Propoli: Storia e Rimedi di una Medicina Naturale

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Anche se la sua composizione può variare leggermente a seconda di dove l’alveare è posto, in generale la propoli è composta da:

  •  Resine e balsami (50 – 55%)
  • Cera (25 – 35%)
  • Oli volatili (10%)
  • Polen (5%)
  • Sostanze organiche e minerali (5%)

All’interno di quest’ultimo gruppo, si trovano acidi organici, fenoli, composti aromatici (cumarine, flavonoli tra gli altri) e metalli come alluminio, argento e ferro. La sua composizione principale è la provitamina vitamina A e varie del gruppo B.

Cure con propoli

Ecco alcune condizioni in cui l’azione della propoli è molto efficace:

  • Rimedio per l’Acne: strofinare la zona interessata con una garza che è stato bagnata da qualche gocce di tintura propoli. (leggi anche i rimedi della Nonna per i brufoli)
  • Rimedio per l’ulcera alla Bocca: Eseguire gargarismi con il contenuto di tre gocce di tintura di propoli in un bicchiere d’acqua.
  • Rimedio per il mal di denti: Bagnare un batuffolo di cotone con tintura di propoli e posizionarlo sul dente interessato. Il dolore andrà via in circa venti minuti. (mal di dentileggi anche i rimedi della nonna per i denti)
  • Rimedio per le infezioni della gola: Fate dei gargarismi con il contenuto di tre fiale di propoli in un bicchiere d’acqua. (leggi anche i rimedi della nonna per il mal di gola)

Altre applicazioni con la propoli

Usato nella cosmesi naturale, per la preparazione di creme a base di propoli (si possono creare ottime creme per la notte, del latte detergente, latte per il corpo e crema per le rughe), per fare deodoranti, grazie al suo profumo gradevole o per fare delle lozioni da barba, così da essere antisettico e anestetico.

Raccomandazioni

Non è facile ottenere propoli pura. Più spesso si trovano come estratti di unguenti, tinture, pillole e fiale. In ogni caso, è necessario acquistare quelli che hanno una percentuale maggiore o pari al 20%. Alcune persone sono allergiche alla propoli. Per questo motivo, si deve usare cautela quando si consuma e deve essere utilizzata esternamente la prima volta, applicate un po’ di propoli in una piccola zona di pelle per vedere se, dopo un po’ di tempo verificate del rossore o del rigonfiamento.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
1 Commento

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.