Mini Guida: Coltivare le Piante d’appartamento

Piante da appartamento: la luce ottimale

La luce è essenziale per tutti gli “impianti” verdi, sia che essi sono posti all’interno che posti all’esterno. Le piante dipendono principalmente dalla luce che li colpisce, è quindi importante scegliere delle piante da interno  adatte al vostro appartamento. Fortunatamente, ci sono piante per tutte le tipologie di appartamenti; ci sono alcune piante che possono essere coltivate con poca luce: come ad sempio le felci, alcune palme, Begonia Rex e molte altre.

Begonia Rex

Per un appartamento molto luminoso, è auspicabile guidare la vostra scelta su delle piante grasse (cactus o piante da colori misti, come Crotos e Dracena). Tuttavia, non dimenticatevi di proteggere le piante dai raggi solari diretti, con dei filtri, come le tende, perché la luce del sole è molto dannosa per il fogliame di quasi tutte le piante.

È pertanto opportuno e necessario scegliere correttamente la posizione della pianta a seconda delle esigenze, per garantire una crescita ottimale e curare l’aspetto di essa.

  • Posizionate a Sud: con questa posizione, le piante sono esposte alla luce diretta del sole tutto il giorno. E ‘l’orientamento ideale per i tipi di piante richiedono luce diretta, come le piante grasse. Non dimenticate che, anche se avete bisogno della luce diretta, è auspicabile che le vostre piante siano protette con qualche tipo di filtro (tende) nei mesi estivi.
  • Orientamento est: con questa posizione le piante ricevono sole diretto al mattino e abbondanza di luce indiretta per tutto il giorno. Le piante godono di luce indiretta per tutto l’anno.
  • Posizionate ad Ovest: con questa posizione, le piante ottengono del sole in modo diretto nel pomeriggio e abbondante luce indiretta al mattino. Il sole è più forte e più caldo ad est. Questo orientamento è adatto per le piante che tollerano un paio d’ore di sole al giorno, come la Yucca.
  • L’orientamento a nord: con questa posizione, le piante ottengono tantissima luce indiretta in estate, ma l’intensità della luce è molto bassa in inverno. Le piante che preferiscono luce indiretta andranno benissimo, come le kalanchoe, o la stella di Natale. Potete anche pensare di mettere delle piante a Nord, che necessitano di luce, durante l’estate, e di spostarle in un luogo più illuminato d’inverno.

Umidità per le piante d’appartamento

L’umidità è un fattore critico per piante da appartamento in crescita. Nella maggior parte degli appartamenti, l’aria è troppo secca, soprattutto nelle abitazioni riscaldate. La maggior parte delle piante crescono meglio quando l’umidità è superiore al 50%. Sì, ci sono alcune piante che tollerano tassi più bassi. Sono piante delle regioni aride, come i cactus, ad esempio. Quindi, cerchiamo di evitare la siccità e di umidificare l’aria, se vogliamo mantenere sane le nostre piante.

  • Un buon modo è quello di mettere la pianta su un letto di ghiaia con dell’acqua. Dobbiamo prestare molta attenzione alle radici che non dovranno rimanere in ammollo nell’acqua, altrimenti marciranno.
  • Un altro buon modo è quello dell’acqua spray. Bagnate le foglie della pianta così da umidificare la pianta, ma non bagnare troppo il terriccio. Inoltre troverete dell’utilità nel sbarazzarvi degli insetti, dannosi per le piante.

L’articolo continua alla pagina seguente!

2 Comments

  1. Interno 21 Ottobre 2014
    • Nonna 22 Ottobre 2014

Leave a Reply