Deumidificatore a sali fai da te, semplice da fare in casa

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (45 voto/i, media: 3,84 su 5)
Loading...

Sia il caldo che il freddo possono portare a un aumento dell’umidità all’interno della propria abitazione. Una condizione che comporta danni alle mura domestiche e all’edificio ma alla lunga anche alla salute dei suoi abitanti. Le cause dell’umidità sono molteplici: condizioni atmosferiche non buone, condensa che si crea in ambienti quali bagno o cucina, perdite provocate da rotture alle tubazioni idriche, umidità da risalita, che interessa principalmente i piani che appoggiano sul terreno. Per prevenire e risolvere il problema dell’umidità in casa esistono comunque diversi rimedi naturali da applicare con facilità.

La Nonna vi ha già parlato ad esempio di alcuni rimedi casalinghi per combattere, trattare e prevenire la muffa in casa, ma per l’umidità c’è un rimedio davvero interessante, che consiste nel creare un deumidificatore a sali fai da te. E’ importante che l’umidità di ogni stanza sia adeguata, per mantenere uno spazio confortevole e sano. I livelli di umidità interna dovrebbero essere compresi tra il 30 e il 50%, con un livello ideale di circa il 45%.

Come si determina la situazione della propria casa? Misurare l’umidità in tutta l’abitazione fornirà una risposta più completa. I livelli di umidità possono essere facilmente controllati con un igrometro, uno strumento economico che assomiglia ad un termometro. Solitamente, gli scantinati hanno livelli di umidità più elevati, così come i bagni, le cucine e le lavanderie. Le stanze più vicine a queste aree avranno un livello di umidità più elevato rispetto a quelle più lontane.

Una volta che hai un’idea precisa di quanto siano umidi i tuoi ambienti interni, puoi adottare alcuni rimedi per raggiungere il livello di umidità ideale. La cosa bella degli umidificatori e dei deumidificatori è che sono autoregolanti, ossia si regolano in base a ciò che Madre Natura dice loro. Ad esempio, un umidificatore evapora meno acqua dal filtro in base all’umidità dell’aria. Questo impedisce che troppa umidità venga emessa nell’aria.

Come fare un deumidificatore a sali fai da te

Vediamo adesso come fare un deumidificatore a sali fatto in casa. In inverno la Nonna consiglia di mettere questo deumidificatore fai da te in ogni stanza della casa.

deumidificatore a sali fai da te

Ingredienti

  • Una bottiglia d’acqua vuota
  • Un pacco di sale grosso da cucina

Procedimento

Prendi la bottiglia vuota, e asciugala con cura; quindi tagliala in due, con la parte del fondo che risulti più “lunga” dell’altra. Metti del sale grosso da cucina nella parte del fondo: 150 grammi per una stanza media (5×5) vanno benissimo. Copri quindi la parte bassa della bottiglia con l’altra parte, e mettila in frigorifero per 10 ore.

Quando il deumidificatore fatto in casa è pronto, posizionalo in una stanza durante la notte, o quando sei al lavoro. Una volta che il sale sarà bagnato (normalmente 3-4 giorni ma dipende da quanta umidità c’è nella stanza), sarà necessario asciugarlo (in forno a 50° per 15 minuti – a proposito se devi pulirlo, leggi questi Rimedi della Nonna), e ripeti il procedimento per un massimo di 5-6 volte. In alternativa alla bottiglia di plastica, puoi utilizzare una bacinella, una terrina o una scatola di plastica per contenere il sale.

Rimedi della Nonna contro l’umidità in casa

Se la causa primaria dell’umidità risale al terreno, bisogna coibentare il muro esterno a contatto con il terreno con materiali impermeabili. Un altro rimedio della Nonna efficace consiste nell’inserire nei muri specifici sifoni per la raccolta e l’evaporazione dell’umidità.

È importante per contrastare l’umidità applicare alcune buone pratiche domestiche. Per prevenirla è necessario evitare il ristagno di condensa e ventilando gli ambienti, soprattutto quelli più a rischio come la cucina e il bagno. Alcune norme potrebbero tornarti utili: arieggia la casa ogni mattina per almeno 10 minuti, evita il ristagno dell’acqua nei sottovasi delle piante da interno, installa una ventola in bagno se non c’è una finestra, usa la cappa aspirante durante la cottura dei cibi.

Sono le buone abitudine a tornare utili, come arieggiare bene la casa, evitare di cucinare a finestre chiuse e lavare spesso le tende o i tappeti delle zone più umide da trattare preferibilmente con un antimuffa. Infine, è bene non far asciugare il bucato in casa che crea molta umidità.

E se l’umidità è troppo bassa?

Bassa umidità significa aria secca e asciutta. Senza un’umidità adeguata, ti esponi a tutti i dolori causati dall’aria secca: naso e gola asciutti, pelle secca e un maggiore rischio di prendere il raffreddore. Oltre a ciò, può avere un impatto anche sulla tua casa. Una bassa umidità può danneggiare il legno e i muri a secco, causando il restringimento dei pavimenti in legno e persino la mancata sintonizzazione dei pianoforti.

L’umidità bassa è più comune nei climi freddi perché l’aria fredda può non trattenere il vapore acqueo. (Questo è il motivo per cui i condizionatori d’aria gocciolano – l’aria più fredda tiene meno l’umidità.) Le case vecchie e meno efficienti dal punto di vista energetico sono anche più soggette a una bassa umidità.

Ma i livelli di umidità sono facilmente aumentabili utilizzando un umidificatore. Gli umidificatori devono essere tenuti puliti, cambiando i filtri regolarmente secondo le istruzioni del produttore. Il tipo più comune di umidificatore per evaporazione utilizza un filtro di assorbimento che assorbe l’acqua. Un ventilatore soffia poi nell’aria ed evapora parte dell’acqua.

Consiglio: compra un umidificatore grande abbastanza per la tua casa, e che contenga molta acqua: non vorrai certo passare il tempo a rifornirlo costantemente!

Summary
Deumidificatore a sali Fai da Te
Article Name
Deumidificatore a sali Fai da Te
Description
Deumidificatore a sali Fai da Te, semplice da fare in casa
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
21 Commenti
  1. > Una volta che il sale sarà Bagnato (normalmente 3-4 giorni ma dipende da quanta umidità c’è nella stanza), sarà necessario asciugarlo (in forno a 50° per 15 minuti), e ripetere il procedimento per un massimo di 5-6 volte.

    Peccato che il vapore dell’acqua si espanderà di nuovo in casa e il problema non si risolve. Forse non sarebbe comodo farlo asciugare sotto il sole all’esterno? Se poi non c’è molto tempo si possono usare due ciotole che vengono usate alternativamente.

  2. Salve,
    vorrei provare a fare questo deumidificatore, ma la stanza più umida in casa nostra è la camera da letto, ci sono controindicazioni a dormire col deumidificatore nella stessa stanza?
    Grazie!

  3. Deumidificatore a sali Fai da Te, semplice da fare in casa

    non è chiaro come si fa questo deumidificatore…
    cioè,
    “Coprite la parte bassa della Bottiglia con l’altra parte”
    che significa?

    1. In pratica devi prendere la parte superiore (quella dove va attaccato il tappo) e sovrapporla a quella inferiore, come se si volesse ricreare la bottiglia. Il tutto deve essere chiuso con il tappo, così da far entrare il meno possibili eventuali odori e umidità, quando riposa in frigo!
      Spero di essere stato chiaro:)

  4. ciao a tutti
    volevo chiedere in che modo posso essere sicuro che questo rimedio ha fatto qualcosa?

    Toccando il sale che sarà umido? o si vede diminuzione di umidità dalle pareti? o cosa altro?

    grazie

    1. No, solo in inverno e al massimo nelle mezze stagioni 🙂
      Scherzi a parte se l’aggeggio assorbe umidità (lo proverò) lo farà in tutte le stagioni, credo.

  5. Coprite la parte bassa della Bottiglia con l’altra parte

    Non capisco come devo fare non c’é un immagine del risultato finale ? Grazie Roberta

  6. come si pulisce il sale dopo i passaggi in forno??
    dopo le 5-6 volte perché bisogna buttare il sale?? le proprietà igroscopiche (assorbimento umidità) non rimangono tali??

  7. Da pochi mesi esiste in commercio un prodotto formidabile per risolvere l’umidità di risalita. Si chiama IgroDry ed ho avuto la fortuna di provarlo e recensirlo. Hanno un sito molto completo e ben fatto da cui poter anche acquistare un flacone di prova. L’assistenza è molto efficiente e preparata.

  8. Io ho provato con 20 Kg per una casa di 70-80 Mq, misurando con un igrometro molto preciso l’umidita’, la quale non è scesa di mezzo punto. Compratevi un deumidificatore che la nonna con i suoi rimedi soffre di artrite.

  9. In effetti inserire qualche foto sarebbe stato coerente…..
    Con queste spiegazioni ci si deve ingente, e quasi nessuno lo farà……

  10. il sale è noto che abbia questa proprietà ma è logico che una volta che avrà assorbito l’acqua si scioglierà e si dovrà ricaricare il deumidificatore fai-da-te. l’idea è buona anche perchè con 1kg di sale che costerà circa 80 cents ne fai 4 da dividere in casa mentre una confezione di aria sana costa almeno 5euro.

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.