Prepararsi al trasloco con i consigli della nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

C’è chi ha già traslocato varie volte e chi invece si appresta a farlo per la prima volta. Chi ha già una certa dimestichezza con questa attività sa che la preparazione che precede il trasloco è essenziale per la buona riuscita del trasferimento, che in caso contrario risulta essere una delle giornate più stressanti della vita.

Per evitare che il giorno del trasloco sia eccessivamente frenetico e ci porti a dimenticare alcune attività importanti, meglio organizzare le cose al meglio, già con qualche settimana, o giorno, di anticipo.

Basta un poco di buon senso

Il modo migliore per prepararsi ad un trasloco consiste nel valutare e sistemare tutte le cose che si possiedono. Anche varie settimane prima del trasferimento possiamo infatti fare una sorta di revisione di abiti, suppellettili della cucina, stoviglie, strumenti vari, attrezzi per lo sport o per il giardinaggio, e così via. Lo scopo di questa attività è quello di liberarsi di ciò che non si utilizza più. Un tempo le famiglie tendevano ad avere in casa solo ciò che era espressamente utile alla vita quotidiana.

Oggi invece tutti abbiamo in casa abiti che abbiamo acquistato tempo fa ma poi mai indossato, o anche piatti e bicchieri che sembravano bellissimi in negozio, che poi abbiamo notato non si abbinano a nessun altro elemento per l’apparecchiatura della tavola. Gli oggetti inutili sono tantissimi, l’idea sarebbe quella di non trasportarli nella nuova casa, per ridurre la mole di scatole o pacchi da portare con sé. Una bella pulizia può anche portarci dei vantaggi tangibili, vendendo in un mercatino dell’usato tutto ciò che vogliamo scartare potremmo anche ottenere dei fondi da usare nel trasloco stesso.

consigli per un trasloco

Prevedere le spese

Purtroppo spesso traslocare ha un costo elevato, anche perché si effettua il trasferimento dopo aver già effettuato delle spese importanti, come ad esempio l’acquisto di una casa. Ridurre il prezzo da pagare può essere quindi non solo comodo, ma una vera e propria necessità. Contattare una ditta di traslochi non è poi così costoso come si può credere, basta farsi preparare un preventivo trasloco da un’azienda di fiducia, per poi verificare tutte le voci e i servizi che ci verranno messi a disposizione.

Se la cifra è molto elevata possiamo valutare di limarla eliminando tutte le operazioni che possiamo svolgere comodamente da soli, come ad esempio preparare le famigerate scatole da trasportare; volendo si può richiedere anche solo il mero trasporto dei propri averi fino al piano stradale del nuovo domicilio.

La scatola perfetta

Se decidiamo di preparare da soli le scatole per il trasloco è importante ricordare che questa operazione va fatta con cura, o rischiamo di non trovare più alcune cose importanti una volta trasferiti. Prima di tutto i contenitori non dovranno essere troppo grandi, perché altrimenti potrebbero rompersi, o potrebbe essere complicato spostarli.

Sulla parte esterna deve essere presente una chiara descrizione del contenuto. È sempre importante riempire una scatola con oggetti che provengono dalla medesima stanza: mescolare più cose in questa fase è del tutto deleterio.

Summary
Prepararsi al trasloco con i consigli della nonna
Article Name
Prepararsi al trasloco con i consigli della nonna
Description
Prepararsi al trasloco con i consigli della nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.