttavia, la frutta secca ha anche un alto contenuto di zucchero, quindi non esagerate!

Mangiare noci regolarmente

Infine, le noci sono una sana fonte alternativa di proteine, e i loro grassi insaturi aiutano a mantenere bassi i livelli di colesterolo. Un sangue sano equivale a un fegato sano, ma ancora una volta, mangiatele con moderazione perchè hanno un alto contenuto di calorie!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Leave a Reply