Come nutrire la pelle del viso

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Cosa significa nutrire la pelle del viso

La pelle del viso necessita di attenzione e cura quotidiane. Per poterla mantenere sempre elastica e levigata, uniforme e luminosa, è essenziale garantirle ogni giorno il giusto livello di idratazione e un profondo nutrimento.

Nutrire la pelle significa infatti assicurarle levigatezza e morbidezza contrastando anche l’azione dei i radicali liberi che accelerano il processo di invecchiamento cutaneo. Nutrire e idratare non sono hanno lo stesso significato ma sono entrambi aspetti fondamentali per
la cura della pelle. Idratare la pelle significa aiutarla a trattenere acqua, limitando la tendenza alla disidratazione con agenti come l’acido ialuronico, ingrediente eccellente nelle creme viso specifiche per questa azione.

Nutrire la pelle significa invece apportare ad essa i giusti lipidi che spesso possono ridursi per i motivi più vari, dalla riduzione dell’attività svolta dalle ghiandole sebacee con l’avanzamento dell’età all’attacco di agenti atmosferici come freddo e vento. Tra i nutrienti migliori si possono considerare oli e burri vegetali di origine naturale, ciascuno ha proprietà benefiche per la pelle.

Come nutrire la pelle

Il modo migliore per avere una pelle sana e ben nutrita è utilizzare prodotti di buona qualità che sfruttino i vantaggi di oli e burri vegetali evitando l’uso di sostanze petrolchimiche. Queste ultime infatti ammorbidiscono la pelle solo in superficie, creando in realtà una barriera impermeabile che chiude i pori impedendo la naturale ossigenazione dell’epidermide e svolgendo a lungo andare un’azione opposta a quella desiderata.

Spesso una pelle che ha bisogno di nutrimento appare disidratata e screpolata in superficie. Questo capita di frequente dopo periodi di forte stress o di prolungata esposizione al sole o in momenti dell’anno in cui la pelle è più esposta all’aggressione degli agenti atmosferici.

Riuscire ad avere una pelle compatta e morbida fino in profondità non è solo una questione di creme, ma anche di stile di vita e cura della propria alimentazione. Essenziale è bere molta acqua e idratare anche dall’interno, integrando la dose quotidiana di acqua con tisane o tè.

Rimedi da provare

La pelle può essere aiutata anche ricorrendo a semplici metodi naturali. Impacchi a base di miele, acqua e yogurt rendono la pelle più elastica e compatta migliorandone il nutrimento.

Anche l’olio d’oliva ha ottime capacità nutrienti e contribuisce a donare alla pelle un aspetto vellutato e sano. Basta applicarne sul viso poche gocce aiutando l’assorbimento con massaggi circolari e la pelle apparirà subito rivitalizzata.

Altri oli di origine vegetale come quello di mandorle, di rosa mosqueta, di cocco, di karité sono ottimi per nutrire in profondità lasciando la pelle liscia e splendente.

Il trattamento giusto

A tutti i rimedi naturali da provare anche con ingredienti di uso quotidiano, è consigliabile aggiungere una crema viso donna acquistabile online. Vichy propone un trattamento viso completo dalla profonda azione nutriente e idratante che rinforza l’epidermide, trattiene l’acqua per un’idratazione prolungata e perfeziona la pelle mantenendola nutrita per tutto il giorno.

Summary
Come nutrire la pelle del viso
Article Name
Come nutrire la pelle del viso
Description
Come nutrire la pelle del viso
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.