Orto in Vasi, istruzioni per l’uso

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Pomodori in Vaso

In momento di “crisi” coltivarsi la verdura in casa può essere uno strumento per risparmiare. Con il passare del tempo questo “bisogno” potrebbe diventare una passione e di conseguenza un momento di svago per chi vorrà fare il proprio orto in casa.

Anche se non si dispone di un terreno molto soleggiato, è ancora possibile sperimentare il piacere di raccogliere le tue verdure. Tutto ciò che serve è un contenitore di dimensioni generose, terriccio buono, e un posto adatto – un patio, ponte, o un angolo soleggiato per almeno sei ore di pieno sole al giorno.

Se volete veramente coltivare i vostri ortaggi, ma non avete a disposizione un pezzo di terreno con della terra, i contenitori possono comunque aiutarvi a superare diversi problemi: terreno scarsamente drenato, parassiti e altri piccoli problemi.

Inoltre la coltivazione di verdure in vasi può portare a degli ottimi risultati in termini di gusto della verdura, nella facilità di raccolta (dato che il vaso può essere sistemato ad un’altezza dove non serve piegare la schiena) ed è consigliata anche per le persone anziane.

Le Verdure in vasi aggiungono una decorazione ai vostri giardini, balconi o luoghi dove verranno messi. Il consiglio è di abbinare grandi vasi dove pianteremo le verdure, con piccoli vasi dove saranno messi dei fiori colorati, così da avere una zona verde di forte impatto.

Preparazione del terreno e la cura delle piante

  • Substrato.Utilizzare un mix di alta qualità contenente torba e perlite. Si fondono in un fertilizzante completo contenente erba medica, di ossa, farina di alghe, o altri nutrienti naturali. Se si prevede un’irrigazione manuale, aggiungete delle palline di polimero (le trovate presso i centri di giardinaggio) alla miscela prima di piantare così da contribuire ad alleviare il ciclo bagnato-asciutto.
    Come il suolo si asciuga, questi piccoli cristalli, che assorbono un centinaio o più volte il loro peso in acqua, approvvigionamento di umidità alle radici.
  • alimentazione. Se si utilizza un concime organico al momento dell’impianto, si integrano con applicazioni settimanali di emulsione di pesce o riapplicare secco fertilizzante organico secondo le indicazioni sulla confezione. Se si utilizza a rilascio controllato di fertilizzanti, verdure dare una spinta mediante l’applicazione di emulsione di pesce ogni due o tre settimane.
  • Irrigazione. Il modo migliore per irrigare le verdure è con l’irrigazione a goccia azionata da un regolatore automatico. Per ogni contenitore, installare un cerchio di emettitori in linea sul suolo o distribuire tre o quattro emettitori sulla superficie del suolo. Impostare il controller dell’acqua in modo sufficiente a mantenere il terreno umido. Ci sono diverse soluzioni fai da te: Prendere una bottiglia e fargli dei buchini piccoli (usando degli spilli bollenti) fino a trovare la giusta quantità d’acqua che fuoriesce, così da tenere sempre il terreno umido; Oppure mettere uno straccio di cotone, in un contenitore pieno d’acqua, e lasciare fuori la punta, in modo da farlo gocciolare sui vasi. Se bagnate a mano le piante,  non permettere al terreno di asciugarsi completamente.

L’articolo continua alla pagina seguente!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.