Rimedi della Nonna con l’aceto

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (2 voto/i, media: 3,00 su 5)
Loading...

rimedi-naturali-aceto

La Nonna vi ha parlato molto spesso dell’aceto, sia per farci le pulizie di casa (a questo indirizzo l’articolo completo) sia per alcuni piccoli trucchi e accorgimenti da utilizzare per gli scopi più disparati.

Le mille virtù dell’aceto sono note fin dai tempi antichi, visto che già i Greci e i Romani lo utilizzavano come condimento e non solo. Oggi tutti sanno che questa sostanza è formidabile per lucidare le pentole, per rimuovere i depositi di calcare e pure come ammorbidente.

L’aceto per la pulizia della casa

  • Aceto e alcool: Aggiungere una tazza di alcool, una tazza d’acqua e due cucchiai cucchiaio di aceto nella bottiglia dello spruzzino. Utilizzare per la pulizia di vetri e specchi. Lo spray potrà anche essere utilizzato per la pulizia delle piastrelle, del cromo e altre superfici con una piacevole lucentezza.
  • Aceto per la cucina: Si può pulire in modo efficace il piano cottura, elettrodomestici, contro soffitti e potrà essere usato come detergente per i pavimenti – se volete un detergente profumato, aggiungete o delle scorze di limone, o delle foglie di menta, lasciate riposare per almeno 10 ore prima di utilizzarlo.
  • Aceto e lavastoviglie: l’aceto è ottimo per la pulizia della lavastoviglie, basta aggiungere 250 ml di aceto bianco successivamente risciacquare a temperature basse (Non a freddo).
  • Aceto per vetri, specchi e bicchieri: Per lo splendore dei vetri e dei cristalli strofinate con un panno morbido imbevuto di aceto bianco, ottimo anche per la pulizia dei bicchieri .
  • Aceto per lavare: L’aceto non solo agisce come un ammorbidente naturale, ma è anche un vero e proprio “salvagente” per le persone con una pelle sensibile. Aggiungere 125 ml tazza di aceto al ciclo di risciacquo invece di utilizzare un prodotto commerciale.

Inoltre, ecco un altro paio di suggerimenti utili per la casa.

Toglie le macchie di vernice

L’aceto caldo è utilizzato per togliere le macchie di vernice fresca dai vetri delle finestre. Anche gli imbianchini più tradizionali utilizzano questo rimedio naturale!

Lava gli argenti

Per lavare senza graffi l’argenteria, è sufficiente tenerla immersa qualche tempo in acqua calda e aggiungere due cucchiai d’aceto e uno di bicarbonato di sodio per ogni litro d’acqua.

Rimedi della Nonna a base di aceto

Questa sezione vuole essere un piccolo bignami da essere utilizzato quando vi trovate di fronte a sei situazioni casalinghe, una più diversa dall’altra. Con l’aceto, vedrete, sistemerete tutto!

Disinfetta le ferite

Invece di ricorrere all’alcool o all’acqua ossigenata, potrete utilizzare dell’aceto nel quale siano stati macerati alcuni spicchi d’aglio pressati.

Utile per fare la ricotta in casa

Quando il latte sta per bollire, versateci sopra un cucchiaio d’aceto, e immediatamente si coagulerà. Scolate la parte spessa ed eliminate il latticello: resterà una delicata e gustosa ricotta.

Guarisce le scottature

Potrete utilizzare l’aceto di rose, ecco come prepararlo: mettete alcuni petali di rose in una bottiglia e versateci dentro dell’aceto bollente. Tappate e lasciate qualche giorno al sole, ed ecco pronto l’aceto di rose, che dovrete tenere sempre a portata di mano e utilizzare in caso di orticaria e scottature.

Elimina il sapore di fango dai pesci

Carpe e tinche hanno spesso sapore di fango. Per eliminarlo occorre mettere questi pesci per qualche tempo a bagno nell’acqua, versandovi sopra una generosa dose di aceto bollente.

bottiglia di aceto di mele

Come purificarsi con l’aceto

L’aceto poi è utilissimo anche per la nostra salute, grazie alle sue proprietà disinfettanti e purificanti, e per la nostra bellezza, grazie alle sue virtù astringenti, rilassanti e antiossidanti; esso infatti contiene vitamine, aminoacidi ed enzimi: le vitamine A, B1, B2 e C, il potassio, il sodio, il ferro, il calcio, il magnesio ecc.

Sono innumerevoli, quindi, i suoi utilizzi nella cosmetica casalinga: impacchi, lozioni, maschere… dalla cura della pelle a quella dei capelli, l’aceto ci aiuta a diventare più belli sia dentro che fuori.

La cura purificante all’aceto: tra le varie tipologie di aceto, quello più indicato per la salute del nostro organismo è quello di mele, meno acido di quello di vino. Per beneficiare al massimo delle virtù dell’aceto, potrete seguire una cura a base di questa sostanza per circa 2 mesi. Mescolate un cucchiaino di aceto di mele con un cucchiaino di miele, aggiungete un bicchiere di acqua fredda e amalgamate il tutto: bevete il preparato due volte al giorno, possibilmente durante i pasti.

Questo trattamento apporterà al vostro corpo diversi benefici, perchè è in grado di sciogliere il calcio depositato nelle articolazioni, pulire le vene, le arterie e i vasi sanguigni, migliorare la digestione, evitare la formazione di gas e acidità, prevenire i mal di testa cronici e rinvigorire i capelli. Insomma un trattamento completo con un solo ingrediente!

Le variazioni all’aceto della Nonna

Vediamo infine 5 brevi e semplici ricette per ottenere delle variazioni sul tema: dal classico aceto passeremo ad un condimento più aromatizzato, più fine e sofisticato, ed anche ad una bevanda refrigerante.

Aceto aromatizzato alla pimpinella

Raccogliete della Pimpinella (anice verde), lasciatela appassire all’ombra e mettetela a macerare nell’aceto. Dopo due giorni separate l’aceto dalla Pimpinella e mettetelo in bottiglie ben turate.

Aceto aromatizzato all’estragone

Prima della fioritura, raccogliete delle foglie di Estragone (o dragoncello), mettetene 100 grammi a macerare in un litro di aceto misto a 20 grammi di alcool: unite successivamente 20 grammi di Achillea moscata, 20 grammi di foglie di alloro, una grattatina di noce moscata e un chiodo di garofano. Dopo alcuni giorni si filtra: è molto concentrato, può essere diluito in aceto comune.

Aceto ai dieci aromi

in un litro di buon aceto bianco, in un contenitore a chiusura ermetica, macerare 30 grammi di cime secche di assenzio, 15 di rosmarino secco, 15 di ruta secca, 15 di salvia, 10 di fiori di lavanda, un pezzetto di cannella, una grattatina di noce moscata, due spicchi d’aglio tritato, 10 grammi di cipolla tritata e 15 di acido acetico cristallizzato. Le erbe secche si lasciano macerare per 10 giorni, quelle fresche soltanto poche ore, poi si filtra il tutto.

Aceto di vinacce

Versare le vinacce in un piccolo fusto e lasciarle all’aperto per due o tre giorni. Quando comincia a svilupparsi odore di aceto versare 1-2 litri di acqua tiepida; ripetere per qualche giorno fino a che il fusto sia pieno. Cominciare a quel punto a spillare di sotto e a riversare sopra il liquido nella misura di 2-3 litri al giorno e nel giro di un mese si avrà un aceto forte e saporito

Sciroppo di aceto

E’ una bevanda estiva dissetante: sciogliete un chilo e 750 grammi di zucchero in un litro di buon aceto di vino, mettete in bottiglia aggiungendo alcuni lamponi maturi interi.

Pediluvi all’aceto

L’aceto è anche un’ottima alternativa per il trattamento di alcuni problemi ai piedi, come sollievo per i piedi stanchi o per curare le screpolature, ma anche per il trattamento di alcuni disturbi e tipi di funghi. Il più diffuso ed efficace ingrediente per un pediluvio è l’aceto bianco, sebbene anche quello di mele sia molto utile per alleviare alcuni problemi. Ecco i suoi principali vantaggi!

Pediluvio per i piedi stanchi

Se avete camminato molto o siete stati in piedi tutto il giorno, avrete i piedi stanchi e doloranti. Per alleviare questo disagio, fate il seguente pediluvio.

Ingredienti

  • acqua
  • 250 ml di aceto
  • 200 grammi di sale marino
  • 200 grammi di sale di Epsom
  • 30 grammi di lavanda essiccata

Procedimento: Riscaldate abbastanza l’acqua (ad una temperatura sopportabile), e mettetela in una ciotola quanto basta per coprire i piedi. E’ molto importante che vi troviate in una posizione comoda in modo da potervi rilassare durante questo pediluvio. Aggiungete tutti gli ingredienti e mescolate un minuto. Inserite poi i piedi a bagno per circa 15 minuti e rilassatevi. Sentirete il disagio ai piedi diminuire.

Pediluvio per la cura dei piedi

L’aceto può aiutarvi a prendersi cura dei vostri piedi, in quanto elimina le sgradevoli crepe nei talloni e zone callose. Ecco il pediluvio da fare:

Ingredienti

  • 7 litri di acqua
  • 250 ml di aceto bianco
  • 20 gocce di olio essenziale
  • Pietra pomice
  • Spazzola morbida

Procedimento: Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola capiente. Mettete a bagno i piedi per 15 minuti usando una pietra pomice per rimuovere le cellule morte dai talloni e dalle zone callose. Utilizzate la spazzola morbida e strofinate la punta e il collo del piede. Asciugate bene i piedi e applicate una crema idratante massaggiando delicatamente. Questo pediluvio, fatto una volta alla settimana, vi aiuterà a mantenere i piedi idratata e morbidi, e a tenere lontano calli e screpolature. Inoltre elimina il cattivo odore e riduce le probabilità di contrarre il fungo alle unghie.

pediluvio all'aceto della Nonna

Pediluvio per il piede d’atleta

L’aceto è molto adatto per trattare il piede d’atleta. Se si aggiunge al pediluvio, diminuisce i sintomi spiacevoli di questa condizione sgradevole, fino a curarla.

Ingredienti

  • 125 ml di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di sale
  • acqua calda sufficiente a coprire il piede

Procedimento: Riscaldate l’acqua ad una temperatura sopportabile e mettetela in una ciotola abbastanza grande per i piedi. Metteteli a bagno per 15 minuti, dopo di che, asciugateli bene e applicate direttamente l’aceto bianco sulla zona colpita dal piede d’atleta e asciugate all’aria. E’ ugualmente efficace sostituire l’aceto bianco con quello di mele applicandolo localmente sulle parti interessate. Questo pediluvio deve essere effettuato ogni giorno per circa dieci giorni. Allevierà prontamente il prurito e la desquamazione causata da piede d’atleta.

Tratta il fungo alle unghie

Il pediluvio all’aceto è notoriamente efficace contro il fungo alle unghie.

Ingredienti

  • acqua sufficiente a coprire il piede
  • 250 ml di aceto

Procedimento

Riscaldate l’acqua e aggiungete l’aceto, poi inserite i piedi per 15 minuti. Per una maggiore efficacia, fate questo pediluvio per due volte al giorno. L’acidità dell’aceto ripristina l’equilibrio del pH delle unghie e allevia i sintomi causati dai funghi. Come per la cura del piede d’atleta, anche l’aceto di mele è molto efficace per eliminare l’infiammazione e il dolore associato alle infezioni fungine. Se lo avete in dispensa, sostituite l’aceto bianco con l’aceto di mele e procedete nello stesso modo.

Summary
Rimedi della Nonna con l'aceto
Article Name
Rimedi della Nonna con l'aceto
Description
Rimedi della Nonna con l'aceto
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.