Rimedi Antichi e Medievali

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

Rimedi Antichi e medievali

Durante il Medioevo, gran parte delle antiche conoscenze riguardanti i rimedi naturali erano concentrate nei conventi e nei monasteri. Le piante sono state coltivate nei loro giardini e hanno sempre avuto qualche proprietà curative più o meno riconosciute.

Una volta raccolte, foglie, radici, bulbi e frutti delle piante, sono stati conservati in aree utilizzate per questo scopo e successivamente trasformate in tè , tisane, unguenti, oli essenziali, vini, liquori e polveri. Gradualmente, i rimedi monastici hanno occupato un posto centrale nella comunità e la loro fama è cresciuta giorno dopo giorno.

In questo periodo, la figura religiosa più importante per quanto riguarda la spezieria medievale era santa Ildegarda di Bingen. La Sua conoscenza della Medicina naturale si è tramandata tramite gli scritti:”Causae et curae” (“Libro delle cause e dei rimedi o Libro delle medicine composte”) e “Physica” (“Storia naturale o Libro delle medicine semplici”), in cui spiega i diversi rimedi naturali.

Di seguito sono rimedi antichi e medievali alcuni dei quali sono di Santa Hildegarda

  • Antico rimedio contro la rabbia:  Mettere al polso un braccialetto di Calcedonio, che assorbirà l’energia negativa (la rabbia) e vi farà stare più tranquilli.
  • Antico rimedio per le imperfezioni del viso -1-: Inumidire una pietra d’ametista con la saliva e strofinare le imperfezioni del viso. Successivamente metti dell’acqua a bollire e metti l’ametista sul vapore fino al suo appannamento, appena la pietra sarà appannata, lasciarla cadere nell’acqua. Utilizzate questa “Acqua d’Ametista”, più volte al giorno per lavarsi il viso.
  • Antico rimedio per le imperfezioni del viso -2-: Cucinate 100 g d’orzo, 100 g di riso semigreggio in 1 litro acqua per 15 minuti. Dopo questo tempo, togliere dal fuoco e filtrare con un panno. Lavate il viso delicatamente con l’acqua di cottura una volta riscaldato. Usare questo decotto due volte al giorno.
  • Antico rimedio per il mal di stomaco: Fate bollire 100 g di fagioli secchi in un litro d’acqua per 20 minuti. Quindi aggiungere 1 cucchiaino di noce moscata. Filtrate e bevete il brodo.

L’articolo continua alla pagina seguente!

Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.