Tutto quello che c’è da sapere sulla Vitamina B

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

A che cosa porta?

I nutrizionisti confermano che una dieta bilanciata includa 4 porzioni giornaliere di frutta e verdura, come ad esempio il grano, che  fornisce alla maggior parte delle persone tutte le vitamine B di cui hanno bisogno. Solo poche quantità di vitamine sono necessarie per raggiungere le assunzioni necessarie giornaliere. Ma moltissime persone non mangiano abbastanza frutta, verdura, o altri cibi salutari per raggiungere le quantità necessarie. La National accademie of Science (NAS), raccomanda che gli adulti con età superiore ai 50 anni assumano integratori di vitamina B, o che mangino cibi ricchi di queste vitamine, per poter prevenire la mancanza, che è comune in questa fase di età.

Le donne incinta o che allattano hanno bisogno di più acido folico degli altri. Il Servizio alla Salute Pubblica raccomanda alle donne in età di allattamento  o che potrebbero essere incinta dovrebbero consumare almeno 400 microgrammi di acido folico giornalmente attraverso integratori dietetici e cibi fortificati,oltre a una dieta contente cibo ricchi di folatina, per aiutare a prevenire difetti alla nascita per i loro bambini.

Cibi con fonti di vitamine B:

  • B1 e B2 sono rintracciabili nei cereali o nei cibi a base di grano. B1 è anche all’interno di patate, maiale, fegato e fagioli. B2 si trova nel pane di cereali, prodotti caseari, fegato, e vegetali a foglia verde.
  • B3 si trova nel fegato, pesce, pollo, carne rossa, nocciole, grano, e fagioli secchi.
  • B5 si trova in quasi tutti i cibi.
  • B6 si trova nel pesce, fegato, maiale, pollo, patate, banane e fagioli secchi.
  • B7  è composto dai batteri dell’intestino e si trova anche nelle noccioline, fegato, uova, banane, funghi, meloni, e pompelmo.
  • B9 è nei vegetali a foglia verde, fegato,, agrumi, funghi, nocciole, piselli, fagioli secchi e pane di cereali.
  • B12 si trova nelle uova, carne, pollame, molluschi, latte e prodotti caseari.

Gli integratori che contengono maggiori vitamine B, solitamente sono in combinazione con altri nutrimenti, sono vendute dal verduraio, negozi di alimentari, e in forma di pillole su Internet. Cambiare le dosi può essere utile.

Quale storia si cela dietro?

Mentre le malattie causate da mancanze di vitamine sono conosciute da secoli, le vitamine B sono state scoperte sono nel 1900. Da allora, le vitamine B sono state studiate per capire che effetti hanno sul corpo umano.

Chiarita l’importanza e le funzioni di queste vitamine, il governo americano ha iniziano a raccomandare giornalmente di assumerne in quantità per mantenere una buona salute. I correnti livelli di assunzione raccomandati sono conosciuti come   DRIs

La ricerca sul possibile ruolo di alcune vitamine B nella prevenzione del cancro  risale a pochi decenni fa.

L’articolo continua alla pagina seguente!

Potrebbe interessarti anche...
Grandi marche scontate
Acquista subito!
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.