Halloween

Halloween origine e tradizioni

La festa di Halloween può sembrare solo una festa per bambini fatta di streghe, fantasmi, pipistrelli e vampiri, ma come nella maggior parte delle volte, quando non si conosce la storia che c’è dietro le tradizioni può sembrare il contrario di tutto.

Negli ultimi anni questa festa ha preso piede anche in Italia dove però non si conosce la storia che nel corso del tempo ha subito molte modifiche, cerchiamo allora di capire da dove proviene questa antica festa.

Halloween la storia

Tutti pensano che la festa di Halloween sia iniziata negli Stati Uniti,  ma non è così, Halloween ha origini celtiche e pare si sia scoperto che fosse l’antica festa celtica di Samhai che coincide con il capodanno celtico, in pratica questa festa segnava il passaggio dall’estate all’inverno, in questo periodo dell’anno i celtici associavano la stagione invernale con il regno dei morti.

I celtici pensavano anche che in questo periodo i morti potessero tornare nel mondo dei vivi e quindi lo scopo della festa era anche quello di onorare i morti.

Anche gli antichi romani successivamente vollero celebrare il regno dei morti ma durante il loro dominio la ricorrenza fu spostata a maggio, molti secoli dopo la festa dei morti fu unita con la festa di ognisanti e quindi la prima si celebra il 31 Ottobre e la seconda il 1° novembre.

Perchè mascherarsi?

La pratica di mascherarsi risale al Medioevo e si rifà alla pratica tardomedievale dell’elemosina, quando la gente povera andava porta a porta a Ognissanti (il 1º novembre) e riceveva cibo in cambio di preghiere per i loro morti il giorno della Commemorazione dei defunti (il 2 novembre).

Dolcetto o scherzetto?

I celtici durante la notte di Samhian lasciavano in onore dei defunti del cibo per evitare che facessero dispetti di ogni genere e quindi questa tradizione del dolcetto o scherzetto è da risalire a questa antica usanza, per evitare gli scherzi della sfortuna bisogna bussare alle porte delle persone e dire la famosa frase: dolcetto o scherzetto?

Perchè s’intagliano le zucche ad Halloween?

La più antica è una vecchia leggenda irlandese, ovvero il racconto popolare di Stingy Jack e il diavolo. La storia parla di un ubriacone di nome Jack che riuscì in modo subdolo ad ingannare il Diavolo, costringendolo a rinunciare per sempre a possedere la sua anima di peccatore.

Quando il vecchio Jack morì, però, il patto estorto al Diavolo non gli permise di entrare all’Inferno, l’unico luogo a cui era destinato, costringendo la sua anima a un eterno vagare nel nulla.

Il Diavolo allora gli gettò dall’Inferno un tizzone infuocato, che sarebbe sempre rimasto acceso per aiutare Jack a trovare la sua strada attraverso il buio eterno. Jack, triste e solo, intagliò una rapa (che nella tradizione sarebbe poi diventata una zucca) per contenere e trasportare il tizzone acceso e avere una lanterna che gli facesse luce e compagnia lungo il suo cammino senza meta.

Vi starete chiedendo cosa centrano le zucche con la rapa, ebbene durante il periodo delle migrazioni nell’800 verso le terre nuove oltre oceano, migliaia di irlandesi migrarono in cerca di un lavoro e portarono in quella terra, gli Stati Uniti d’America tutte le loro tradizioni tra cui anche il capodanno celtico, cioè Halloween ma la rapa fu sostituita dalla zucca che li cresce abbondante.

La festa di Halloween oggi

La festa di Halloween si festeggia il 31 Ottobre di ogni anno; in questa notte i bambini in America e in Inghilterra, girano di casa in casa mascherati di fantasmi, mostri, vampiri, streghe o zombi a chiedere il “dolcetto o scherzetto” tutti gli abitanti delle case si preparano acquistando tantissime caramelle, cioccolata e cucinando buonissimi biscotti da regalare ai bambini durante la serata del 31 Ottobre, c’è da dire che anche in Italia e altri stati negli ultimi decenni sta prendendo sempre più piede questa tradizione non nostra che sembra più che altro una tradizione commerciale.

Halloween

Summary
Halloween origine e tradizioni
Article Name
Halloween origine e tradizioni

Leave a Reply