Come trattare un’infezione all’ombelico con i rimedi naturali della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Le infezioni dell’ombelico sono un problema molto comune che può colpire persone di qualsiasi età, compresi i bambini. Possono essere di due tipi: batteriche o causate da lievito. Poiché l’ombelico è profondo, umido e scuro, è un terreno fertile favorevole per lieviti e batteri. Il sudore, il sapone e altre sostanze depositate nella cavità dell’ombelico possono favorire la crescita batterica e causare un’infezione. I sintomi sono arrossamento, dolore lieve e scarico verde o grigiastro.

Un’infezione da lievito nell’ombelico si verifica invece a causa della crescita eccessiva di lieviti che porta a sintomi come arrossamento, gonfiore e scarico. Altre cause e fattori che possono essere responsabili di infezioni all’ombelico includono cattive abitudini igieniche, interventi chirurgici che coinvolgono l’ombelico, piercing, diabete, cisti sebacee, esposizione a raggi ultravioletti nocivi e obesità.

Rimedi della Nonna per le infezioni all’ombelico

Indipendentemente dalla causa, i rimedi della Nonna possono aiutare a trattare il problema. Allo stesso tempo, puoi seguire alcune misure preventive per evitare la comparsa dell’infezione. Ecco i modi migliori per curare un’infezione all’ombelico.

Acqua salata tiepida

Un’infezione dell’ombelico può essere trattata con acqua salata tiepida: il calore dell’acqua calda aiuterà ad aumentare il flusso di sangue nell’area infetta, mentre il sale aiuterà ad assorbire l’umidità all’interno dell’ombelico per favorire la guarigione. Inoltre, fungerà da disinfettante.

Come procedere: Aggiungi un cucchiaino di sale in acqua calda e mescola fino a quando il sale non si sarà disciolto. Immergi un batuffolo di cotone in questa soluzione e usalo per pulire l’area infetta, quindi asciugare accuratamente. Per combattere ulteriormente l’infezione, applica una crema antibatterica da banco a base d’acqua. Ripeti una o due volte al giorno fino a quando l’infezione non sarà sparita.

Mantenere l’area interessata pulita

Per favorire la guarigione e prevenire un’ulteriore crescita dei batteri nell’ombelico, è essenziale mantenere l’area interessata pulita e asciutta.

Come procedere: Usa un sapone antibatterico mentre fai la doccia o il bagno. Dopo il bagno, asciuga accuratamente l’area interessata e tampona con una crema o una lozione antibatterica a base acquosa, 2 o 3 volte al giorno fino a quando l’infezione non è sparita.

Impacco caldo

Se l’infezione provoca dolore, puoi provare a usare un panno caldo per alleviare il disagio: il calore è un rimedio efficace per alleviare il dolore e aiuterà anche a guarire.

Come procedere: Metti un panno in acqua calda e strizza l’acqua in eccesso. Appoggialo sull’ombelico per alcuni minuti e ripeti più volte al giorno per ridurre il dolore.

infezione all'ombelico? usa i rimedi della nonna

Olio di tea tree

L’olio di tea tree è un’altro rimedio naturale molto efficace per l’infezione dell’ombelico, se causata da lievito o batteri. Questo olio essenziale ha proprietà antifungine, antibatteriche e antisettiche.

Come procedere: Mescola 4 o 5 gocce di olio di tea tree in un cucchiaino di olio d’oliva, e usa un batuffolo di cotone per applicarlo sulla zona interessata. Lascia agire per 10 minuti, quindi asciuga con un fazzoletto di carta. Ripeti questo rimedio 2 o 3 volte al giorno fino a quando l’ombelico non tornerà sano.

Leggi anche: I benefici per la salute dell’olio di tea tree

Alcool denaturato

Per pulire l’area infetta, è possibile utilizzare anche dell’alcol denaturato. La sua proprietà antisettica sterilizza l’area infetta e previene la diffusione dell’infezione. Fornirà anche sollievo dall’irritazione e dal dolore.

Come procedere: Metti una piccola quantità di alcol denaturato su un batuffolo di cotone, massaggia la zona interessata e lascia agire. Ripeti più volte al giorno per diversi giorni.

Aceto bianco

Per interrompere l’infezione dell’ombelico, l’aceto bianco è molto efficace: la sua natura acida riesce infatti a combattere l’infezione e ne impedirà la diffusione.

Come procedere: Mescola una parte di aceto bianco con 2 parti di acqua tiepida. Immergi un batuffolo di cotone in questa soluzione e applicalo sulla zona interessata. Lascia agire per 10-15 minuti, quindi risciacqua con acqua tiepida e asciuga accuratamente la zona. Ripeti 2 o 3 volte al giorno fino alla scomparsa dell’infezione.

rimedi della nonna per infezioni all'ombelico

Aloe Vera

L’aloe vera è un ottimo rimedio della Nonna per guarire un’infezione all’ombelico. Le sue proprietà antinfiammatorie e lenitive possono alleviare il dolore e favorire una rapida guarigione.

Come procedere: Taglia una foglia di aloe vera ed estraine il gel. Applicalo sull’ombelico e lascia asciugare, quindi pulisci l’area con un panno bagnato e asciuga con un panno morbido. Ripeti più volte al giorno fino a quando l’infezione non sarà scomparsa.

Curcuma

Anche la curcuma è un ottimo rimedio della Nonna per tenere l’infezione dell’ombelico a bada. È un agente antisettico e un antibiotico naturale, che può guarire e prevenire l’infezione.

Come procedere: Prepara una pasta con un po’ di polvere di curcuma e acqua, applicala sull’ombelico e lascia in posizione finchè non si sarà asciugata. Ripeti questo rimedio 2 o 3 volte al giorno per ridurre il dolore e prevenire la diffusione dell’infezione.

Calendula

La calendula ha proprietà idratanti, antinfiammatorie e antisettiche che aiutano a lenire il prurito e l’irritazione dell’ombelico infetto.

Come procedere: Schiaccia 2 o 3 fiori o foglie di calendula ed estraine il succo, che applicherai sulla zona infetta. Ripeti 2 o 3 volte al giorno per alcuni giorni. Se non trovi la calendula fresca, usa una lozione o un unguento di calendula, e applicalo sull’ombelico come indicato.

Lilla indiano

Che si tratti di lievito o infezione batterica, il lillà indiano, noto anche come neem, può sicuramente aiutare. Ha infatti proprietà antisettiche e antinfiammatorie che aiutano a ridurre il dolore e il prurito, e prevengono l’ulteriore diffusione dell’infezione.

Come procedere: Fai una pasta di alcune foglie di lillà indiano e applicala sulla zona interessata, aggiungendo anche un po’ di polvere di curcuma. Lascia agire per 20 minuti, quindi risciacqua con acqua tiepida, infine asciuga accuratamente. Ripeti due volte al giorno per diversi giorni.

Summary
Come trattare un'infezione all'ombelico
Article Name
Come trattare un'infezione all'ombelico
Description
Come trattare un'infezione all'ombelico con i rimedi naturali della Nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.