Rimedi e consigli della Nonna contro l’insonnia

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

L’insonnia è un disturbo del sonno ed è generalmente considerato solo per chi ha difficoltà ad addormentarsi. Tuttavia, l’insonnia compre anche i frequenti risvegli durante la notte e/o la mattina presto. L’insonnia può causare occhiaie, stanchezza e irritabilità.

Altri fattori dell’insonnia sono la sonnolenza diurna e la difficoltà di concentrazione, che possono causare seri problemi nella vita di tutti i giorni. Ecco una lista di rimedi e consigli della Nonna, da usare per riposare meglio, senza fare ricorso ai farmaci!

Bagni caldi

Fate un bagno per 20 minuti prima di coricarsi aggiungendo una miscela filtrata di acqua bollente – 200 g di coni di luppolo – 500 g crusca di grano, lasciate riposare per 15 minuti la miscela nell’acqua, filtrate ed aggiungete al bagno caldo; oppure mettete Da 10 a 15 gocce di lavanda in un bagno caldo e confortevole e molto utile per rilassarsi e combattere l’insonnia. Potete anche aggiungere 1 cucchiaio di sale grosso e lasciarlo sciogliere nell’acqua della vasca per vincere l’insonnia.

Rilassamento

Imparare e praticare tecniche di rilassamento. E ‘necessario ridurre lo stress di dormire profondamente. Tecniche di rilassamento ( yoga , respirazione profonda, ecc) possono aiutare in questo obiettivo. Si consiglia di praticare durante il giorno per rendere più facile da fare prima di andare a dormire. L’uso di musica rilassante (come una cascata, le onde sulla spiaggia o in una foresta pluviale) e pensieri piacevoli e le immagini sono adatti.

Utile anche riflettere prima di andare a dormire. Molte persone soffrono di insonnia perché si riflette troppo sugli eventi della giornata. Pertanto, si raccomanda di riflettere sulle attività quotidiane il tempo giusto, per 10 minuti, non coricati nel letto, e una o due ore prima di coricarsi.

come combattere l'insonnia

Usare tappi per le orecchie

Potrebbe essere che i rumori forti vi stanno causando dei risvegli ripetutamente durante la notte, senza accorgervene direttamente, vi sentirete sempre stanchi. Per questo motivo, è consigliabile (soprattutto se si vive vicino agli aeroporti o autostrade) comprare dei tappi per le orecchie.

Non bere alcolici

Molta gente crede che bevendo alcol si può dormire meglio così da evitare l’insonnia. Questo è falso, perché poi ci si sveglia con mal di testa o dolori di stomaco, e questi dolori/malori non vi aiuteranno ad riaddormentarvi facilmente, inoltre il vostro organismo “lavorerà” maggiormente e di conseguenza non sarà riposato a sufficienza.

rimedi contro l'insonnia

Rimedi naturali per dormire pacificamente

  • Un rimedio della Nonna contro l’insonnia è quello di mantenere i piedi caldi con un asciugamano o usare un paio di calzini.
  • E’ consigliato prima di coricarsi di strofinare con olio d’oliva di mandorle i piedi (in particolare tra le dita dei piedi).
  • Bere un bicchiere di latte caldo con un cucchiaio di miele d’arancio o di Tiglio, come indicato dalla tabella utile contro l’insonnia.
  • Far bollire una tazza d’acqua con due foglie di arancio, aggiungere lo zucchero a piacere, lasciate riposare e bere caldo.
  • Far bollire una tazza d’acqua con due grammi di fiori d’arancia al suo interno, aggiungere lo zucchero e bere caldo. Prendilo mezzora prima di coricarsi.
  • Metti all’interno della federa del cuscino elementi naturali come fiori d’arancio, eucalipto e camomilla, utile contro l’insonnia, ma anche per il relax diurno.
  • Posizionare un rametto di menta in una tazza bollente, coprire e lasciar raffreddare. Da prendere mezz’ora prima di coricarsi.
  • Far bollire per 5 minuti, due cucchiai di radice di valeriana in una tazza d’acqua. Togliere dal fuoco e aggiungere un cucchiaino di miele. Prendere prima di coricarsi.
  • Far bollire tre foglie di lattuga, coprite e lasciate raffreddare e prendere questo tè una mezz’ora prima di coricarsi.
  • Grattugiate e fate bollire per 12 minuti, due cipolle e quindi aggiungere dell’iperico. Successivamente bagnate un panno con questo composto e applicate su collo, fronte e torace. Per combattere l’insonnia è consigliato ripetere questa operazione ogni giorno per una settimana.
  • Mettere in un bicchiere d’acqua calda, una manciata di menta . Lasciare riposare tre minuti e bere poco prima di coricarsi o subito dopo cena.
  • Prendete una tazza d’acqua con dei fiori d’arancio e una zolletta di zucchero.
  • Prendete, prima di cena, un tè fatto con 2 foglie di lattuga fresca, 1 pizzico di acqua di fiori d’arancio il tutto in una tazza d’acqua bollente. Quando l’acqua inizia a bollire, inserire le erbe per 10 minuti, lasciando bollire, combatte l’insonnia ma anche lo stress dopo una giornata faticosa.
  • Lavare e asciugare una buccia di limone. Fate bollire 1 litro d’acqua, appena arrivata ad ebollizione mettete il limone nella pentola con l’acqua per 5 minuti, versare un bicchiere, dolcificare con miele, per l’insonnia meglio il miele d’arancia o di Tiglio, l’infuso è utile anche per la digestione in questo caso dolcificare con miele di Tarassaco e Melo.
  • Versare una tazza di acqua bollente una manciata di fiori di camomilla e una manciata di foglie di salvia. Coprite per 7 minuti, filtrare e addolcire con 1 cucchiaino di miele. Bere una tazza 15 minuti prima di coricarsi.
  • Lavare e dimezzare 3 spicchi d’aglio. Versare in una tazza di latte bollente. Bere questo preparato, ancora caldo, prima di andare a letto, ottimo per l’insonnia, ma funziona bene anche come depurativo.
  • Far bollire una manciata di rosmarino e due pezzi di limone in un litro d’acqua per 10 minuti. Versate questa preparazione, dopo aver filtrato, in una vasca piena d’acqua bollente. Rimanere nella vasca per 15 minuti.Versare 1 cucchiaio di fiori di luppolo in una tazza di acqua bollente. Coprite per 5 minuti. Aggiungere un po ‘di miele per addolcire. Da prendere poco prima di coricarsi.

I menu anti insonnia della Nonna: cosa mangiare per andare a letto sereni

Gli alimenti ricchi di sale come insaccati, pane e piatti pronti, ma anche i dadi e il glutammato, causano ritenzione idrica: questa interferisce con i meccanismi ormonali e chimici che favoriscono il sonno e ostacola il rilassamento muscolare. E’ ricco di sale anche il formaggio, soprattutto stagionato, che contiene poi tiramina, nemica del sonno. Inoltre, questo latticino riduce l’assorbimento di minerali come il magnesio, che controlla l’ansia, e il manganese, che facilita il rilassamento muscolare. I dolci e i cereali raffinati provocano fluttuazioni glicemiche, disturbando il sonno.

L’abitudine di fare una cena abbondante, seguita da una colazione scarsa per mancanza di appetito, causa un aumento del cortisolo, l’ormone dello stress, e quindi sonni agitati: meglio mangiare meno la sera, quando il metabolismo rallenta, e di più la mattina, quando serve energia per affrontare la giornata.

Quali cibi scegliere

Per evitare l’insonnia sono da consumare gli alimenti con il triptofano, amminoacido precursore della serotonina, detta “ormone del buonumore”. Insieme alla melatonina, quest’ultima regola i ritmi circadiani e quindi il ciclo veglia-sonno. Ci sono molti altri nutrienti importanti per notti serene: il magnesio, il calcio e il selenio, che controllano stress, ansia e depressione. Utili anche le vitamine B, che sostengono il sistema nervoso e si trovano in cereali integrali e legumi.

A tavola non devono mancare gli acidi grassi essenziali, tra l’altro regolatori dell’umore oltre che dell’insonnia. Li si trova nei semi di lino, in noci, mandorle, nocciole, semi di zucca e di girasole. L’erbe aromatiche come basilico, origano, aneto e maggiorana sono amiche del sonno. E le spezie? La questione è dibattuta: alcuni studi indicano il peperoncino come un buon alleato, ma probabilmente molto dipende dall’abitudine o meno di mangiarlo. Anche miscele come il curry vengono considerate negativamente, ma in fin dei conti contengono principalmente curcuma, che ha proprietà digestive, oltre che antiossidanti e antitumorali, tutto sta nel non esagerare.

Molto importanti per lottare contro l’insonnia sono i cereali integrali, utili anche per prevenire ansia e depressione, in particolare avena e orzo. La prima contiene vitamine B, magnesio, fosforo e altri minerali, e inoltre avenina, sostanza che combatte insonnia e depressioni leggere. Ha un indice glicemico medio, ma è poco adatta ai mesi estivi in quanto riscaldante. Può essere sostituita con l’orzo, che è invece rinfrescante e ha un indice glicemico medio.

Ma più importanti di tutte sono le verdure: ogni stagione offre ortaggi amici del sonno, per esempio quelli a foglia verde per il contenuto di magnesio e acido folico, i cavoli per il potassio. Utili anche lattuga e zucca.

Se avete problemi di insonnia seguite i consigli della Nonna!
Se avete problemi di insonnia seguite i consigli della Nonna!

Cosa bere

Caffè e tè hanno una tolleranza soggettiva, meglio non esagerare o ancora di più evitarli perchè la caffeina può dare tachicardia e insonnia. Peggio ancora è consumare gli energy drink, che contengono sostanze stimolanti prive di valore nutrizionale, come la taurina e il glucuronolattone, capaci di aumentare pressione arteriosa e frequenza cardiaca. Un recente studio spagnolo ha valutato i loro effetti sulle prestazioni sportive, pagati con insonnia, nervosismo ed eccitazione.

La scelta migliore ricade su infusi e decotti privi di caffeina, come rooibos e honeybush, piante sudafricane dal sapore gradevole e dalle proprietà antiossidanti; ottimi anche tiglio, melissa, passiflora, valeriana e fiori d’arancio. La carruba può sostituire il cacao, che contiene teobromina (affine alla caffeina); le bevande a base di orzo o cereali rimpiazzeranno il caffè. Il decaffeinato contiene pur sempre un po’ di caffeina, e va scelto bio perchè prodotto senza solventi.

Ricette della Nonna contro l’insonnia per dormire bene

Insalata di lattuga, melone e avocado

L’avocado rafforza il sistema nervoso e aiuta a combattere lo stress.

Ingredienti

  • Un cespo di lattuga
  • Un avocado
  • Il succo di un limone
  • Un cucchiaino di origano
  • Sale
  • Un cucchiaino di semi di zucca non tostati
  • Due cucchiai di olio extravergine d’oliva

Procedimento: Tagliate le verdure, conditele con il succo di limone, il sale, l’olio e l’origano, completate con i semi, rimestate e servite.

Leggi anche: Avocado: proprietà e rimedi naturali

Crema di ceci al basilico

I ceci contengono vitamina B6, utile per la produzione di melatonina

Ingredienti

  • 400g di ceci lessati
  • Un mazzetto piccolo di basilico
  • Il succo di mezzo limone
  • Uno spicchio d’aglio
  • Gomasio

Procedimento

Frullate i ceci con l’aglio, il limone, il basilico, il gomasio e l’acqua sufficiente ad avere un composto cremoso. Serviteli freddi, con pane multicereali a pasta acida.

Non solo cibo: le piante per la notte

Per favorire il sonno non basta avere luci soffuse, pareti tinteggiate color pastello e biancheria da letto di tinte delicate, ma occorre anche ossigenare la stanza. In questo possono venirci in aiuto alcune piante d’appartamento che vivono bene con la luce indiretta e che producono ossigeno durante la notte. Ne sono un esempio l’orchidea e la sansaviena. Queste assorbono vapore acqueo e alcuni inquinanti ambientali (la sanseviena anche l’elettrosmog di wi-fi, cordless e cellulari). Per contrastare l’insonnia, aumentare l’ossigeno e ridurre l’elettrosmog sono utili anche lo spatifillo, che purifica l’aria da parecchi inquinanti, il pothos, che vive bene anche con poca luce, e la palma areca.

Frullato della Nonna per combattere l’insonnia

Combattere l’insonnia in modo efficace non è facile, lo sappiamo. I farmaci non sempre sono sufficienti se il problema è occasionale e talvolta, per quanto cerchiamo di controllare stress e ansia, non vediamo i risultati. Quello che gli specialisti raccomandano è di cercare quelle pratiche che meglio si adattano alle nostre esigenze. Alcune persone trovano aiuto in alcune tecniche di rilassamento, altre escono a fare un giro un paio d’ore prima di coricarsi e molti cambiano una particolare abitudine della loro vita.

Una cosa che non possiamo dimenticare è che la nostra dieta è essenziale per dormire bene la notte e combattere l’insonnia. Ci sono alcuni alimenti che non sempre si digeriscono bene: tutto ciò richiede che il nostro corpo svolga un lavoro supplementare quando dovrebbe invece essere rilassato e pronto a svolgere compiti appropriati per la disintossicazione notturna. I frullati naturali, leggeri e digestivi, sono molto efficaci per l’insonnia. La Nonna vi invita a scoprire questa opzione fantastica!

Nel nostro frullato includeremo frutta e verdura fresca, ideali per promuovere un riposo adeguato. Sono facili da trovare e consentono di preparare questa ricetta in poco più di 15 minuti. Ecco i “magici” ingredienti che vi permetteranno di dormire meglio.

Mela: Siamo abituati a mangiare le mele nelle prime ore del giorno, ma in caso di insonnia, provate a fare un piccolo cambiamento: meglio di notte. La mela è ricca di fibra solubile che migliora la digestione e, a sua volta, favorisce la corretta circolazione del sangue. E’ in grado di rilassare il nostro corpo e favorire il corretto funzionamento del fegato grazie alle sue molteplici vitamine. Non possiamo dimenticare che il fegato, così come il sistema linfatico, svolgono numerose attività di disintossicazione durante la notte, e questo frutto può aiutare. Inoltre, va anche notato che, grazie ai polifenoli, la mela riduce il livello di zucchero nel sangue. Tutto questo va a beneficio del nostro corpo perché impedisce i picchi di glucosio che possono interferire con il nostro sonno.

Cetrioli: E’ molto probabile che sappiate già che il cetriolo serve per rilassare la pelle o per alleviare le occhiaie. La polpa di questa pianta ha proprietà anti-infiammatorie e disintossicanti. Se invece di applicarlo sulla pelle lo prendiamo in un succo di frutta, il corpo vi ringrazierà: i cetrioli favoriscono il rilassamento grazie al loro alto contenuto di magnesio. Questo minerale migliora la qualità del riposo, al punto da ridurre i disturbi del sonno e l’insorgenza di insonnia.

Lattuga: Sorpresi? Siamo abituati a mangiare la lattuga nelle nostre ricche insalate, ma lo sapevate che i greci facevano un tè alla lattuga per l’insonnia? Proprio così: la lattuga si caratterizza per i suoi effetti calmanti, calma i nervi, aiuta la digestione e migliora anche la frequenza cardiaca. Per approfittare di questi vantaggi è sempre meglio fare un infuso o liquefarla in un succo naturale.

Miele: Troverete miele biologico in qualsiasi negozio naturale. E’ un po’ più costoso, ma ne vale la pena. Siamo di fronte ad un vero e proprio miracolo della natura, e un rimedio ideale per combattere l’insonnia. Il miele cura il nostro fegato e ci permette di eliminare efficacemente le tossine. Come già detto, questo organo è molto attivo durante la notte. Quindi, se gli forniamo miele e altri alimenti che si prendono cura di lui, ridurrà il suo carico di lavoro, svolgendo il suo compito di disintossicazione e il metabolismo in modo più efficace.

Ingredienti

  • 1 mela verde
  • 3 foglie di lattuga
  • 1 cetriolo
  • un bicchiere di acqua
  • 1 cucchiaio di miele biologico (25g)
  • 1 cucchiaino di cannella (5 g)

Preparazione: Faremo questo frullato per combattere l’insonnia in poco più di 15 minuti. La prima cosa da fare è lavare accuratamente la mela e le foglie di lattuga. Non c’è bisogno di sbucciare la mela: basta tagliarla in 4 pezzi e rimuovere i semi. Poi occorre sbucciare il cetriolo e una volta pronto tagliarlo in 4 per facilitare la miscelazione. Nel frullatore aggiungete il bicchiere di acqua con miele biologico, con mele, cetrioli e lattuga. Frullate per alcuni secondi fino ad ottenere una bevanda liscia, poi, quando lo servite nel vostro bicchiere preferito, cospargete con un po’ di cannella in cima. Ricordate di bere questo frullato due ore prima di andare a letto, così facendo arriverete al momento del sonno riposati e con la digestione completa.

Una lista di buone abitudini

Ecco alcuni consigli della Nonna per avere un buon sonno ristoratore!

  • Non bere bevande contenenti caffeina (bibite caffè, cioccolato o cola) meglio non prenderla dal pomeriggio, se si soffre di insonnia è sconsigliato prenderla alla sera.
  • Mantenere un orario normale. Le persone che soffrono di insonnia dovrebbero cercare di dormire ad orari regolari ed evitare di fare un sonnellino durante il giorno.
  • Associare il letto con il sonno. Molte persone fanno il loro lavoro d’ufficio, mangiano, parlano al telefono o navigano in rete, sdraiati sul letto, per chi soffre di insonnia sono azioni da evitare
  • Esercizi  prima di dormire. Mentre l’esercizio fisico può aiutare a raggiungere un sonno profondo, questo dovrebbe essere fatto almeno 3-4 ore prima di coricarsi.
  • Siate cauti con i farmaci per il sonno (sonniferi). Questo tipo di medicina aiuta, all’inizio, ma poi dopo pochi mesi, perdono la loro efficacia e aggravano il problema creando dipendenza. La persona per dormire richiederà dosi sempre maggiori dello stesso farmaco. Pertanto, il suo uso non è consigliato.
  • Evitare di mangiare prima di dormire. Si consiglia di mangiare poco, prima di coricarsi, la digestione potrebbe rendere il sonno meno profondo. Se avete un buco allo stomaco, mangiate qualcosa di assimilabile facilmente, Non coricatevi se siete Affamati.
  • Evitare i campi elettromagnetici. È necessario verificare che il letto non sia in corrispondenza ad una forte campo elettromagnetico, in quanto questa situazione può sconvolgere il sonno.
  • Evitare di bere molti liquidi prima di coricarsi. Bere molti liquidi prima di andare a letto, causerà il bisogno di andare in bagno più tardi nella notte, questo potrebbe causare insonnia.
  • Avere un ambiente confortevole in camera da letto. Si consiglia di decorare la stanza con colori preferiti, isolare il rumore e installare tende scure per bloccare la luce.  E’ importante avere anche un letto e dei cuscini comodi, e con le dimensioni adeguate per voi
  • Indossare Pigiami larghi. E ‘importante indossare abiti larghi con una temperatura piacevole.
  • E ‘importante considerare che un ambiente pulito e arioso, un letto pulito e confortevole e una temperatura adeguata, vi aiuteranno a dormire meglio.
  • Se riuscite e potete modificate l’orientamento del letto in modo che la testa sia rivolta a nord.
Summary
Rimedi e consigli della Nonna contro l'insonnia
Article Name
Rimedi e consigli della Nonna contro l'insonnia
Description
Rimedi e consigli della Nonna contro l'insonnia
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
2 Commenti
  1. Le “Raccomandazioni per “combattere” al meglio l’insonnia” sono ok; i “rimedi naturali e tradizionali per dormire pacificamente” su esposti lasciano un po’ perplessi… . Tra le Raccomandazioni, in particolare è molto valida quella di riflettere il tempo giusto prima di coricarsi. Capita spesso agli insonni, e posso dirlo anche per esperienza personale, in qualità di ex-insonne di rimuginare continuamente nel letto sul vissuto della giornata e/o sui problemi a venire. Ma ovviamente quello è il momento più sbagliato per riflettere e per prendere delle decisioni (sopratutto quelle importanti) perché è il momento di minima lucidità. Al più ci si può fare una scaletta magari anche per iscritto, delle decisioni che dovranno essere prese il giorno dopo a mente più fresca.
    A tutti gli altri consigli esposti sul sito, voglio aggiungere uno che per me è stato il rimedio chiave: cercate di avere comunque delle giornate appaganti, remunerative ecc. compatibilmente con le proprie energie limitate sicuramente dalla scarsità di sonno. Solo così alla lunga si recupererà un sonno sano e fisiologico.

    Inoltre mi pare doveroso ricordare che tutti i suggerimenti visti nell’articolo, non escludono, anzi a volte necessitano, i rimedi proposti dalla medicina del sonno quali: rimedi naturali (più comprovati scientificamente come la melatonina, Valeriana ecc.), quelli psicoterapici, quelli farmacologici. Per tutti questi è molto importante rivolgersi al proprio medico o ancor meglio a un medico specialista perché ogni caso è a se.

    Per un approfondimento su tutti questi rimedi, vedere dei video informativi di specialisti del settore, capire quali possono essere le cause dell’insonnia, trovare il centro del sonno più vicino, potete far riferimento al sito costruito ad hoc da me, per aiutare informando tutti coloro che hanno problemi col sonno, conscio di quanto sia così grave il problema dell’insonnia:
    insonniarimedi.altervista.org/

  2. io credo che questi rimedi siano perfetti anche mia mamma soffre di insonnia quindi dovro mettere in scena questi rimedi spero che funzionino.

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.