Rimedi della Nonna contro la gastrite

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Tutti abbiamo sperimentato la gastrite in qualche occasione. Il rivestimento del nostro stomaco si infiamma e arriva dolore, malessere, e perdita di appetito. Tuttavia, anche se in genere non è una malattia grave, ci sono casi che possono trasformarla in gastrite cronica. Ci sono anche molte persone che soffrono di ciò che è nota come gastrite emotiva, in cui lo stress e l’ansia influenzano direttamente il nostro “secondo cervello”.

La gastrite è una malattia comune che colpisce quasi tutti a un certo punto della vita. Oltre che con una dieta particolare e coi farmaci, può essere alleviata da diversi rimedi della Nonna. La gastrite si ha quando il rivestimento dello stomaco è gonfio o infiammato e può verificarsi improvvisamente (gastrite acuta) o gradualmente (gastrite cronica). La gastrite cronica si verifica in 2 persone su 10.000, mentre quella acuta è più comune: colpisce 8 persone su 1000.

Le cause comuni per la comparsa della gastrite sono l’effetto di alcuni farmaci come l’acido acetilsalicilico (aspirina), ibuprofene o naprossene se assunto per lungo tempo, l’assunzione di troppo alcol, o una infezione allo stomaco con un batterio chiamato Helicobacter Pylori. Ma ci sono anche cause meno comuni, tra cui reflusso di bile nello stomaco, cocaina, bere sostanze caustiche o corrosive (come veleni), stress estremo, o infezioni virali.

Ma quali sono i sintomi della gastrite? Molte persone non ne presentano affatto ma in altre la gastrite può causare nausea, vomito, indigestione, singhiozzo, perdita di appetito, sensazione di gonfiore dell’addome, vomito, feci nere dalla consistenza oleosa.

ragazza che soffre di gastrite

Rimedi contro la gastrite

Qualunque sia l’origine della malattia, con questo articolo la Nonna vi illustrerà alcuni dei migliori rimedi della Nonna contro la gastrite, naturali e tradizionali con cui fermarla al meglio, senza stress e sofferenze, con prodotti economici e che si trovano comunemente nelle case di tutti: ecco quali sono i migliori, classici e non.

Liquirizia

La liquirizia viene usata fin dai tempi antichi per il trattamento di problemi digestivi e polmonari. Questa pianta è 50 volte più efficace di molti antibiotici per combattere i batteri Helicobacter Pylori, responsabili della gastrite. Viene utilizzata anche sotto forma di tè, fatto con la radice essiccata.

Zenzero

Gli infusi allo zenzero sono ampiamente utilizzati per trattare i vari problemi digestivi, tra cui la gastrite. Per prepararlo vi basta prendere un pezzo di zenzero fresco con 2 carote, 4 gambi di sedano e mezza mela, fate bollire in acqua, raffreddate e bevete. È anche efficace per fermare la nausea nei primi 3 mesi di gravidanza e come rimedio naturale per il mal di macchina

Acqua con limone

È un rimedio ben noto per alleviare la gastrite. Quando si assume acqua tiepida con limone, lo stomaco riceve il segnale di aumentare l’acidità e smette di produrre i succhi digestivi che causano bruciore di stomaco e mal di stomaco. Inoltre, il limone è cicatrizzante, ottimo per guarire le ulcere locali.

Lino e orzo

La farina di lino o di semi di lino è molto rilassante e allevia i disagi causati dalla gastrite. Versate un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere d’acqua e lasciare riposare per 12 ore; filtrate e bevete. Potete anche provare con l’acqua d’orzo con questi semi e lo stesso processo.

Patate crude

Le Nonne di tutto il mondo conoscono i rimedi con le patate. Per i dolori allo stomaco prendete una patata, pelatela e mescolatela con mezzo bicchiere di acqua. Lasciate riposare tutta la notte e il giorno successivo filtrate e bevete. Questo è un rimedio per la gastrite che vi darà grosso sollievo.

Succhi di frutta e frullati

Ci sono tre succhi di frutta ottimi per curare la gastrite in modo naturale:

  • Tagliate a fette una papaya e una banana, aggiungete una tazza di latte e frullate. Bevete e vi sentirete subito meglio
  • Mescolate 4 foglie di manioca, un quarto di cipolla bianca, mezzo litro di succo d’arancia, 1 gambo di aloe vera, frullate e prendete 2 volte alla settimana per tre settimane
  • Acqua di cocco: si trova già pronta nei supermercati o nei minimarket asiatici. Prendetela una volta al giorno finchè il dolore non scomparirà

Gelatina insapore

Prendete una gelatina insapore preparata in acqua a digiuno, aiuta a combattere il bruciore di stomaco e il disagio causato dalla gastrite, assumetene mezza tazza a mezzogiorno e mezza prima di dormire. Mangiare la gelatina solida allevia anche il bruciore di stomaco.

Centrifugato di prezzemolo

Prendete un po’ di prezzemolo e mettetelo in un frullatore con 1 tazza di acqua, poi assumetelo più volte al giorno; I sintomi si abbasseranno gradualmente. Il prezzemolo contiene potassio, calcio e fosforo, è anche considerato un ottimo diuretico ed è efficace come rimedio per altri disturbi di stomaco.

Borsa del ghiaccio

Fare impacchi con ghiaccio o acqua fredda sullo stomaco allevia il dolore causato dalla gastrite, soprattutto la sensazione che qualcosa “brucia” dentro.

Olio di oliva

Molte sono i rimedi naturali a base di olio extravergine d’oliva, ma ce n’è una in particolare che vi aiuterà se soffrite di gastrite: prendete un cucchiaio di olio d’oliva ogni mattina, è un rimedio altamente raccomandato per combattere la gastrite cronica.

Erbe messicane

Si usa una miscela di diverse piante come cuachalalate, arnica, tepezcohuite e cancerina. Quando si è in preda ad un attacco di gastrite, può essere combattuta combinando questa miscela con fiori d’arancio, fiori di tiglio, foglie d’arancio o melissa.

Ginseng americano

E’ spesso usato per combattere le infezioni. Alcune persone lo usano per migliorare la digestione e combattere la perdita di appetito, il vomito, l’infiammazione del colon (colite), così come rimedio contro la gastrite.

Infusi della Nonna contro la gastrite

Ecco due infusi della Nonna davvero miracolosi per alleviare i sintomi della gastrite:

  • 1- Mescolate un cucchiaino di semi di finocchio, un cucchiaino di cumino e un cucchiaino di anice in un litro di acqua bollente, coprite e lasciate riposare; prendetene una tazza dopo ogni pasto. I tre semi citati sono ottimi per combattere acidità, spasmi e favorire la digestione.
  • 2- Mescolate 25 g di foglie di salvia, 20 g di foglie di malva, 20 g di foglie di angelica e 20 g di semi di lino, prendete un cucchiaino da dessert di questa miscela e aggiungete una tazza di acqua calda, poi filtrate e bevete una tazza di questo meraviglioso tè dopo i pasti.

Perchè l’aloe vera fa bene quando si soffre di gastrite

L’aloe vera può aiutarci in molti modi. In gran parte è composta da acqua, e contiene un gran numero di aminoacidi, enzimi e minerali che si occupano di molte delle funzioni del nostro corpo. Per questo è sempre un buon alleato per molte malattie, tra cui proprio la gastrite.

L’aloe vera, infatti, è una delle piante più adatte per il trattamento dei problemi digestivi, principalmente grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e sedative: molte case farmaceutiche la usano per trattare i problemi della pelle. Disturbi come l’eczema o bruciature di solito si risolvono facilmente grazie a questa pianta. L’assunzione di aloe vera come integratore nella nostra dieta può aiutare a migliorare la digestione, il trattamento della sindrome dell’intestino irritabile e la gastrite, e alleviare i loro sintomi.

Attenzione: l’aloe vera è un “supplemento medicinale”. Cioè, non può mai fungere da un farmaco capace di risolvere una malattia. Ciò che fa è alleviare i sintomi e accelerare i meccanismi per trovarne un miglioramento.

Ecco come può aiutare!

l'aloe vera è un ottimo rimedio della nonna per la gastrite

Tratta la mucosa digestiva infiammata

L’aloe vera appartiene alla famiglia delle liliacee e una delle sue migliori proprietà terapeutiche è guarire i tessuti infiammati. L’aloe vera riduce l’infiammazione bloccando la sintesi delle prostaglandine, che hanno a che fare con la sensazione di dolore e infiammazione o infezione. L’attività anti-infiammatoria del gel di aloe vera aiuta a guarire i tessuti e, a sua volta, stimola il sistema immunitario. Grazie a questa attività e ai suoi enzimi, agisce sulle mucose infiammate dello stomaco causa della gastrite.

E’ un potente antibatterico

La gastrite, in molti casi, è causata da un certo tipo di batteri: Helicobacter pylori. L’aloe vera stimola il sistema immunitario per far fronte a qualsiasi microrganismo, attivando monociti e macrofagi per trattare qualsiasi virus o batterio nocivo. Se è vero che l’Helycobatcer pylori è estremamente resistente, l’aloe può ridurre la sua attività e bloccare la sua crescita.

È un buon analgesico

L’infiammazione della mucosa gastrica provoca dolore. Inoltre, è comune durante la gastrite soffrire di crampi allo stomaco e di un senso di disagio. Il gel di aloe vera rigenera lo stomaco e la mucosa intestinale grazie alle fibre di collagene. Ciò è importante se si soffre, per esempio, di gastrite erosiva. Inoltre, grazie all’angiogenesi favorita dall’allantoina, e al suo effetto anti-infiammatorio e antimicrobico, permette di trovare sollievo e relax.

Nutre durante la fase di inappetenza

Durante la gastrite è comune una mancanza di appetito. L’infiammazione, accoppiata con disturbi digestivi e diarrea, fa sì che il malessere compaia al momento di sentire la fame. Una cosa facile come prendere acqua tiepida con un cucchiaio di aloe vera disciolto con una spruzzata di succo di limone, aiuterà enormemente. L’aloe vera contiene ha vitamine B1, B2, B3, B6, C, E, colina, acido folico e minerali come calcio, cromo, rame, ferro, potassio, magnesio, sodio o silicio. Tutti questi elementi nutrizionali permettono di mantenere l’organismo in buone condizioni anche mangiando un po’ meno.

Riduce la febbre

Ogni persona ha un tipo diverso di sintomi durante la gastrite. Alcune persone soffrono di vomito e brividi mentre altri di vertigini e diarrea, mentre alcuni di febbre alta. L’aloe vera permette di ridurre la febbre di qualche grado grazie alle sue proprietà antipiretiche. Così, come specificato in precedenza, non esitate a prendere due bicchieri di acqua calda con aloe vera. Rimanete idratati in ogni momento quando soffrite di gastrite, e state a riposo, e per eventuali complicazioni non esitate a consultare il medico.

Origano, rimedio naturale contro la gastrite

L’origano è una spezia aromatica che non può mancare nella cucina italiana e in molti piatti della cucina mediterranea. Tuttavia, al di là dell’essere un condimento, la sostanza che dà sapore e odore origano potrebbe essere la chiave per la lotta contro il norovirus, un virus che può causare la gastroenterite.

pianta di origano, ottimo rimedio naturale contro la gastrite

Il carvacrolo, un importante componente dell’origano, è la sostanza che secondo alcuni esperimenti agisce direttamente sul virus e porta alla sua decomposizione, ciò significa che può ucciderlo. Il carvacrolo può essere utilizzato come alimento disinfettante e, eventualmente, come disinfettante per le superfici, soprattutto in combinazione con altri antimicrobici. Il carvacrolo ha un modo unico di attaccare il virus della gastrite.

Antimicrobico potente

E’una sfida di lavorare con la forma umana del norovirus in quanto è resistente alla maggior parte degli antimicrobici, come perossido di idrogeno, cloro, ammoniaca e alcol. Il virus è molto difficile, norovirus può sopravvivere per settimane e anche mesi nell’ambiente.

E’ stata condotta una ricerca utilizzando la forma del virus nei topi, considerato il più simile come resistenza agli agenti antimicrobici e disinfettanti. E’ stato scoperto che l’olio di origano ha efficacia limitata, ma il carvacrolo ha comportato una riduzione di circa 10.000 volte l’infettività virale, con il 99,99% di efficacia contro il virus. L’azione del carvacrolo è più lenta rispetto a molti disinfettanti come la candeggina, che agiscono in pochi minuti o addirittura secondi. La buona notizia è che dato che ha un’azione sulle proteine esterne del virus, è improbabile che i norovirus sviluppino resistenza. Inoltre è sicuro, non corrosivo e non produce gas nocivi o sottoprodotti dannosi.

Infezioni da Norovirus

I Norovirus sono un gruppo di virus che causano la gastroenterite, che è l’infiammazione dello stomaco e dell’intestino. Le persone possono contagiarsi attraverso acqua o alimenti contaminati. È inoltre possibile prendere il norovirus se si tocca una superficie contaminata. Queste infezioni possono essere gravi, soprattutto per i bambini piccoli e gli anziani. I sintomi più comuni di infezione da norovirus sono diarrea, nausea e vomito, mal di stomaco. Altri sintomi includono febbre, mal di testa e dolori generali del corpo. Il trattamento comprende riposo e assunzione di molti liquidi per evitare la disidratazione. Non ci sono farmaci specifici per il trattamento di infezioni da norovirus. Queste infezioni possono essere prevenute con un lavaggio delle mani adeguato e una corretta manipolazione degli alimenti durante la cottura.

Summary
Rimedi della Nonna contro la gastrite
Article Name
Rimedi della Nonna contro la gastrite
Description
Rimedi della Nonna contro la gastrite
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.