Deodoranti alla lavanda naturali: come si usano

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

La lavanda ha origini antichissime: era usata dagli Egizi come balsamo, e anche Greci e Romani ne conoscevano i pregi. Nel medioevo era coltivata nei giardini dei monasteri, e durante il rinascimento si iniziò a distillare l’essenza. La lavanda così è entrata nel mondo della profumeria e sono molteplici i tipi di deodorante, adatti a vari utilizzi, che è possibile preparare con questa pianta.

Deodorante per il bagno alla lavanda

Per profumare di buono la stanza da bagno in modo naturale ed ecologico mettete 2 o 3 gocce di olio essenziale di lavanda su una o due pietre porose (si trovano in commercio) che posizionerete nei punti strategici, rinnovate l’olio ogni 10 giorni circa. In alternativa, potete versare qualche goccia direttamente all’interno del cartone del rotolo di carta igienica. Ogni volta che userete il rotolo emanerà un profumo discreto nel vostro bagno. In alternativa posizionate un bel vaso con il vostro pot-pourri alla lavanda.

Deodorante per l’automobile alla lavanda

Un semplice deodorante per l’automobile, da usare di tanto in tanto, e particolarmente efficace se trasportate il cane: mescolate 250 ml di acqua con 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 10 gocce di olio essenziale di limone. Mettetelo in un vaporizzatore, agitate bene per mescolare e spruzzatelo sui tappetini e sui sedili a circa 20cm di distanza, avendo l’accortezza di tenere i finestrini aperti per qualche minuto per areare bene. Per evitare irritazioni ricordate di far entrare il cane nella macchina solo quando tutto sarà ben asciutto.

Deodorante per sneakers

Nonostante siano sempre più comode, belle e dai colori e materiali innovativi, le calzature sportive spesso non hanno un odore di pulito. Dopo l’uso, prima di riporle provate questo semplice rimedio della Nonna: unite 5 gocce di olio essenziale di lavanda con 2 cucchiai di bicarbonato, dividete il composto e mettetelo in 2 garze, chiudete bene e mettete le garze in due calzini che posizionerete nelle calzature per una notte. Il potere antibatterico della lavanda unito al bicarbonato avrà un doppio effetto: togliere gli odori sgradevoli e profumare leggermente.

Cattivi odori per le scarpe da ginnastica? Da oggi basta grazie alla lavanda!
Cattivi odori per le scarpe da ginnastica? Da oggi basta grazie alla lavanda!

Rimedi contro l’Odore di chiuso

Le case che restano chiuse per lunghi periodi, per esempio quelle delle vacanze, e soprattutto se non hanno una buona aerazione, alla riapertura non profumano di buono. Un’accortezza per evitare l’odore di stantio può essere quella di lasciare dei vasetti di pot-pourri con fiori di lavanda essiccati sparsi nelle stanze, oppure, come rimedio della Nonna estremo all’occorrenza, spruzzare abbondantemente un canovaccio con uno spray composto da 10 gocce di olio essenziale di lavanda in 250 ml di aceto bianco, lasciarlo appeso in un punto centrale della casa e aerare bene.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.