Orzaiolo: rimedi naturali della Nonna, cause e trattamenti

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (24 voto/i, media: 3,92 su 5)
Loading...

L’orzaiolo è un’infiammazione delle ghiandole sebacee che stanno alla base delle ciglia, e si manifesta come un gonfiore deciso dell’occhio. Si presenta come un rigonfiamento nella palpebra, e si accompagna a dolore intenso alla pressione o come se ci fosse un corpo estraneo nell’occhio; nei casi più gravi può portare anche un innalzamento della temperatura corporea.

Le possibili cause della comparsa dell’orzaiolo

L’orzaiolo può formarsi esteriormente alla palpebra quando colpisce una ghiandola di Zeis o interiormente alla palpebra quando colpisce una ghiandola di Meibomio. È generalmente causato da una infezione batterica da stafilococco.

Questa infiammazione può anche verificarsi in presenza di una blefarite. L’orzaiolo non va confuso con il calazio, che si presenta quando il dotto di una delle ghiandole oculari risulta ostruito. L’orzaiolo, in pratica, si presenta come una formazione purulenta localizzata alla radice di un ciglio.

Tra le cause e i fattori a rischio ricordiamo che l’orzaiolo può essere causato anche da scarsa igiene; tra i batteri maggiormente coinvolti troviamo il batterio stafilocco, o da un’infiammazione delle palpebre. L’infiammazione cronica, lungo il bordo della palpebra, causata da una condizione chiamata blefarite, può provocare l’orzaiolo. La risoluzione spontanea, senza il ricorso ad alcuna terapia, è abbastanza frequente, ma esistono dei rimedi naturali della Nonna che possono velocizzare la guarigione dal fastidioso orzaiolo.

I sintomi

E’ un’alterazione che dà decisamente noia, e sebbene non sia grave occorre curarla il prima possibile onde evitare peggioramenti o persistenza del fastidio. Eh si, perchè è il fastidio quello che porta a volersi sbarazzare di un orzaiolo il prima possibile: si sente dolore a battere le palpebre, ci si sente un po’ più brutti e soprattutto le ragazze non possono truccarsi e apparire belle come vogliono.

rimedi naturali per l'orzaiolo
Anche voi siete vittime dell’orzaiolo? Ecco alcuni rimedi naturali che sapranno alleviare il fastidio!

Non cercate mai di strizzare un orzaiolo, si rischia di propagare l’infezione. Dovrete invece lasciare che si risolva spontaneamente, ecco quindi che la Nonna vi propone alcuni rimedi naturali che sapranno far sparire l’orzaiolo in men che non si dica.

Rimedi naturali per l’orzaiolo

La noia causata dall’orzaiolo è proprio ciò che ha motivato le Nonne di tutto il mondo a sperimentare qualsiasi tipo di trucco e rimedio per farlo sparire rapidamente e in modo permanente.

Olio d’oliva

Un classico rimedio della nonna per l’orzaiolo, consiste nel prendere un cucchiaino riempito per metà di acqua e metà di olio di oliva. Mescolate fino ad ottenere un’emulsione, bagnateci il dito e passatelo sull’orzaiolo per ungerlo. Attenzione a non far entrare l’emulsione nell’occhio! Chiudete gli occhi e rimanete per qualche minuto a riposo.

Dopo un paio d’ore, se l’orzaiolo è migliorato ripetete il procedimento, ripetendo così per tutta la giornata. In alternativa al cucchiaino e all’emulsione, potrete utilizzare direttamente l’olio d’oliva versandolo su un batuffolino di cotone come quelli che si utilizzano per pulire le orecchie, ed applicarlo direttamente così.

Il rimedio della nonna più simpatico che c’è ha proprio a che fare con l’orzaiolo: prendete una bottiglia d’olio di oliva e guardateci dentro, per qualche secondo. Se non ce la fate appoggiate proprio l’occhio all’imboccatura della bottiglia. Vi sembrerà strano, ma qualcuno dice che è guarito dall’orzaiolo semplicemente adottando questa divertente procedura. Ricordatevi che l’olio di oliva non deve mai mancare in una casa, al di là del condimento dei cibi si può utilizzare per una miriade di rimedi naturali.

Leggi anche: Rimedi della Nonna a base di olio d’oliva

Foglie di menta o cavolo

Altro rimedio naturale: una foglia di menta lavata e tagliata in piccole parti per applicarla sulla zona infettata 2 volte al giorno. Allo stesso modo le foglie di cavolo, scaldate a vapore per ammorbidirle, come la menta vanno poste sull’orzaiolo ancora tiepide, ripetendo l’operazione 1 volta al giorno.

Oro

Quando si tratta di eliminare rapidamente l’orzaiolo, uno dei trucchi trasmesso di generazione in generazione e che ha ottenuto i migliori risultati, è quello di applicare calore nell’area della ferita. Per questo avrai bisogno solo di un gioiello d’oro.

Sfregate un anello o qualsiasi gioiello scelto contro uno straccio o un indumento pulito. Continuate a sfregare fino a quando non sentite che è caldo. A questo punto applicatelo direttamente sull’orzaiolo, ripetendo l’operazione fino a 10 volte di seguito ogni giorno.

rimedi naturali per l orzaiolo
Anche voi siete vittime dell’orzaiolo? I rimedi naturali della Nonna sapranno alleviare il fastidio!

Aloe Vera

L’aloe vera è una pianta quasi magica, serve praticamente a tutto. Per cui non stupisce che è considerata come un prodotto adatto per favorire la scomparsa dell’orzaiolo. Per migliorare il vostro occhio infiammato vi basterà applicare un po’ di gel d’aloe direttamente sulla zona interessata, e massaggiare fino al completo assorbimento.

Se non disponete di gel ma avete la pianta a disposizione, vi basterà prelevare una foglia ed inciderla leggermente, fuoriuscirà del gel naturale che potrete applicare direttamente sull’orzaiolo.

Sonno ristoratore

Dormire otto ore è un’altra delle raccomandazioni degli esperti per eliminare l’orzaiolo, senza dubbio il rimedio della Nonna più semplice e più efficace da mettere in pratica. Andate a letto per 3 notti di fila alle 9:00 di sera, e noterete quanto sarete più riposati. Dopo 3 notti, l’orzaiolo sarà sparito. Sarà semplice come chiudere le palpebre e aspettare che la natura faccia il suo dovere. Senza dubbio, il miglior trucco.

Impacchi della Nonna

Uno dei rimedi della Nonna contro l’orzaiolo più diffuso è un impacco caldo da mettere sopra l’occhio infettato, poiché il calore stimola la ghiandola a far fuoriuscire il sebo in eccesso. L’impacco va lasciato in posa sull’occhio per un quarto d’ora, ripetendo l’operazione più volte al giorno.

L’infuso va filtrato e lasciato raffreddare per poi essere applicato con un batuffolo di cotone. Lasciatelo agire per qualche minuto senza premere.

Impacchi di camomilla

Tra questa categoria di rimedi, uno molto classico consiste nel farsi gli impacchi di camomilla: fatevene una calda, prendete un po’ di cotone e imbevetelo nella camomilla, passatevela sull’orzaiolo per placare il dolore. Continuate fino a che non sentite che il dolore è alleviato, vedrete che in un paio di giorni di questo trattamento la situazione sarà decisamente migliorata.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Orzaiolo: rimedi naturali, cause e trattamenti
Article Name
Orzaiolo: rimedi naturali, cause e trattamenti
Description
Orzaiolo: rimedi naturali, cause e trattamenti della Nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
1 Commento
  1. per il rimedio dell’orzaiolo mia nonna mi metteva sempre una fetta di patata sull’occhio per una notte, il risultato? al mattino non avevo più niente

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.