Come curare le piante con il miele

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Dopo un certo periodo di tempo, le piante da appartamento cominciano a perdere lucentezza, mentre le foglie spesso assumono colori sempre più spenti e meno vivaci. Volete sapere un eccellente rimedio della Nonna? Il miele è un efficace e naturale coadiuvante per la cura delle piante!

Per cominciare mettete un cucchiaio abbondante di miele in 125ml di latte e mescolate bene fino a quando il tutto non sarò omogeneo e senza grumi. Con l’aiuto di una spugna morbida, passate il composto sulle foglie delle vostre piante su entrambi i versi, assicurandovi che non rimangano macchie di latte sulla pianta e servendovi eventualmente di uno stracci inumidito per evitare che le foglie possano diventare appiccicose e attraenti per gli insetti. Il risultato sarà stupefacente: il miele, oltre a donare colore e brillantezza alla pianta, la nutrirà rapidamente facendo tornare le foglie alla loro forma e al loro colore originali.

Leggi anche: Rimedi naturali a base di miele

Curare le piante con il propoli

In ambito agronomico il propoli viene utilizzato per curare le piante, non solo quelle dell’orto o del frutteto, ma anche quelle d’appartamento. Per esempio provate ad aggiungere 10 gocce di estratto idroalcolico di propoli e una goccia di olio essenziale di eucalipto in un litro d’acqua tiepida, mettete il tutto in una bottiglia di volume superiore a un litro e agitate energicamente per 5 minuti. Nebulizzate sulla pianta, sia sulla superficie superiore che su quella inferiore delle foglie, e sulla terra del vaso, compresa la parte esterna del vaso stesso. Questo rimedio della Nonna aiuterà la pianta contro funghi e batteri e limiterà lo sviluppo di acari che spesso si insinuano sulla superficie dei vasi. Per proteggere invece le ferite delle piante dall’attacco di germi nocivi o di funghi, provate a spennellare su di esse un composto a base di tintura di propoli e olio vegetale in proporzione 1:5.

Talea con il miele

Il miele può correre in vostro aiuto se volete duplicare delle piante per talea. Dopo aver preparato i rami per l’operazione, potete utilizzare il miele in sostituzione degli ormoni radicanti: immergete il taglio nel miele prima di metterlo a dimora: le sue proprietà stimoleranno il radicamento ed eviteranno che la pianta marcisca.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.