Emicrania: sintomi e cause

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

L’emicrania è un mal di testa particolarmente intenso, che circa il 12% della popolazione mondiale avverte più volte nel corso di un singolo anno. I sintomi sono vari, ma in una elevata percentuale dei casi si tratta di dolore in una singola metà della testa, per questo il disturbo si chiama emicrania. In effetti però non tutti coloro che ne soffrono avvertono dolore solo in una parte del capo. Cerchiamo di capire di cosa si tratta e quali sono le cause.

Come si manifesta

Tra coloro che soffrono di questo disturbo alcuni manifestano l’emicrania tutti i giorni; si tratta però di situazioni limite, molto circoscritte. Spesso un episodio di emicrania ogni 12-15 giorni è la normalità per chi soffre di questo disturbo. Nella maggior parte dei casi però possiamo parlare di un disturbo ricorrente, che si presenta più volte nel corso di un anno. Il dolore è molto intenso, più o meno localizzato in metà testa (destra o sinistra, frontale o posteriore), alcuni lo definiscono pulsante, altri come sordo, altri ancora riferiscono anche nausea e vertigine. C’è anche chi sente aumentare il fastidio con l’esposizione a luce intesa, rumori, odori. In linea di massima si tratta comunque di un dolore tale da non permettere le normali attività quotidiane.

L’emicrania con aura

Alcuni soggetti che soffrono di emicrania tendono a manifestare alcuni sintomi “premonitori” da mezz’ora fino ad alcune ore prima che si manifesti il dolore alla testa. Tali segni sono detti aura e solitamente si presentano prima dell’emicrania; in alcuni soggetti invece l’aura continua anche dopo che il dolore al capo è scemato. L’aura può essere di varia natura, ad esempio può colpire la vista, con lampi di luce, bagliori in alcune zone del campo visivo, offuscamento della vista e conseguente difficoltà a leggere o a mettere a fuoco gli oggetto. Oppure si possono presentare formicolii, acufeni o difficoltà di movimento.

Le cause dell’emicrania

Ad oggi non è ancora stato possibile stabilire quali siano le effettive cause dell’emicrania. Ci sono varie teorie in merito, che però non spiegano la totalità dei casi presenti al mondo. In rari casi l’emicrania è di tipo secondario, quindi si manifesta a causa di patologie di altro genere: curate queste, scompare anche il dolore al capo. Nella maggior parte dei casi invece l’emicrania si sviluppa in soggetti sani, che non soffrono di patologie di alcun genere. Alcune teorie parlano di cause correlate all’andamento dei livelli ormonali, altre invece ritengono l’emicrania un disturbo ereditario. Esistono comunque dei fattori scatenanti.

I fattori scatenanti

I fattori scatenanti dell’emicrania sono molti, ogni soggetto tende a “prediligerne” alcuni a scapito di altri. Stiamo parlando dei disturbi del sonno, dell’assunzione di alcool, del fumo, dello stress, dell’utilizzo regolare di specifici farmaci. Per alcuni soggetti il consumo di specifici alimenti può favorire l’insorgenza dell’emicrania. A volte la correlazione tra fattori scatenanti e emicrania non è molto precisa, cosa che impedisce a chi soffre di questo disturbo di comprenderne l’effettiva presenza. Spesso infatti l’emicrania si manifesta un certo tempo dopo essere stati esposti ai suddetti fattori scatenanti.

Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.