Come prevenire o ritardare il morbo di Alzheimer con i rimedi naturali della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Il morbo di Alzheimer è una malattia cronica e progressiva degenerativa del cervello, che distrugge le cellule cerebrali e i neuroni che le collegano l’una all’altra. La malattia di solito inizia lentamente e peggiora nel tempo. È una forma comune di demenza, che porta a un declino della memoria, del comportamento e delle capacità mentali.

Gli esperti non conoscono la causa esatta della malattia di Alzheimer, tuttavia, i principali fattori di rischio sono l’età e la genetica. Inoltre, le donne possono avere più probabilità di avere la malattia di Alzheimer rispetto agli uomini, e le persone con lieve deterioramento cognitivo e un episodio passato di trauma cranico sembrano avere un rischio maggiore di svilupparlo.

I primi sintomi del morbo di Alzheimer sono difficoltà nel ricordare le cose e problemi di memoria. Con il tempo, le persone iniziano ad avere problemi con comprensione, conversazione, lettura, scrittura e attività quotidiane. Le persone con il morbo di Alzheimer possono anche soffrire di depressione, ansia, sbalzi d’umore, irritabilità, cambiamenti nelle abitudini del sonno, ritiro sociale e sfiducia negli altri.

Rimedi della Nonna per il morbo di Alzheimer

Non esiste una cura per il morbo di Alzheimer. Tuttavia, se sei a rischio di sviluppare questa malattia, puoi prevenire o rallentare la sua progressione con alcuni cambiamenti allo stile di vita, alla dieta e semplici rimedi della Nonna. Queste misure funzioneranno meglio se utilizzate all’inizio del decorso della malattia. Ecco quali sono!

Olio di cocco

L’olio di cocco può aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer e altri problemi cerebrali, attenuando gli effetti dell’Amiloide-β, uno dei componenti che contribuiscono a questa malattia. Inoltre, i trigliceridi a catena media nell’olio di cocco aiutano a ripristinare il rivestimento dei nervi e a migliorare le prestazioni cognitive. Per la salute del cervello, assumi 2 cucchiaini di olio di cocco biologico due volte al giorno, e includilo nei prodotti da forno, nelle insalate e nei frullati.

Vitamina B12

La vitamina B12 aiuta il funzionamento neurale nel corpo e la sua carenza può causare vari problemi, inclusa la perdita di memoria. Mangia cibi ricchi di vitamina B12 come carne, pesce, pollame, uova, latte, formaggio, fagioli, avocado e latte di soia. Puoi anche assumere un integratore di, ma solo dopo aver consultato un medico.

Cannella

La cannella è efficace nel prevenire o ritardare i sintomi del morbo di Alzheimer. Facilita anche un migliore flusso di sangue al cervello, migliora la memoria e le capacità di riconoscimento. Inoltre, aiuta a controllare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone che soffrono di diabete, uno dei fattori di rischio per l’Alzheimer. Metti quindi la cannella nel tè, sul pane, nei cereali o nei fiocchi d’avena, nella macedonia e nei frullati, ma non assumerne troppa, in quanto potrebbe danneggiare il fegato.

Mandorle

La vitamina E può rallentare la progressione della malattia di Alzheimer, e le mandorle ne sono una buona fonte. Inoltre, gli acidi grassi omega-3 delle mandorle aumentano la memoria. Le mandorle aiutano anche a far funzionare correttamente il sistema nervoso, che a sua volta controlla le funzioni cognitive. Mangia una manciata di mandorle tostate al giorno per aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer.

rimedi della nonna per ritardare il morbo di alzheimer

Curcuma

La curcuma contiene un composto chiamato curcumina con benefici antiossidanti e antinfiammatori che aiutano a distruggere le placche beta-amiloidi e rallentano la progressione della malattia di Alzheimer. Può anche migliorare il flusso di sangue al cervello, il che è importante per la funzione cognitiva. Bevi un bicchiere di latte alla curcuma tutti i giorni, mettendo 1 cucchiaino di polvere di curcuma in una tazza di latte, poi addolcisci con miele e bevi.

Acidi grassi Omega-3

Assumere acidi grassi omega-3 può essere un potenziale trattamento alternativo per il morbo di Alzheimer, in quanto potrebbe rallentare la crescita di due lesioni cerebrali, segni distintivi di questa malattia neurodegenerativa. Assumi più acidi grassi omega-3 nella tua dieta mangiando pesce grasso, noci, semi di lino, fagioli, olio d’oliva e zucca, o assumi degli integratori, ma solo dopo aver consultato il medico.

Uva spina indiana

L’uva spina indiana, o amla, può aiutare a prevenire e ritardare l’insorgenza del morbo di Alzheimer. Questo frutto può infatti contrastare la beta amiloide, la placca neurale associata alla progressione di questa malattia. Inoltre, essendo ricco di vitamina C e altri potenti antiossidanti, nutre il cervello e migliora il funzionamento mentale. Per aumentare la potenza mentale, prendi da 1 a 3 cucchiaini di amla in polvere con o senza acqua due volte al giorno.

Ginseng indiano

La Withania somnifera, o Ashwaganda, chiamato anche ginseng indiano, fa bene al cervello. Questa erba influenza tutti gli aspetti delle funzioni cognitive come la concentrazione, il pensiero, la concentrazione e la memoria. Inoltre, con l’aiuto di meccanismi antiossidanti e modulatori dell’infiammazione, può agire in modo preventivo per malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. Assumi quindi un supplemento di ginseng indiano, ma solo dopo aver consultato il medico.

Bacopa monnieri

Il brahmi, o bacopa monnieri, è una pianta che funziona come tonico del cervello e ha effetti antiossidanti e neuroprotettivi. Può aiutare a migliorare la funzione cognitiva negli anziani e nelle persone con disturbi neurodegenerativi come il morbo di Alzheimer. Consuma 1 o 2 cucchiaini di succo estratto dalle foglie di brahmi due volte al giorno, o in forma di supplemento.

Esercizio fisico

Un regolare esercizio fisico può aiutare a prevenire il declino cognitivo e il morbo di Alzheimer, in quanto comporta un effetto neurofisiologico positivo che aiuta a mantenere la normale attività cerebrale negli anziani. Se fatto regolarmente fin dall’infanzia, l’esercizio fisico riduce il rischio di sviluppare demenza o malattia di Alzheimer in età avanzata. Cammina tutti i giorni per almeno 30 minuti, nuota al mare o in piscina, vai a correre, vai in bicicletta… insomma non stare fermo.

Suggerimenti aggiuntivi

  • Per ridurre il rischio di contrarre il morbo di Alzheimer, scegli un lavoro stimolante e passa del tempo in attività mentalmente impegnative, come leggere, giocare o suonare uno strumento musicale.
  • Una vita sociale sana può aiutare a prevenire l’insorgere di questa malattia.
  • Mangia più frutta e verdura ricca di antiossidanti, evita diete ipercaloriche e sostituisci i grassi saturi con quelli sani.
  • Evitare l’alcol e il fumo.
  • Alcuni minuti di esposizione solare al mattino presto forniscono vitamina D al corpo, che può anche aiutare a migliorare la funzione cerebrale.
Summary
Come prevenire o ritardare il morbo di Alzheimer con i rimedi naturali della Nonna
Article Name
Come prevenire o ritardare il morbo di Alzheimer con i rimedi naturali della Nonna
Description
Come prevenire o ritardare il morbo di Alzheimer con i rimedi naturali della Nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.