Rimedi naturali per i denti sensibili

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

A volte cibi freddi, caldi, dolci o acidi possono scatenare un forte e improvviso dolore nella profondità delle terminazioni nervose dei vostri denti. Questo disagio è noto come denti sensibili: le radici dei denti contengono migliaia di minuscoli tubuli (canali) che portano alla polpa o al centro nevralgico di un dente. Gli stimoli di caldo, freddo o dolce viaggiano attraverso i tubuli per raggiungere il nervo nel dente quando la dentina (il rivestimento sulle radici di un dente), viene esposta per recessione del tessuto gengivale.

La sensibilità ai denti può essere causata da carie (cavità), un dente fratturato, otturazioni, problemi alle gengive, scarse condizioni dello smalto dei denti o radici esposte. L’invecchiamento, l’uso di prodotti orali sbagliati e l’assunzione di cibi acidi possono egualmente contribuire a questo problema. Fortunatamente i denti sensibili sono abbastanza curabili, qualunque sia la causa, ci sono anche alcuni rimedi naturali da provare per aiutare a gestire il problema e ridurre il dolore. Ecco i migliori 10 rimedi della Nonna per sbarazzarsi dei denti sensibili.

Oil pulling con olio di cocco

L’oil pulling con olio di cocco può aiutare a ridurre il numero di batteri Streptococcus mutans in bocca e diminuire la sensibilità dei denti. Essendo un agente antibatterico naturale, l’olio di cocco aiuta a ridurre la placca presente sui denti, migliorando la salute orale e prevenendo problemi come mal di denti, alito cattivo e malattie gengivali. Mettete un cucchiaio di olio di cocco in bocca e fate sciacqui per 20 minuti. Sputate l’olio e sciacquate la bocca con acqua tiepida. Dopo il risciacquo, spazzolate delicatamente i denti come al solito. Ripetete questa procedura ogni mattina prima di mangiare o lavare i denti ma attenzione: non ingerite o fate gargarismi con l’olio, in quanto contiene batteri nocivi alla bocca.

Acqua salata

L’acqua salata può contribuire ad alleviare i denti sensibili, migliorando l’equilibrio del pH della bocca, creando così un ambiente alcalino in cui i batteri nocivi non possono sopravvivere. Può aiutare a ridurre il dolore dentale, così come aiutare a curare le piaghe delle gengive e gli effetti collaterali del dentista. Mescolate un cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua calda, poi sciacquate la bocca con questa soluzione. Se avvertite dolore, provare comunque a tenerla in bocca per qualche minuto, poi sputate la soluzione e sciacquate la bocca con acqua corrente. Ripetete l’operazione due volte al giorno finché non sarete soddisfatti del risultato.

Chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono ampiamente utilizzati in odontoiatria per le loro proprietà anti-infiammatorie, anestetiche e antibatteriche che aiutano a ridurre il dolore dei denti e a combattere le infezioni orali. Utilizzate uno dei seguenti rimedi della Nonna due volte al giorno per un paio di giorni: fate a pezzetti 2 chiodi di garofano, mescolateli in un filo d’olio e applicate questa pasta sui denti sensibili per almeno 30 minuti. Potete anche tamponare un batuffolo di cotone nell’olio di chiodi di garofano e posizionarlo direttamente sul dente interessato per 20 minuti. In alternativa mescolate 5 o 6 gocce di olio di chiodi di garofano in mezzo bicchiere di acqua tiepida, e fate degli sciacqui con questa soluzione.

Foglie di guava

L’ayurveda consiglia di utilizzare foglie di guava per il mal di denti. Quando si è affetti da dolore acuto a causa dei denti sensibili, provate questo rimedio secolare per ottenere sollievo: masticate una o due tenere foglie di guava fresche per qualche minuto e poi sputate. Potete anche mettere 4 foglie di guava in una tazza di acqua e far bollire per 5 minuti, lasciate raffreddare, aggiungete un po’ di sale e utilizzate questa soluzione come un collutorio.

Aglio

L’aglio è un ottimo alleato contro i denti sensibili. Ha un grande quantitativo di allicina che lo rende un potente agente antibatterico e un anestetico naturale. Può aiutare a ridurre il dolore derivante dalla sensibilità dei denti, così come un’infezione dovuta ad un ascesso. Aiuta anche ad uccidere i germi che causano infezioni orali. Fate una pasta mescolando insieme uno spicchio d’aglio schiacciato, 2 o 3 gocce d’acqua e un po’ di sale. Applicate direttamente sul dente e tenetelo lì per qualche minuto prima di risciacquare con acqua salata tiepida. Ripetete due volte al giorno per un paio di giorni. In alternativa, tagliate uno spicchio d’aglio e strofinate delicatamente la parte tagliata contro il dente interessato per 10 minuti. Risciacquate con acqua tiepida e ripetete 2 o 3 volte al giorno per alleviare il dolore.

Leggi anche: Aglio: ricette e rimedi della Nonna

Cipolla

La cipolla contiene flavonoidi che possiedono proprietà anti-infiammatorie. Questo aiuta a fornire sollievo dal dolore causato dai denti sensibili. Inoltre, le proprietà antimicrobiche della cipolla aiutano ad uccidere i batteri nocivi in bocca che causano infezioni orali. Tagliate un pezzo di cipolla di piccole dimensioni che si adatti comodamente alla bocca, e mettete la fetta sul dente interessato. Lasciate riposare per 5 – 10 minuti, poi sciacquate accuratamente la bocca con acqua salata per evitare di avere l’alito cattivo. Ripetete 2 o 3 volte al giorno per un paio di giorni.

Olio di origano

Per sbarazzarsi del problema dei denti sensibili, l’olio di origano è molto efficace grazie alle sue proprietà antibatteriche, anti-infiammatorie e antiossidanti. Mettete 2 o 3 gocce di olio di origano su un dito pulito e applicate delicatamente sul dente interessato. Lasciare riposare per 10 minuti prima di sciacquare la bocca con acqua tiepida. Ripetete due volte al giorno per un paio di giorni. In alternativa, mescolate 4 o 5 gocce di olio di origano in un po’ di acqua tiepida e utilizzate questa soluzione come colluttorio, 2 o 3 volte al giorno per un paio di giorni.

Perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno può aiutare a combattere il mal di denti. Le sue proprietà antibatteriche uccidono i germi responsabili del mal di denti e di altri problemi orali. Come se non bastasse, contribuirà anche a sbiancare i denti. Per una buona salute orale, usate una soluzione di perossido di idrogenoal 3% per uso alimentare. Procedete così: mescolate la stessa quantità di perossido di idrogeno al 3% e acqua, e utilizzate questa soluzione fatta in casa come un collutorio per 3 volte a settimana. Attenzione: Assicuratevi di sputare tutta la soluzione.

Limitare il consumo di cibi acidi

Il consumo frequente di cibi e bevande ad alto contenuto di acido può sciogliere lo smalto dei denti, con conseguente esposizione della dentina. Utilizzate i seguenti consigli della Nonna per ridurre l’erosione dello smalto e la sensibilità dei denti causati da alimenti acidi e bevande:

  • evitate o limitate alimenti e bevande acidi, come bevande gassate, agrumi e vino.
  • Dopo aver mangiato o bevuto un po’ di cibo o bevande acide, bevete acqua per bilanciare i livelli di acido in bocca.
  • Evitate di lavare i denti subito dopo mangiato o bevuto sostanze acide in quanto può danneggiare lo smalto dei denti, meglio attendere almeno 30 minuti.

Il segreto? L’igiene orale

 
Il mantenimento di una buona igiene orale aiuta a prevenire che il tessuto gengivale si infiammi e diventi dolorante, così come denti rotti e l’accumulo di placca sulle superfici che causano denti sensibili. E’ essenziale pulire denti, bocca, gengive e lingua completamente seguendo una tecnica corretta con spazzolino e filo interdentale. Lavate i denti delicatamente con uno spazzolino a setole morbide due volte al giorno, usando dentifricio apposito per contribuire a ridurre i denti sensibili: gli ingredienti di questo dentifricio riempiono i tubuli nella dentina. Utilizzate poi un collutorio fluorurato per ridurre l’alto contenuto di acido in bocca che può aggravare il problema dei denti sensibili, infine usate il filo interdentale due volte al giorno.

Ulteriori suggerimenti

  • Digrignare i denti può logorare lo smalto ed esporre la dentina. Fate attenzione durante i periodi di stress, per vedere se stringete o digrignate i denti. Se così fosse, fate un respiro profondo per aiutare a rilassare la bocca. Se digrignate i denti durante la notte nel sonno, utilizzate un paradenti per proteggere i denti. Infine leggete i Rimedi della Nonna per non digrignare i denti
  • Limitate l’uso di prodotti sbiancanti in quanto i prodotti chimici in essi contenuti possono portare via lo smalto dai denti e causane la sensibilità.
  • Il tabacco da masticare non è meno nocivo di fumare sigarette. Può causare attenuazione delle gengive, una delle principali cause dei denti sensibili e del loro decadimento.
  • Evitate di succhiare caramelle, possono causare abrasione dello smalto e denti sensibili.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.