Rimedi della Nonna per l’alluce gonfio e borsite

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (32 voto/i, media: 4,16 su 5)
Loading...

 

Una borsite dell’alluce è una crescita innaturale dell’osso alla base dell’alluce dove si attacca al piede. Si sviluppa quando la pressione del peso del corpo cade con insistenza in modo non uniforme sulle articolazioni e tendini del piede, causando ingrandimento dell’articolazione dell’alluce. Chiunque può sviluppare una borsite, ma le donne sono più inclini a questa deformità ossea rispetto agli uomini.

Gli esperti ritengono che indossare scarpe col tacco alto o troppo strette contribuisca allo sviluppo di questi dossi ossei. Altri possibili fattori sono ereditarietà, lesioni del piede e deformità presenti alla nascita. Alcuni tipi di artrite possono anche aumentare il rischio di borsiti.

Poichè una borsite si verifica in un’articolazione, può causare dolore estremo mentre si cammina così come ridotta flessibilità dell’alluce. Altri sintomi includono pelle irritata intorno all’alluce valgo, arrossamento, dolore e calli o duroni, vesciche al sito interessato e, eventualmente, uno spostamento del alluce verso le altre dita. Può anche diventare difficile trovare scarpe che si adattano in modo corretto: le borsiti sono progressive e di solito peggiorano nel tempo. Alcuni rimedi naturali possono aiutare i sintomi ma non possono correggere la deformità. Nei casi di grave disagio, può essere necessaria la chirurgia per correggere il problema. Ecco sono alcuni rimedi della Nonna per contribuire ad alleviare i sintomi della borsite all’alluce.

Ghiaccio

Le borsiti spesso diventano dolorose e infiammate dopo essere stati in piedi per troppo tempo. Per alleviare dolore e infiammazione, la terapia del ghiaccio è una buona soluzione: il freddo anestetizza temporaneamente le terminazioni nervose e fornisce sollievo dal dolore. Mettete una manciata di ghiaccio tritato in un asciugamano sottile e avvolgetelo, posizionatelo sulla zona interessata per 5 minuti, poi fate una pausa per 10 minuti e ripetete la procedura 2 o 3 volte. Utilizzate questo semplice rimedio della Nonna quando necessario.

Massaggi

Massaggiare la zona interessata ogni giorno è un popolare rimedio della Nonna per alleviare la borsite all’alluce. Questo metodo terapeutico aiuta la circolazione del sangue e fornisce sollievo dai disagi in generale. Il massaggio regolare ridurrà anche le dimensioni della borsite e renderà l’area interessata meno sensibile a calli e duroni. Strofinate un po’di olio di ricino o olio di cocco caldo sulla zona colpita e usando le dita, fate un massaggio profondo con attrito per 10 minuti, ripetendo 2 o 3 volte al giorno. È sempre possibile richiedere l’assistenza di un massaggiatore esperto per contribuire a rallentare o invertire la formazione della borsite.

Esercizi per il piede

In molti casi, allenare il piede può aiutare a ridurre il dolore e promuovere la flessibilità delle punte, oltre a rallentare la progressione della borsite, evitando così la necessità di un intervento chirurgico. L’esercizio quotidiano aiuta anche a rafforzare i muscoli delle gambe e dei piedi e può impedire le borsiti in via di sviluppo.

  • Sedetevi su una sedia e mettete il piede colpito sulla coscia, tenete una pallina da golf o da tennis sotto le dita dei piedi per 5 – 10 minuti al giorno.
  • Seduti su una sedia, tenete la pianta del piede colpito nel palmo della mano, poi intrecciate le dita della mano libera tra le dita del piede.
  • Piegate le dita avanti e indietro, verso l’alto e quindi verso il basso, da 5 a 10 minuti.
  • State in piedi e drizzate le dita dei piedi per 10 secondi, poi arricciatele per altri 10 secondi e ripetete più volte.

Questi sono solo alcuni esercizi che potete facilmente fare a casa. Ce ne sono molti altri che potrete imparare da un esperto.

Sale di Epsom

Per borsiti all’alluce causate dall’artrite, potete provare pediluvi col sale di Epsom per alleviare il dolore. L’alto contenuto di magnesio nel sale Epsom aiuta a regolare i livelli di pH nel corpo, essenziale per combattere infiammazione e dolore. Un pediluvio caldo ai sali di Epsom si prenderà anche cura di calli e duroni, i sintomi più comuni associati con le borsiti. Versate un po’ di acqua calda in una piccola vasca, aggiungere una manciata di sale di Epsom e mescolate accuratamente. Immergete quindi il piede fino a quando l’acqua non diventerà fredda. Asciugate a fondo il piede, poi massaggiate con olio caldo o olio di cocco. Ripetete fino a 3 volte ogni settimana.

Curcuma

È possibile utilizzare la curcuma per curare la borsite all’alluce. La sua componente fondamentale, la curcumina, ha la capacità di bloccare il dolore e aiutare a ridurre l’infiammazione. La curcuma può essere usata topicamente o oralmente. Per un uso topico, fate una pasta di mezzo cucchiaino di curcuma in polvere e un filo d’olio, applicandola direttamente sull’alluce e ripetete 2 o 3 volte al giorno per diversi giorni. Per uso orale, mescolate un cucchiaino di curcuma in un bicchiere di acqua tiepida o latte e bevete due volte al giorno.

Camomilla

La camomilla è un rimedio della Nonna popolare ed efficace a base di erbe che può fornire sollievo anche dai problemi all’alluce. Ha proprietà anti-infiammatorie che aiutano a ridurre il dolore e l’infiammazione e può anche contribuire a ridurre i calli. Potete provare uno qualsiasi di questi rimedi della Nonna o una loro combinazione: preparate una tazza di camomilla in bustina e sorseggiate mentre è ancora calda, e dopo aver bevuto mettete la bustina usata direttamente sull’alluce. Utilizzate questo trattamento casalingo 3 o 4 volte al giorno. Potrete anche massaggiare la zona interessata con olio essenziale alla camomilla ogni sera prima di andare a letto, ciò contribuirà a migliorare l’allineamento della punta dei piedi. E’ infine possibile applicare una pomata alla camomilla sulla zona colpita per ridurre il dolore e l’infiammazione.

Calendula

Un altro rimedio della Nonna a base di erbe efficace per combattere le borsiti all’alluce è la calendula. Questa erba ha proprietà anti-infiammatorie che aiutano a ridurre il dolore e l’infiammazione. Previene anche la formazione di calli e duroni sulla zona colpita. Schiacciate delicatamente alcune foglie di calendula con le mani per estrarre il succo, e applicatelo sulla zona interessata lasciando asciugare, e ripetete il trattamento 2 o 3 volte al giorno. In alternativa, è possibile acquistare unguento alla calendula in erboristeria e applicarlo sulla zona interessata 2 o 3 volte al giorno per diversi giorni.

Aspirina

L’aspirina può alleviare i disagi di una borsite all’alluce, riducendo il dolore pungente della zona infiammata. Inoltre, mantiene morbida la zona interessata per evitare calli e duroni. Sciogliete 2 o 3 aspirine in una piccola vasca riempita con acqua tiepida, immergete il piede colpito in questa soluzione fino a quando l’acqua non diventa fredda. Asciugate il piede e massaggiate con olio di oliva caldo, ripetendo una o due volte al giorno per ridurre il dolore. Attenzione: Fate sempre un piccolo test prima di provare questo rimedio della Nonna in quanto l’aspirina può causare irritazioni cutanee o allergie in alcune persone.

Indossare calzature corrette

Per ridurre al minimo le probabilità di sviluppare una borsite e ridurre la necessità di un intervento chirurgico, attenzione alle scarpe. Optate sempre per calzature con fronte ampio, dita dei piedi larghe e suola morbida. Utilizzate plantari imbottiti per contribuire a distribuire uniformemente la pressione quando muovete i piedi. In caso di borsite, optate per scarpe con una vasta area e punta profonda, i sandali sono una buona scelta, mentre non indossate scarpe con tacchi alti per più di tre ore alla volta. Scegliete calzature che si adattano alla forma del piede, non forzate mai il piede in una scarpa che non si adatta. Evitate anche calze attillate, e togliete le scarpe periodicamente durante il giorno per dare una pausa ai piedi.

Dieta antinfiammatora

Per frenare il dolore e l’infiammazione di una borsite all’alluce, è essenziale stare attenti a ciò che si mangia: molti alimenti hanno infatti proprietà anti-infiammatorie che possono aiutare a prevenire e combattere l’infiammazione, mentre altri contribuiscono alle infiammazioni nel corpo. Alcuni buoni alimenti anti-infiammatori sono olive, salmone, zenzero, curcuma, aglio, fragole, mirtilli, noci e patate dolci. Cercate di mangiare alcuni di questi alimenti ogni giorno. Allo stesso tempo, evitate cibi che aumentano l’infiammazione come carne rossa, carni lavorate, zucchero raffinato, uova, proteine ​​del latte, olio di mais, sale e cereali raffinati. Oltre a mangiare alimenti anti-infiammatori, cercate di aumentare l’apporto proteico, nonché gli alimenti ricchi di vitamine A, B, C ed E.

Ulteriori suggerimenti

  • Se una borsite si infiamma, tenete alto il piede colpito per 15 minuti ogni ora.
  • L’agopuntura può essere utile nel trattamento dei sintomi della borsite all’alluce.
  • Dopo aver lavato i vostri piedi, assicuratevi di asciugare bene la zona tra le dita dei piedi.
  • Verificate sempre che le scarpe per bambini calzino bene.
  • Provate a usare plantari per un sollievo dai sintomi.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi della Nonna per l'alluce gonfio e borsite
Article Name
Rimedi della Nonna per l'alluce gonfio e borsite
Description
Rimedi della Nonna per l'alluce gonfio e borsite
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.