Rimedi naturali della Nonna contro i crampi

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (10 voto/i, media: 3,10 su 5)
Loading...

I crampi sono dolori muscolari improvvisi e violenti causati dalla contrazione involontaria di uno o più muscoli

Questa è la definizione di Wikipedia, ma quanto ne sappiamo in realtà? L’unica cosa certa è che la Nonna è piena di richieste da parte dei suoi amatissimi lettori, che quasi ogni giorno chiedono come alleviarli, come difendersi e come trattarli con i rimedi naturali. Vediamo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento!

Dai crampi ai polpacci prerogativa degli sportivi, a quelli dolorosissimi che addirittura svegliano durante la notte, le cause possono essere varie: per prima cosa un eccessivo sforzo muscolare, ma questo è ben noto. Ma anche carenza di sali minerali spesso dovuta ad una scarsa idratazione oppure addirittura patologie più serie possono portare ad avere i crampi.

I crampi alle gambe di solito colpiscono le persone poco allenate o in fase di sviluppo, gli atleti che svolgono un’attività fisica elevata, le persone in sovrappeso, e le persone di età superiore ai 65 – quasi tutti nella propria vita hanno sperimentato o sperimenteranno i crampi alle gambe.

Cosa sono i crampi

I crampi, come affermato all’inizio di questo articolo, sono dolori muscolari causati dalla contrazione involontaria di uno o più muscoli. Ciò provoca un forte dolore e una sensazione di rigidità nella parte interessata. Colpiscono in special modo le gambe, sioprattutto i polpacci i piedi oppure la parte interna della coscia, e in circostanze naturali (cioè non a causa dello sforzo o di troppo sport) capitano soprattutto di notte e agli anziani. Questo è spiegabile perchè di notte la circolazione è più lenta, e nelle persone di una certa età (come la Nonna) lo è ancora di più.

Cause dei crampi

Le cause dei crampi possono essere davvero molte: di solito non occorre preoccuparsi, ma nemmeno sottovalutarli, perchè potrebbero rivelare altri problemi ben più seri. Se i crampi persistono o compaiono spesso è sempre meglio rivolgersi ad un medico, che con il suo consulto escluderà problemi di maggiore entità. I crampi possono essere causati da ipotiroidismo, ansia, depressione, diabete e altre patologie, e in questo caso è meglio trattarli con i medicinali.

Ad ogni modo, la causa per i crampi alle gambe non è completamente nota, ma ci sono fattori di rischio che portano a questo disagio. L’affaticamento muscolare, l’esercizio fisico pesante, disidratazione, peso elevato, gli squilibri di elettroliti, e alcuni tipi di farmaci possono portare a crampi alle gambe. Possono contribuire ai crampi alle gambe, l’aumento dell’attività fisica in modo troppo veloce o una nuova routine, che non aiuterà il vostro corpo, perché non è abituato, ad esempio la ripresa dell’attività fisica. Cosa fare per prevenire questi casi? Bisogna sempre ricordarsi di riscaldare i muscoli prima dell’attività fisica e di effettuare un piccolo defaticamento alla fine della stessa: corsa lenta o stretching sono i migliori alleati degli sportivi.

Quando la gamba è molto affaticata e appesantita, si possono sentire delle contrazioni miti e una palpitazione improvvisa. I muscoli diventano più duri del solito, si sentono più tesi e mostrano dei segni di spasmi. La maggior parte dei crampi si risolvere  in pochi secondi, ma alcuni possono durare per più minuti in modo molto fastidioso. Molte volte i crampi arrivano nel momento di massimo relax, durante il sonno nella notte, e non regalano certo un piacevole risveglio!

Rimedi naturali contro i crampi

Tanto per cominciare ecco un rimedio lampo: per alleviare un crampo occorre stendere e massaggiare il muscolo, se avete del ghiaccio a disposizione è bene utilizzarlo per trattare la zona interessata.

Ma per prevenire e curare i crampi muscolari che sembrano colpire nei momenti più inopportuni, è consigliabile imparare modi semplici e naturali per trattare questi problemi.

Frullato di barbabietole e mela

Un frullato di barbabietole e mele è una bevanda ad elevato contenuto di minerali essenziali, che fanno benissimo alla salute muscolare. È consigliato per atleti o persone che, per una ragione o l’altra, devono fare attività fisica ad alto impatto. Inoltre, è un rimedio diuretico e antinfiammatorio che controlla i crampi associati alla ritenzione di liquidi e ai problemi circolatori.

Ingredienti

  • 3 gambi di sedano
  • 1 mela
  • 1 barbabietola
  • mezzo bicchiere d’acqua

Procedimento: Passate tutti gli ingredienti attraverso un estrattore di succo, e combinate il tutto nel frullatore. Consumate questo rimedio della Nonna contro i crampi una o due ore prima di andare a dormire.

Infusione di ginkgo biloba

Le proprietà diuretiche e antinfiammatorie dell’infusione di ginkgo biloba rendono questo rimedio un rilassante naturale per prevenire e combattere i crampi notturni.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di ginkgo biloba
  • un bicchiere d’acqua

Procedimento: Fare bollire l’acqua e, quando arriva a ebollizione, aggiungete il ginkgo biloba. Lasciate andare a fuoco lento per tre minuti e poi togliete l’infusione dal fuoco. Attendete che raggiunga una temperatura sopportabile, passatela attraverso un setaccio e bevetene una o due tazze al giorno.

Miele e aceto di mele

Le variazioni di pH nel sangue hanno una forte influenza sui crampi notturni. Questi impediscono la corretta distribuzione dei minerali e, a loro volta, influenzano l’ossigenazione dei muscoli. Il miele e l’aceto di mele contengono sostanze alcaline che aiutano a raggiungere un equilibrio in questi processi.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • un bicchiere d’acqua

Procedimento: Diluite il miele e l’aceto di mele in acqua calda. Bevetene una tazza a stomaco vuoto e un’altra prima di andare a dormire.

Latte, miele e limone

La combinazione di latte, miele e limone fornisce come risultato un rimedio rilassante per prevenire l’insorgenza dei crampi. Le sue proprietà contribuiscono a ridurre la tensione muscolare e, a loro volta, ad indurre un sonno profondo.

Ingredienti

  • 1 bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaino di succo di limone

Procedimento: Scaldate il latte e mescolatelo con miele e succo di limone. Lasciate che raggiunga una temperatura sopportabile e bevete prima di andare a dormire.

Tè di ortica

Il tè di ortica è una bevanda diuretica che aiuta l’eliminazione dei liquidi conservati nei tessuti del corpo. La sua assunzione regolare rilassa i muscoli, diminuisce l’infiammazione e previene i crampi.

Ingredienti

  • 20 grammi di ortica secca
  • 1 litro d’acqua

Procedimento: Versate l’ortica secca in un litro d’acqua e portare a ebollizione per cinque minuti. Lasciate riposare, passate attraverso un setaccio e bevete fino a tre volte al giorno.

Massaggi all’ippocastano

L’ippocastano è un prodotto molto popolare per la sua capacità di migliorare la circolazione, rilassare le gambe e ridurre i crampi. In questo caso si usano i suoi estratti con un po’ di olio d’oliva per fare un massaggio terapeutico.

Ingredienti

  • 5 gocce di estratto di ippocastano
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva

Procedimento: Combinate entrambi gli ingredienti e usateli per fare dei gentili massaggi circolari sulle gambe. Potete applicare questo rimedio come metodo preventivo prima di andare a dormire, o applicarlo al primo disagio.

Qualche consiglio sparso

Vi presentiamo adesso un elenco di rimedi naturali, o anche di semplici pratiche da attuare, per alleviare i crampi, per prevenirli o per farli sembrare meno dolorosi.

  • The di Rooibos: Prima di andare a letto o prima di un’attività fisica (che non svolgete da tempo), provate a bere una tazza di tè rooibos. Le vitamine e i minerali presenti nella bevanda aiuteranno con crampi alle gambe.
  • Miele: Alcuni giurano che per evitare il ripetersi dei crampi, alle gambe e ai piedi, durante la notte, è quella di prendere due cucchiaini di miele insieme ai pasti principali per qualche settimana.
  • Aceto di mele: alza il potassio, una miscela di un cucchiaino di miele e due cucchiaini di aceto aggiunti ad un bicchiere di acqua calda possono aiutare a curare e prevenire i crampi alle gambe.
  • Doccia calda: Il calore di una doccia calda aiuta a rilassare i muscoli delle gambe.
  • Senape: Quando si mangia la senape, il corpo usa l’acido acetico per l’acetilcolina, che agisce come uno stimolante per i muscoli delle gambe.
  • Acqua: E ‘importante rimanere idratati per combattere i crampi alle gambe, perché un corpo disidratato è più incline a contrattempi muscolari. Non dimenticate di bere molti liquidi almeno 20 minuti prima, durante e dopo l’esercizio fisico.
  • Stretching: Prima di qualsiasi esercizio fisico, effettuate almeno 10-15 minuti di stretching, così da rilassare e allungare i muscoli,
  • Massaggi: Massaggiare delicatamente la zona colpita dal crampo muscolare, aiuterà a rilassare il muscolo e a far passare la contrattura.
  • Bevande sportive: Hanno un alta concentrazione di sodio e potassio, che aiutano a reintegrare la perdita di liquidi dopo aver fatto un’attività fisica vigorosa.
  • Bagno caldo: Mettetevi in ammollo in un bagno caldo, così da aiutare a rilassare i crampi alle gambe. Ne beneficerà tutto il corpo.
  • Aceto: Sfregate Con aceto la gamba soggetta a crampi, così da trovare. Immergete un panno nell’aceto e applicate alle articolazioni e in altre parti della gamba.
  • Limone: Per curare i crampi alle gambe che emergono dopo un duro allenamento, bere un bicchiere d’acqua di limone con un pizzico di sale aggiunto.
  • Tè verde: Bere una tazza di tè verde con delle erbe curative aggiunte, come chiodi di garofano e/o zenzero, per alleviare il dolore dei crampi alle gambe.
  • Olio di cocco: massaggiate delicatamente le gambe prima e dopo un’attività fisica, o prima di coricarsi la notte, con dell’olio di cocco, che aiuterà a prevenire, rilassando le gambe, i crampi.
  • Vitamina E: Se si hanno frequentemente dei crampi alle gambe nel mezzo della notte, si consiglia di aumentare l’assunzione di vitamina E (si trova: negli oli vegetali polinsaturi, i semi, le noci e i cereali integrali. Altre fonti di vitamina E sono gli asparagi, l’avocado, i frutti di bosco, i vegetali a foglia verde e i pomodori)
  • Magnesio: I Crampi alle gambe sono associati ad un deficit di minerali, e di conseguenza anche ad una carenza di Magnesio; per integrarlo mangiate del pesce (soprattutto halibut e sgombro), il tofu o degli spinaci. Potete anche spiluccare dei Semi di zucca essiccati, così da ingerire una sana dose di magnesio.
  • Apporto di minerali: Quando i crampi alle gambe sono frequenti, è possibile che il tuo corpo abbia bisogno di un apporto di minerali. Alcune persone soffrono di crampi cronici quando non si sta integrando abbastanza calcio e potassio. Si suggerisce di aumentare il consumo di latte parzialmente scremato, yogurt, banane e patate.
  • Camomilla: L’amminoacido glicina che si trova nella camomilla aiuta a rilassare i muscoli. Bere prima di coricarsi o prima e dopo un’attività fisica, per ridurre i crampi alle gambe.

Esercizi per alleviare i crampi

Poiché è cosa comune soffrire di crampi alle gambe, in questo paragrafo la Nonna vi illustrerà alcuni esercizi che possono aiutare ad alleviare il dolore.

crampi alle gambe: i migliori rimedi

Flettere le dita dei piedi

Mettete la gamba il più possibile distesa sul letto o sul divano. Con l’aiuto della mano, piegate le dita dei piedi verso di voi (come se doveste puntarle sul petto) ed esercitate una leggera pressione. Cercate di sollevare un po’ il tallone, e mantenete la posizione per almeno 30 secondi.

Camminare sui talloni

Attentamente, alzatevi e fate del vostro meglio per camminare con tutto il peso del corpo sul tallone, sul lato dove è comparso il crampo. In questo modo aiuterete i muscoli a ricevere il sangue e l’ossigeno necessari.

Premere contro la parete

Un altro rimedio per alleviare i crampi è quello di esercitare pressioni sulla zona per allungare il muscolo. Potete stare davanti alla parete e appoggiare la pianta del piede sulla base. Mettete le mani davanti al tronco anche sul muro e flettete i gomiti. L’idea è che facendo questo movimento sentirete i muscoli della gamba allungarsi. Un’altra opzione è quella di posizionare la gamba stretta dietro l’altra e flettere il ginocchio anteriore. Potete aiutarvi mettendo le mani sul muro o su un mobile pesante che non si muove.

Camminare in punta di piedi

I crampi alle gambe sono molto comuni se facciamo esercizio fisico pesante o camminiamo sui tacchi. Questo esercizio può aiutare a alleviare il dolore: dovrete semplicemente rimanere in punta di piedi (scalzi o con calze) e camminare per quanto più possibile in casa o in ufficio. Un’altra alternativa è sollevare e abbassare i talloni per allungare bene l’area. Appoggiatevi sul muro o sul retro di una sedia per mantenere l’equilibrio.

Massaggi

La prima cosa da fare quando sentiamo un crampo è toccare l’area con le dita. Tuttavia, c’è una tecnica: sedetevi in ​​modo che la gamba vittima di crampi sia sopra l’altra, e massaggiate con movimenti circolari tutto il muscolo per liberare la tensione. È possibile esercitare pressioni più o meno forti.

Applicare calore

Il caldo può essere molto utile quando si soffre di crampi: bagnate un asciugamano con acqua bollente e applicatelo sulla zona interessata facendo grande attenzione a non bruciarvi. È anche possibile fare una doccia con acqua calda puntandola sulla gamba o sul muscolo sofferente.

Ricordate infine che, oltre a mettere in pratica questi rimedi contro i crampi, dovreste cercare di mantenere uno stile di vita sano, con una dieta equilibrata e fare esercizio fisico con costanza.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi Naturali contro i Crampi  alle Gambe
Article Name
Rimedi Naturali contro i Crampi alle Gambe
Description
Rimedi Naturali contro i Crampi alle Gambe: seguite i consigli della Nonna e risolverete il vostro problema
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
1 Commento
  1. Io soffrivo di crampi specialmente di notte..ebbene adesso non soffro più..ma non ho seguito nessuna dieta nessuna cura particolare e non ho assunto alcuna medicina specifica.Il segreto?
    Semplice mettete accanto a voi nel letto una saponetta di sapone di Mersiglia! Si avete capito bene non costa una follia e il risulatato è assicurato!

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.