Pasta modellabile fatta in casa

Pongo fai da te ricetta della nonna

In questo periodo in cui non si può uscire di casa ed i divertimenti per i più piccoli scarseggiano dobbiamo inventarcele tutte per tenerli occupati ed in maniera costruttiva. E se il pongo in casa scarseggia e non possiamo uscire perchè non è un bene di prima necessità?

Tranquille mamme, questa ricetta è infallibile quindi fuoco ai fornelli che si comincia!!

Ingredienti:

  • 160 gr di farina 00
  • 200 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio
  • 70 gr di sale fino
  • colorante alimentare a scelta

Prepariamo il pongo fatto in casa:

Scaldate in un pentolino 200 ml di acqua, aggiungete il sale ed 1 cucchiaio di olio fino a sfiorare il bollore, poi aggiungete la farina tutta in un colpo, mescolate velocemente e portate la fiamma al minimo.

Quando la pasta si staccherà dalle pareti del pentolino trasferitela su un piano di lavoro, anche se presenta dei grumi non preoccupatevi, fatela intiepidire.

Aggiungete il colorante alimentare nella quantità che desiderate, impastate fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, se necessario aggiungete altro colorante fino a che non otterrete la tonalità che più vi piace.

Se volete potete anche dividere il panetto in più di uno e colorali in diversi modi, con questa quantità ricaverete un panetto di circa 370 gr.

Lasciate raffreddare e pronti attenti via si giocaaaa!!!

Consiglio della nonna:

Questo tipo di pongo non secca facilmente a differenza di alcuni che si trovano in commercio, però una volta finito di giocare conservatelo in un sacchetto per alimenti ben chiuso.

 

 

 

Summary
Description
Scaldate l'acqua in un pentolino, aggiungete il sale ed 1 cucchiaio di olio e portate fino a sfiorare il bollore, poi aggiungete la farina, mescolate velocemente fino a che la pasta non si staccherà dal pentolino, toglietela dal fuoco e mettetela su un piano di lavoro e fate intiepidire; aggiungete in colorante e lavorate il vostro pongo, se necessario aggiungere ancora il colorante fino a che non otterrete la tonalità desiderata.

Leave a Reply