Rimedi casalinghi per la cottura delle uova e altri segreti della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Quando andate al supermercato per fare la spesa, è probabile che le uova sono state una delle voci sulla lista di cose da prendere. Questo prodotto è popolare in quasi ogni famiglia, è costituito da un tuorlo giallo e bianco traslucido all’interno e di un guscio protettivo. La prossima volta che siete in cucina, vi consigliamo di provare un paio di rimedi casalinghi per cucinare le uova e migliorare i risultati.

Le uova svolgono un ruolo importante in cucina, accompagnate dal pane, in forno o con varie salse di cottura. Tuttavia, l’uovo non è solo un ingrediente fondamentale, ma ha anche il potere di aumentare la potenza del cervello, ridurre l’infiammazione, promuovere la perdita di peso, regolare il colesterolo alto, aiuta a prevenire la formazione di coaguli nel sangue, e proteggere la vista. Con tutti questi vantaggi, potreste voler conoscere un paio di rimedi della Nonna per la cottura delle uova che vi renderanno la vita molto più facile in cucina.

Come verificare la freschezza delle uova

Come prima cosa è importante verificare la freschezza delle uova, ed ecco il rimedio della Nonna per eccellenza. Chiunque infatti in casa ha gli strumenti adatti a compiere questo test, servono infatti soltanto acqua e sale: Le uova fresche quando sono immerse in acqua salata vanno a fondo: le uova di tre-quattro giorni rimangono sotto il pelo dell’acqua; quelle più vecchie invece vengono a galla.

Dividere bianco e rosso

Ecco adesso un piccolo trucchetto per dividere rosso e bianco di un uovo, utilizzando un imbuto, che certamente avrete a disposizione in casa vostra: Per separare l’albume dal tuorlo è necessario rompere delicatamente l’uovo in un imbuto dal collo molto stretto: l’albume scivolerà dal collo dell’imbuto, ma il tuorlo rimarrà intatto.

Colorare le uova in modo naturale

La Nonna ama servire piatti colorati, così da invogliare i bambini a mangiare. E’ usanza, per Pasqua, colorare le uova; la Nonna usa la tecnica che vi spiegherà, durante tutto l’anno, i risultato con i bambini, e non solo, è assicurato. Prendete le uova in base alle persone che avete a pranzo/cena, e lessate in acqua calda. Per i vari colori, lessatele con i seguenti ingredienti:

  • azzuro: con i carciofi
  • verde: con prezzemolo/spinaci
  • giallo: con zafferano
  • rosa: con le barbabietole

Infine, servite le uova in un cesto, magari dipingendo un viso su ogni uovo, così da rendere la sorpresa più gradevole ai vostri bambini

Una manciata di suggerimenti

  • Raddoppiare la meringa: Per raddoppiare il volume della meringa, aggiungere un cucchiaino di acqua fredda per ogni bianco d’uovo prima di battere.
  • Sbucciare le uova sode: Per rendere le uova sode più facile da sbucciare, aggiungere un cucchiaino di aceto e un cucchiaio di sale nell’acqua bollente. Il sale rende i gusci più facili da sbucciare e l’aceto “protegge” le uova dalla rottura mentre cuociono nella pentola
  • Uova non screpolate: Per evitare che le uova sode abbiano delle screpolature,prendete un limone tagliato a metà, e poi strofinate la parte tagliata sui gusci d’uovo prima di aggiungerli all’acqua.
  • Riparare un uovoPer riparare un uovo che si è incrinato, mentre era in ebollizione, toglietelo dall’acqua e mentre è ancora bagnato, versare su una bella quantità di sale nella fessura. Lasciate l’uovo riposare per 20 secondi, e quindi rimettetelo in acqua bollente.
  • Filo interdentale: Se siete alla ricerca di un modo semplice per tagliare un uovo sodo, tirate fuori il filo interdentale. Tenere teso mentre lo muoverete attraverso l’uovo.
  • Raffreddare le uova: Per assicurarsi che il proprio uovo sodo non cada a pezzi mentre si taglia, sempre lasciarlo raffreddare prima di tagliare.
  • Uova per torte: Se dovete fare delle torte, cercate di usare le uova medie o piccole, quelle grandi tendono a far “cadere” la torta in fase di cottura.
  • Pulizia facile: Eliminare un uovo sul pavimento non è la fine del mondo, ma per rendere la pulizia più facile – coprire completamente la macchia con il sale e lasciate riposare. Dopo 20 minuti, potrete spazzare senza problemi.
  • Sicurezza uovo: Per essere sicuri, non mangiate le uova che sono rotte o sono state fuori dal frigorifero per più di due ore.
  • Acqua fredda e coltelli: I rossi d’uovo hanno la tendenza a rompersi appena si tagliano in un uovo sodo. Per evitare questo, immergete un coltello in acqua fredda per un paio di secondi, e poi tagliate l’uovo.
  • Fermare la cottura: Dopo aver fatto bollire le uova, immediatamente immergete le uova sode in acqua fredda per fermare la cottura. Se non lo fate, continueranno a cuocere dopo che sono state rimossi dall’acqua calda.
  • Utilizzare Uova fresche: Più fresco è l’uovo, migliore sarà il piatto in camicia. I bianchi saranno più solidi e aiuteranno a mantenere il tuorlo.
  • Sale, succo di limone e aceto:Gli albumi d’uovo che coagulano più velocemente rendono gustose le uova in camicia con la forma desiderata. Prima di servire, aggiungere una spruzzata di succo di limone, sale e aceto all’acqua.
  • Uova scure: Se non volete preoccupazioni delle uova incrinate, scegliete le uova con il guscio più scuro (marrone), che hanno i gusci più spessi e sono ottime per le uova sode.
  • Tovagliolo di carta: Il bordo di un tovagliolo di carta può contribuire a rimuovere il tuorlo “ribelle” che è scivolato nei tuoi bianchi d’uovo. Solo la più piccola quantità di tuorlo impedirà ai bianchi la corretta crescita quando saranno sbattute.

Trucchi per una frittata perfetta

Una deliziosa frittata inizia con le uova che si trovano a temperatura ambiente. Si consiglia di togliere le uova 30 minuti prima della preparazione. Le uova fredde sono troppo rigide per fare una frittata soffice. Lasciare le uova a temperatura ambiente sarà utile anche per far raggiungere i bianchi un volume maggiore, quando dove sbattere le uova.

Per avere una frittata ancora più soffice aggiungete mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio ogni tre uova. Si dovrebbe anche provare ad aggiungere 1-2 gocce di acqua al posto del latte al momento di fare la frittata. L’acqua aumenterà il volume delle uova almeno tre volte più di quanto fa il latte.

Infine, per esaltare il sapore della frittata, aggiungete un quarto di di cucchiaino di senape per ogni uovo, mescolando prima di cucinare il tutto. La senape non solo aggiunge un sapore unico, ma promuove anche una consistenza soddisfacente.

Summary
Rimedi casalinghi per la cottura delle uova
Article Name
Rimedi casalinghi per la cottura delle uova
Description
Rimedi casalinghi per la cottura delle uova e altri segreti della Nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
2 Commenti
  1. Mah… che le uova non possano essere tenute più di due ore fuori dal frigo, mi sembra una cosa un po’ strampalata…. le uova non hanno bisogno di temperature da frigo per conservarsi, tanto è vero che al mercato o in molto supermercati non vengono conservate nei banchi frigo. Certo che in frigo si conservano più a lungo, ma dire che non possono stare più di due ore a temperatura ambiente, mi sembra eccessivo.

    1. Cordialmente, grazie mille per il commento 🙂
      Probabilmente non siamo stati abbastanza chiari… Un Uovo ha una vita da quando è di 28 giorni dal confezionamento… questo però se l’uovo è conservato in un luogo fresco e asciutto.
      Abbiamo dato un’indicazione di due ore, pensando al lasciare fuori le uova in un luogo comune, che con riscaldamento e umidità non aiuta l’uovo.
      Altra cosa che abbiamo dimenticato, ma avevamo scritto qui https://www.rimedinonna.com/2887-organizzazione-del-frigorifero-per-mantenere-il-cibo-ottimamente/ Vorremmo inoltre far notare che è meglio NON mettere le uova fresche nella porta (come comunemente si potrebbe fare), dato che aprendo e chiudendo la porta, le uova (delicate) potrebbero “danneggiarsi” è meglio lasciarle nella loro involucro e metterle su un ripiano a metà altezza. le uova sono delicate e gli sbalzi di temperatura, non aiutano al suo mantenimento corretto!
      Grazie ancora per averci dato la possibilità di “spiegare” meglio. 🙂

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.