Rimedi della nonna per depurare i reni

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (24 voto/i, media: 4,25 su 5)
Loading...

Il rene è un organo a forma di fagiolo, con la parte convessa verso l’esterno. L’essere umano ne ha due, che si trovano su entrambi i lati della colonna vertebrale, nella regione lombare. In un adulto di solito un rene pesa circa 150 g e misura da 11 a 13 cm lungo il suo asse. E’ tenuto in posizione verticale dal grasso che circonda i muscoli e le viscere addominali.

La funzione principale dei reni è la rimozione, producendo urina, delle tossine e delle sostanze in eccesso (quali acqua, zucchero o sale) che possono essere tossiche per il corpo. A questo proposito, i reni filtrano tra 180 e 200 litri di sangue al giorno per produrre 2 litri di urina. La quantità di urina prodotta nel rene dipende molto dalle esigenze del corpo. Se si suda molto l’urina è poco concentrata; se si beve molto,è abbondante e simile all’acqua.

Dopo la filtrazione, il sangue viaggia al cuore ripulito, con il giusto equilibrio di sodio, calcio, potassio e fosforo. Questi organi producono anche gli ormoni necessari per produrre i globuli rossi, regolare la pressione sanguigna o aumentare il calcio nelle ossa.

Sintomi di un problema ai reni

Tuttavia, molte volte i reni, per motivi diversi, non possono eseguire a piena capacità le proprie funzioni di pulizia e ciò causa accumulo di sostanze pericolose, tossiche per l’organismo. Quando questo accade, la persona sperimenta sintomi quali:

  • Mancanza di energia
  • Disturbi del sonno
  • Crampi muscolari, specialmente notturni ai piedi o alle gambe
  • Gonfiore alle caviglie e alle gambe: quando i reni con lavorano scarso rendimento hanno difficoltà a sbarazzarsi dell’acqua in eccesso attraverso le urine. Ciò si riflette in un maggiore gonfiore delle gambe perché il liquido viene mantenuto, ma l’ acqua in eccesso entra anche all’interno delle vene e il cuore deve pompare con più forza per far circolare il sangue, e questo meccanismo innesca tensione.
  • Mestruazioni irregolari: le donne con i reni che non sono in piena forza tendono ad avere cicli irregolari e ciò interferisce con la produzione di ormoni femminili.

Per trattare il dolore ai reni è essenziale restare ben idratati per promuovere la diuresi. In questo modo favoriamo l’eliminazione dei liquidi in eccesso e le possibili tossine presenti nel nostro corpo.

Quando il dolore ai reni appare sempre più frequentemente vuol dire che c’è qualcosa che non va. Questo problema può essere dovuto a vari motivi. Tra i più comuni ricordiamo:

  • Presenza di una lesione
  • Tumore
  • Infezioni del tratto urinario
  • Coaguli nelle vene dei reni
  • Calcoli renali
  • Crescita irregolare della prostata
  • Limitazione del flusso di urina

Non importa quale sia la causa del dolore, si tratterà sicuramente di una sofferenza scomoda e molto limitante. Per fortuna, ci sono alcuni rimedi naturali che è possibile utilizzare per combattere il dolore e ridurre la sofferenza.

Rimedi naturali per ripulire i reni

Molti rimedi naturali, se correttamente utilizzati, portano effetti benefici per aiutare a pulire e rinfrescare i reni, per consentire una maggiore emissione di urina, vediamo quindi una lista di rimedi naturali per depurare i reni.

Rimedio per depurare i reni # 1 : Lavare e tritare un mazzo di prezzemolo e versarlo in un litro d’acqua. Far bollire per 10 minuti, lasciate raffreddare e filtrare, e bere durante il giorno.

Rimedio per depurare i reni # 2 : Assumere ogni giorno acqua di cocco verde

Rimedio per depurare i reni # 3 : Far bollire 30 g di germogli di pioppo nero e 100 g di achillea in 2 litri d’acqua fino a ridurre ad 1 litro. Scolare e lasciare in infusione per 1 ora. Assumerle questo infuso per tre giorni, al ritmo di 2 volte al giorno, ogni giorno.

Rimedio per depurare i reni # 4 : Far bollire 30 g di basilico e foglie di salvia in 2 litri e ridurre a 1 litro. Filtrare e bere tutto il giorno.

depurare i reni  con i rimedi della nonna
I reni sono importantissimi per gli esseri umani, impariamo a curarli…

Rimedio per depurare i reni # 5 : Far bollire per 10 minuti 30 g di foglie di ribes nero e 20 g di bacche di ginepro in un litro d’acqua. Filtrare e distribuire in 6 parti da prendere in 3 giorni, 2 volte al giorno, 6 giorni a settimana per 4 settimane consecutive, ossia 24 giorni in totale.

Rimedio per depurare i reni # 6 : Versate un paio di foglie di Parietaria, setole di pannocchia e un pizzico di equiseto in una tazza di acqua bollente, coprire e lasciare in infusione. Bere a digiuno.

Rimedio per depurare i reni # 7 : Fate bollire un cardo di carciofo, precedentemente lavato in un litro d’acqua fino a farlo diventare molto morbido. Scolare il fondo di cottura e conservare in un barattolo richiudibile. Bere un bicchiere al giorno a digiuno.

Rimedio per depurare i reni # 8 : Cuocere per 15 minuti, 1 cucchiaio di foglie secche di uva ursina (o una manciata di foglie fresche) in 1/2 litro di acqua e poi filtrare. Portatevi con voi questa bevanda e bevetene durante il giorno.

Rimedio per depurare i reni # 9 : Far bollire 1 tazza di acqua e poi aggiungere 1 cucchiaio di gambi di ciliegia. Fate bollire un altro minuto, poi togliete dal fuoco e lasciate riposare per 10 minuti coperto. Bevete questo drink a stomaco vuoto per 21 giorni.

Come curare i reni e mantenerli puliti

Bere 1 o 2 litri di acqua al giorno per evitare una concentrazione eccessiva di rifiuti prodotti nelle urine. Questa dose deve essere aumentata nelle giornate calde o dopo una faticosa attività fisica, situazioni in cui la perdita di acqua è notevolmente aumentata attraverso il sudore.

Mangiare più verdure. A causa del loro elevato contenuto di acqua e di potassio e del poco sodio contenuto, la maggior parte di esse sono ottime per pulire i reni e sono diuretiche, facilitando così il compito di evitare che i reni si sovraccarichino.

Evitare il consumo eccessivo di medicinali anti infiammatori come l’ibuprofene, perché possono essere tossici per i reni. Se ne avete assoluto bisogno, ricordatevi di bere molta acqua durante il giorno.

Mantenere lo zucchero a bada: il diabete impedisce l’uso del glucosio correttamente e quando lo zucchero rimane nel sangue agisce come un veleno che blocca i vasi sanguigni dei reni, e questi, senza una buona irrigazione, si deteriorano e non filtrano bene.

Controllare la pressione arteriosa: L’ipertensione danneggia i vasi sanguigni dei reni che non filtrano il sangue come dovrebbero. Pertanto, una dieta povera di sodio è consigliata soprattutto evitando cibi ad alto contenuto di sale come carne in scatola e salumi. Per evitare eccessivo utilizzo del sale in cucina vi raccomandiamo condimenti a base di erbe, aglio e succo di limone.

Effettuare un’analisi nelle urine almeno una volta l’anno per verificare la presenza di albumina, una proteina. I reni sono progettati per mantenere tutte le proteine ​​del corpo e uno dei primi segnali che i reni non puliscono correttamente il corpo è la presenza dell’albumina nelle urine. Altrettanto necessaria è un’analisi della creatinina nel sangue.

Evitare cibi ad alto contenuto di colesterolo cattivo. Il colesterolo pregiudica il cuore e la salute di questo organo è strettamente legata ai reni. Pertanto, suggeriamo:

  • Ridurre i grassi saturi (carne rossa, latte intero …) e aumentare quelli insaturi (pesce azzurro, olio di semi e noci).
  • Leggere attentamente le etichette degli alimenti e guardare il tipo di grasso che contengono. Usare olio di oliva o di mais per cucinare e rimuovere il grasso dalla carne e la pelle dal pollo e tacchino, che ha molto colesterolo.
  • Evitare bevande gassate e succhi di frutta industriali, nettari di frutta e tè in scatola o in bottiglia perché contengono troppo fosforo. Preferite succhi di frutta fatti in casa e limonate a base di frutta naturale così come minestre e crema di verdure preparata con brodo vegetale e olio d’oliva.

Bevande della Nonna contro il dolore ai reni

Ecco infine alcune utili bevande della Nonna, semplicissime da fare da soli a casa, per combattere il dolore e ridurre la sofferenza, e ripulire i reni.

Acqua naturale

Tutti noi sappiamo che è necessario bere almeno due litri di acqua al giorno, ma la maggior parte delle persone ne consuma di meno. Quando si avverte un dolore nella zona dei reni è molto importare assumere questa quantità di acqua in quanto riesce ad eliminare le tossine presenti nel corpo con facilità. Tuttavia è necessario che i due litri di acqua vengano distribuiti durante tutto il giorno e non assunti tutti insieme. Si dovrebbe anche fare in modo di assumere un’acqua del tutto naturale, senza zuccheri o altri elementi.

Acqua e limone

Il limone contiene al suo interno dell’acido citrico. Questo acido ha la capacità di rompere e rimuovere i calcoli che si possono formare nei reni. Se all’interno dei reni vi è troppo calcio si presenteranno dei dolori acuti perchè gli organi non riescono a depurarsi. Per evitare il problema, provare a bere un bicchiere di acqua naturale con succo di due limoni una volta al giorno. Assicurarsi di assumere l’acqua senza zuccheri o di altri dolcificanti per evitare di aggiungere tossine inutili nel corpo. Questo rimedio sarà di grande aiuto se il medico ha diagnosticato un problema di calcoli renali.

Leggi anche: Rimedi a base di limone per la cura della persona

Tè all’ortica

Se il dolore ai reni è dovuto ad un’infiammazione, si consiglia di assumere del tè all’ortica. Questo prodotto aiuta a rimuovere i batteri che possono danneggiare la funzione dei reni. Bere una tazza di tè all’ortica una volta al giorno.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di foglie di ortica (5 g)
  • 250 ml di acqua bollente

Preparazione

E’ sufficiente aggiungere le foglie di ortica all’interno acqua bollente e lasciare riposare per 7 minuti, dopodichè filtrare e bere il tè senza l’aggiunta di zuccheri o di altri dolcificanti.

Sedano

Il sedano possiede proprietà antisettiche che aiutano a rimuovere i batteri accumulati nei reni. Nel caso in cui il dolore ai reni sia molto acuto e causa molti problemi, è possibile provare questa soluzione. Anche se il succo di sedano può avere un gusto non molto piacevole, è molto efficace. E’ possibile aggiungere dell’acqua normale o limone per migliorarne il sapore. Un’altra soluzione è quella di utilizzare il sedano all’interno di frullati. In questo modo è possibile combinarlo con altri tipi di frutta o con le altre bevande qui elencate.

Succo di melograno

Il succo di melograno è eccezionale per trattare il dolore nei reni e le infezioni del tratto urinario. Il melograno ha proprietà astringenti. Si consiglia di assumere un bicchiere di succo di melograno due volte a settimana. Il succo, non avendo pur non avendo molto zucchero ha un sapore dolciastro, il che contribuisce a non alterare i livelli di glucosio nel corpo.

Succo di anguria

L’anguria è uno dei frutti contenenti più acqua e potassio. Questi due elementi sono di grande aiuto contro i calcoli che si formano all’interno dei reni. Un altro vantaggio di questo succo è che regola l’acidità delle urine. Se si sceglie di consumare succo di anguria per combattere il dolore ai reni, è meglio consumarli freschi e in piccole quantità, perché al suo interno vi è un alto contenuto di zucchero. Solitamente si consiglia di riempire il bicchiere per un terzo con succo di anguria e due terzi con di acqua.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi della nonna per depurare i reni
Article Name
Rimedi della nonna per depurare i reni
Description
Rimedi della nonna per depurare i reni, ottimi consigli per migliorare la propria salute
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
1 Commento
  1. Ho letto con molto interesse i consigli per depurare i reni.

    Riguardo ai rimedi # 1 e # 4, vorrei sapere per quanto tempo devono essere seguiti ed eventualmente ripetuti.

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.