I peggiori cibi da mangiare la sera o a tarda notte

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Una buona salute non è solo questione di mangiare i cibi giusti. Si tratta di mangiare i cibi giusti nelle giuste proporzioni al momento giusto. Una cena pesante può mettere a dura prova il vostro sistema digestivo e disturbare il sonno. Inoltre può contribuire all’aumento di peso, perché non si bruciano molte calorie durante il sonno.

Saltare la cena del tutto non è una buona idea. La fame vi terrà svegli e vi incoraggerà a fare spuntini notturni. E ricordate, la privazione del sonno altera il modo in cui la genetica influenza l’indice di massa corporea, determinando in tal modo un aumento di peso. Tende anche a compromettere la perdita di peso, perchè il vostro corpo brucerà muscoli invece del grasso. Ecco alcuni dei peggiori cibi possibili che potrete mangiare a tarda notte.

Caffè

La caffeina può farvi rigirare nel letto per ore a causa del suo effetto stimolante, alterando le normali fasi del sonno e compromettendo il sonno profondo. La mancanza di sonno durante la notte può ostacolare le funzioni cognitive e contribuire alla stanchezza diurna. Se state pensando di passare al caffè decaffeinato, siate consapevoli del fatto che la maggior parte del caffè decaffeinato non è completamente senza caffeina. Invece di restare aggrappati al vostro caffè, provate una tisana. Ad esempio, potrete gustare una tazza calmante di camomilla, che aiuta la digestione e favorisce il sonno.

Alcool

L’alcol può causare sonnolenza ma non produce sonno rivitalizzante. Infatti, anche se l’alcol riduce il tempo necessario per addormentarsi e aumenta il sonno profondo, tende a ridurre la fase REM che influenza la memoria e permette di riposare. Una buona notte di sonno ristoratore comprende da 6 a 7 cicli di sonno REM, ma con l’alcol nel corpo esse possono essere ridotte soltanto a 1 o 2. L’alcol può anche far russare in quanto rilassa tutti i muscoli del corpo, compresi i muscoli della gola, riducendo così le difese contro l’ostruzione delle vie aeree.

Carne rossa

Mangiare bistecca o altra carne rossa può tenervi svegli a letto durante la notte. A causa del loro elevato contenuto di grassi e proteine, questi alimenti richiedono tempo per essere digeriti e quindi mantengono il corpo sveglio durante il processo di digestione. Fanno anche sentire pigri la mattina seguente. Invece di assaporare una bistecca spessa e succosa, optate per carne magra e verdure. Tuttavia, evitate alcune verdure crocifere come cavolfiore, broccoli e cavoli in quanto possono causare gas addominale.

Fagioli

Anche se sani, i fagioli dovrebbero essere evitati durante la notte: essendo ricchi di fibre solubili, possono causare flatulenza e pancia gonfia. In realtà l’aumento di gas addominale è un effetto collaterale comune della maggior parte delle diete ad alto contenuto di fibre. Sia la fibra solubile che quella insolubile causano gas, ma la fibra solubile ha un potenziale di produzione di gas superiore perché rallenta il passaggio del cibo attraverso l’intestino dove i batteri abbattono i carboidrati e causano fermentazione e gas. Anche lenticchie, piselli, noci e semi sono ricchi di fibra solubile. Gli alimenti che contengono fibra insolubile sono invece broccoli, cavolfiori, cavolo, cavolini di Bruxelles e altre verdure crocifere. Aglio, cipolla, scalogno, radice di cicoria e porri possono anch’essi contribuire a gas e flatulenza.

Formaggio

I condimenti grassi sulla pizza sono deliziosi, ma vi possono lasciare svegli. Il formaggio è ottimo per la vostra salute e favorisce il sonno in quanto contiene l’aminoacido triptofano che è soporifero. Tuttavia, mangiare formaggi ad alto contenuto di grassi, soprattutto di notte, può rendere la digestione terribilmente difficile. Inoltre essi sono carichi di calorie. Si possono mangiare formaggi magri o ricotta, ma ricordate che la moderazione è la chiave.

Fritto e cibi grassi

Sgranocchiare costantemente patatine fritte, cheeseburger e altri cibi spazzatura ad alto contenuto calorico è un incubo per la salute, soprattutto di notte. Essi sono ricchi di grassi che richiedono più tempo per essere digeriti e rallentano il processo digestivo generale, lasciando così un eccesso di acido nello stomaco e portando alla rovina il tratto digestivo. Coloro che soffrono di reflusso acido devono assolutamente stare lontani dai cibi fritti. Inoltre, evitate cibi piccanti che possono causare disagio fisico come bruciore di stomaco, e tendono a dare una scarica di endorfine che possono rendere più difficile dormire.

Bevande gassate

Le bevante gassate non solo sono piene di calorie inutili, ma sono anche acide. Bere bevande gassate di notte può aumentare la pressione dello stomaco e causare disturbi. Inoltre, l’elevata quantità di zucchero contenuto in molte bevande gassate provoca un picco nei livelli di energia disturbando il sonno. In più, determinati tipi di zucchero e dolcificanti artificiali possono dare gas e gonfiore. Alcune bibite gassate contengono anche caffeina che disturba ulteriormente il sonno.

Cioccolatini e caramelle

Anche se contiene antiossidanti, mangiare cioccolato, soprattutto fondente, di notte non è una buona idea. Esso contiene stimolanti come la caffeina e la teobromina che possono tenere svegli più a lungo. Il cioccolato al latte comune, anche se ha un quantitativo inferiore di caffeina, è pieno di zucchero e grassi. Evitate caramelle, dolci e altre prelibatezze: oltre a causare picchi di energia, questi cibi contribuiscono all’aumento di peso, provocando un picco nel vostro livello di glucosio nel sangue, di cui il vostro corpo non ha bisogno soprattutto di notte. Così il corpo conserva glucosio in eccesso come grasso. Mi spiace dirlo, ma anche un gelato la sera, ricco di grassi e zuccheri è da evitare.

Ulteriori suggerimenti

  • Cenate almeno 2 ore prima di andare a letto.
  • Evitate spuntini a tarda notte.
  • Non mangiate troppa frutta la sera, in quanto la maggior parte dei frutti sono ricchi di zuccheri.
  • Gestite lo stress e l’ansia che potrebbero interferire con il ciclo del sonno e incoraggiare gli spuntini notturni.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.