Come pulire il portaspazzolini da denti con i rimedi della Nonna

Per molti, i portaspazzolini da denti a tazza sono un problema: sul fondo cresce costantemente della muffa, poichè l’acqua rimasta dallo spazzolino fornisce l’umidità per la sua crescita. C’è qualcosa che è possibile fare per assorbire l’umidità e prevenire la crescita di muffa?

In effetti, l’uso continuo dello spazzolino da denti può rendere il portaspazzolino bagnato e umido, e ciò aiuta batteri e muffe a crescere all’interno o all’esterno del contenitore. Non solo è antiestetico, ma è anche pericoloso sia per i bambini che per gli adulti, poichè esse possono causare malattie se non vengono pulite correttamente.

portaspazzolini da denti

Rimedi della Nonna per la pulizia del portaspazzolini

Quindi, come si mantiene il portaspazzolino da denti libero da escrescenze patogene? Ecco alcuni rimedi della Nonna che potranno tornarti davvero utili!

Collutorio

Sciacqua il portaspazzolini ogni volta che lo usi versando un po’ di collutorio sul supporto per uccidere i germi. Risciacqua bene per rimuovere eventuali dentifricio e muffe rimanenti.

Plastica

La Nonna consiglia di acquistare un contenitore per spazzolini di plastica anzichè di legno o di altri materiali; il legno, ad esempio, può facilmente formare muffe e decadere rapidamente, per contro la plastica è anche facile da riciclare e smaltire.

Lavastoviglie

Puoi mettere il portaspazzolino all’interno di una lavastoviglie e usare il sapone per piatti con la candeggina. Il calore della lavatrice combinato con il sapone pulirà a fondo il tuo contenitore. Mettilo sul ripiano superiore, in modo che il calore non lo fonda!

Acqua ossigenata

Questo rimedio della Nonna per pulire i portaspazzolini è molto facile da mettere in pratica: basta immergerlo in una miscela di acqua ossigenata e acqua. Fallo almeno una volta ogni settimana: questo fermerà e impedirà la diffusione di germi e batteri.

Dentifricio

puoi usare il dentifricio e strofinare i portaspazzolini, proprio come se fosse un detergente. Il dentifricio infatti contiene bicarbonato di sodio e può aiutare a uccidere i germi e pulire il supporto.

Acqua calda

Piuttosto che usare acqua tiepida, usa acqua ben calda e immergici dentro il portaspazzolini: questo ucciderà batteri e germi. Se ci sono materiali immobili o estranei, puoi spazzolarli, quindi finisci la pulizia con un risciacquo di acqua fredda.

Aceto

Se usi un portaspazzolini di plastica, è possibile utilizzare l’aceto per pulirlo: immergilo dentro per un po’, quindi risciacqua. L’aceto non è corrosivo e non brucerà il tuo contenitore di plastica.

Calore

Se il portaspazzolino da denti ha delle macchie, puoi lasciarlo al sole per almeno 3 ore, e le macchie spariranno come per magia. Una volta che è tornato pulito, lava con acqua fredda.

Candeggina

Se il potere sbiancante del sole non è sufficiente puoi usare la candeggina per rimuovere l’odore e le muffe; non solo questo rimedio pulisce il tuo contenitore, ma disintegra anche i germi che si trovano all’intenro.

Limone

Spremi un limone all’interno del contenitore e lascia che il succo agisca per un paio d’ore. Il limone è un acido naturale e può uccidere batteri e germi. Inoltre, ha anche un buon profumo!

Bicarbonato di sodio e acqua

Mescola il bicarbonato con acqua fino a quando non si sarà trasformato in una pasta. Adesso usa un asciugamano e strofina il supporto: questo è un ottimo rimedio della Nonna per pulire i portaspazzolini.

Summary
Come pulire il portaspazzolini con i rimedi della Nonna
Article Name
Come pulire il portaspazzolini con i rimedi della Nonna
Description
Come pulire il portaspazzolini con i rimedi della Nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo

Leave a Reply