Rimedi della Nonna contro la parotite

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

“Quando ero piccola, verso i 12-13 anni, ho sofferto di un problema di salute in cui il lato sinistro della mia faccia e un’area tra il mento e il collo si erano gonfiati. Inizialmente, non mi preoccupavo. Ho ignorato il problema, ma in seguito la dimensione della parte gonfia è aumentata. Inoltre, si associava ad altri problemi come febbre alta, mal di corpo, o irrequietezza. Avevo persino iniziato a saltare i pasti. Nessuno è stato in grado di capire cosa stesse succedendo e ovviamente, essendo piccola, non avevo idea di come guarire.”

“All’inizio, tutti ignoravano il mio stato di salute dicendo che si trattava solo di un’infezione. Ma quando mia madre vide che la mia temperatura corporea non stava scendendo e le mie condizioni stavano diventando più gravi, mi portò in ospedale. Lì abbiamo avuto modo di sapere che si trattava di parotite. Quello che è successo dopo può essere facilmente compreso. ”

La Nonna ha ricevuto questa lettera da una affezionata lettrice. Quindi, sì, oggi discuteremo della parotite e dei rimedi naturali per trattarla.

Parotite: cos’è

La parotite è un’infezione altamente contagiosa che colpisce generalmente i bambini. Il virus istigante ha un periodo di incubazione di 14-18 giorni dall’infezione alla comparsa dei sintomi. I sintomi iniziali della parotite includono lieve febbre, malessere, mal di testa, perdita di appetito. Tuttavia, il principale sintomo visibile di questa condizione è il gonfiore della “ghiandola parotide” nota anche come “ghiandola salivare”. Ci sono tre serie di ghiandole salivari su ciascun lato del viso che si trovano dietro e sotto le orecchie.

Possono sorgere anche altre complicazioni gravi: pancreatite, sordità permanente e gonfiore del testicolo che può provocare infertilità. Le donne possono anche sviluppare gonfiore ovarico.

La parotite è anche una malattia altamente contagiosa e si diffonde molto rapidamente dalla persona infetta a una persona sana. Le persone che convivono con la persona infetta devono essere più caute nello stare in stretta vicinanza con il malato. Una persona infetta, dopo essersi curata, è immune per tutta la vita. Anche se, in rari casi, i sintomi possono tornare, ma sono lievi.

Sintomi

I sintomi comuni della parotite includono febbre, malessere generale, mal di testa, perdita di appetito. Di solito durano circa una settimana. Alcune persone lamentano anche secchezza della bocca, mal di faccia o di orecchie e difficoltà nel parlare. Ma ci sono altre complicazioni che possono sorgere a causa di questa malattia.

  • Orchite: si sviluppa in circa il 10-40% dei casi, di solito negli uomini colpiti dalla parotite dopo aver raggiunto la pubertà. Questa infiammazione è generalmente unilaterale (solo un testicolo gonfio, sebbene esistano casi bilaterali ma non così comuni).
  • Meningite: rappresenta il 10% dei casi totali di parotite. Tuttavia, ogni volta che si verifica il gonfiore parotideo, la probabilità di manifestarsi di meningite aumenta fino a circa il 40%.
  • Infiammazione cerebrale: è una condizione rara e colpisce solo l’1% circa di tutti i casi. È estremamente fatale e può portare alla morte.
  • Infiammazione del pancreas: accade nel 4% dei casi e si manifesta con dolore addominale acuto e vomito.

Cause della parotite

La parotite è causata dal “virus della parotite“, appartenente alla famiglia di virus noti come “Paramyxoviridae“. Sono tra i più comuni istigatori di infezioni, in particolare nei bambini.

La parotite è un virus disperso nell’aria che può essere diffuso dallo starnuto o dalla tosse di una persona infetta. Questo rilascia nell’aria minuscole gocce di saliva che possono essere respirate da altre persone. E’ possibile ammalarsi anche quando una persona infetta tocca la bocca o il naso e poi trasferisce il virus su un altro oggetto che può essere ulteriormente toccato da un’altra persona sana. Anche la condivisione di utensili con persone infette può facilmente trasferire il virus.

Il virus della parotite entra generalmente nel corpo attraverso le aperture delle vie respiratorie (naso, bocca, gola) e attacca le ghiandole parotidi, dove inizia a moltiplicarsi. Questo fa gonfiare le ghiandole. Il virus può anche entrare nel liquido cerebrospinale, fondamentalmente il fluido che circonda il cervello per agire da cuscino contro le forze esterne. Il virus può colpire anche altre parti del corpo, come pancreas e testicoli o ovaie.

Rimedi della Nonna contro la parotite

I rimedi della Nonna per la parotite non solo aiutano ad alleviare il problema, ma migliorano il sistema immunitario, cosa che i farmaci non faranno mai in ogni caso. Placare il problema non è mai la soluzione, bisogna cercare di risolverlo e questo è ciò che questi rimedi possono fare.

Rinforzando il sistema immunitario, sarai in grado di combattere la parotite e altri problemi di salute. Cos’altro vuoi? Ecco quindi alcuni dei rimedi della Nonna più efficaci per la parotite.

i migliori rimedi della nonna per la parotitewidth=

Asparagi

L’asparago è un ortaggio davvero sorprendente con molti benefici per la salute, tanto che sono tra i migliori rimedi della Nonna per trattare la parotite. I nutrienti che contengono e le proprietà dei gambi aiutano a combattere il virus che causa la parotite.

Per usarlo come rimedio contro la parotite, prepara una pasta densa aggiungendo acqua agli asparagi bolliti. Ora, applica questa pasta sulla zona gonfia un paio di volte al giorno, lascia asciugare per 15-20 minuti e poi pulisci con l’aiuto di un panno umido. Ripeti il procedimento per circa una settimana: potrai risolvere il problema.

Pepe nero

Il re delle spezie, il pepe nero, è usato in cucina per aromatizzare e condire il cibo, ma le sua proprietà antinfiammatorie funzionano egregiamente per ridurre il dolore e l’infiammazione associati alla parotite: basta aggiungere ad un po d’acqua un po’di pepe nero in polvere per farne una pasta densa, da applicare sulla parte gonfia. Ripeti il processo due volte al giorno per alcuni giorni consecutivi: potrai avere ottimi risultati.

Inoltre, questo rimedio migliora il sistema immunitario, al fine di renderlo in grado di combattere ulteriori problemi di salute.

Foglie di fico

Il fico è un albero sacro per gli indù ed è usato da centinaia di anni a scopo medicinale. Le foglie sono uno dei migliori rimedi della Nonna per la parotite: hanno infatti proprietà che possono essere utilizzate per alleviare il dolore e l’infiammazione, e anche per curare la parotite il prima possibile.

Quello che devi fare per trattare la parotite con le foglie di fico è spalmarle con burro o olio e scaldarle sul fuoco, e applicarle sulla zona interessata, lasciando agire per un po’. Ripetere il processo due o tre volte al giorno per alcuni giorni aiuterà a guarire la parotite senza dare alcun fastidio.

Aloe Vera

Come sempre, l’aloe vera svolge un ruolo vitale anche nel trattamento della parotite. Le sue proprietà antinfiammatorie, antibiotiche e antivirali aiutano a ridurre l’effetto del virus e il dolore e l’infiammazione ad esso associati. Inoltre, rafforza il sistema immunitario per prepararlo a combattere contro il virus che causa la parotite.

Quello che devi fare è sbucciare la foglia di aloe vera e mescolare il gel trasparente con un pizzico di curcuma. Ora applicalo sull’area interessata, massaggiando per 5 minuti e lasciando asciugare per i successivi 15-20 minuti. Ora rimuovilo usando una salvietta bagnata. Ripeti il procedimento due volte al giorno per alcuni giorni consecutivi, in modo da eliminare il problema precocemente e facilmente, senza effetti collaterali.

Leggi anche: Le migliori proprietà dell’aloe vera

Verbasco

Le foglie di verbasco secche sono efficaci nell’affrontare la parotite grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e antivirali. Riducono l’infiammazione e il dolore associati all’infezione e uccidono il virus che causa la malattia. Inoltre, i suoi effetti calmanti e rinfrescanti agiscono per accelerare la guarigione.

Aggiungi 1-2 cucchiaini di foglie o fiori di verbasco essiccati in 1 tazza di acqua bollente e lascia riposare per 10-15 minuti. Togli dal fuoco, filtra e bevi questo tè di verbasco 2-3 volte al giorno: potrai avere risultati efficaci in pochi giorni. Puoi anche immergere un panno di cotone pulito nel tè di verbasco e applicarlo direttamente sulla zona interessata.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi della Nonna contro la parotite
Article Name
Rimedi della Nonna contro la parotite
Description
Rimedi della Nonna contro la parotite
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.