Risparmiare sul riscaldamento

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

La bolletta del riscaldamento è, in molte città, una delle più salate; soprattutto per quanto riguarda i mesi invernali. Ci sono però vari modi che permettono di ridurre gli sprechi, in modo da abbassare anche il costo totale del riscaldamento.

Controllare i consumi

Uno dei modi migliori per risparmiare sul riscaldamento consiste nell’utilizzarlo in modo sensato. Molti ritengono che spegnere totalmente l’impianto quando non si è in casa, ad esempio quando si è in ufficio, o nelle ore notturne sia una buona soluzione.

In realtà non è così, in quanto l’abbassamento eccessivo della temperatura interna alla casa è difficile da recuperare e ci costringe ad accendere la caldaia a massima potenza al mattino, o quando torniamo dal lavoro. Il consiglio è quello di sfruttare un termostato programmabile, che mantenga comunque una temperatura minima non inferiore ai 15-17°C, anche quanto siamo in ufficio. In questo modo il tempo di attività della caldaia per far tornare la temperatura verso i 18-19°C sarà minore, così come la spesa totale a fine mese.

Allo stesso modo conviene anche evitare sprechi inutili, come ad esempio lasciare porte e finestre aperte a lungo nel corso dell’inverno. Per arieggiare una stanza bastano 20-30 minuti, durante i quali possiamo chiudere la porta, evitando così che il freddo circoli per casa.

Evitare gli sprechi

Risparmiare significa anche evitare di sprecare. Purtroppo però molte case in Italia sono di vecchia costruzione, quindi non sono isolate in modo corretto. Questo significa che buona parte del calore prodotto con l’impianto di riscaldamento viene disperso all’esterno.

risparmiare sul riscaldamento è importante per tutti gli italiani

In alcuni casi è un problema generale, che riguarda anche le pareti: lo scarso isolamento porta a disperdere ampie quantità di calore verso l’esterno proprio dai muri della casa. Spesso anche gli infissi, vecchi o degradati, portano a diversi scambi di calore con l’esterno; in pratica oltre a scaldare casa, stiamo spendendo anche per scaldare la zona all’esterno ad essa circostante.

In queste situazioni una ristrutturazione generale può essere d’aiuto: si utilizzano appositi metodi per creare un guscio protettivo attorno alla casa, chiamato cappotto termico. Anche la sostituzione degli infissi può aiutare, evitando spifferi e non solo: gli infissi di nuova generazione consentono anche di mantenere il rumore fuori da casa.

L’impianto di riscaldamento

In alcuni casi è proprio l’impianto di riscaldamento ad essere antiquato e a portarci a spendere ogni mese cifre molto elevate per scaldare la casa. Le caldaie molto vecchie infatti sprecano buona parte del calore prodotto, facendolo semplicemente uscire attraverso la canna fumaria. Le nuove caldaie a condensazione invece consentono una maggiore efficienza, con costi di gestione inferiori.

Di particolare interesse è anche l’utilizzo del riscaldamento a pavimento, che permette maggiore efficienza e una migliore qualità della vita in casa. Per quanto riguarda il costo di questo tipo di impianti, come viene indicato sul sito http://ristrutturaconmade.it/costo-impianto-riscaldamento-pavimento/, dobbiamo considerare che tale prezzo è da ritenersi un investimento, visto che ci permetterà dir risparmiare molto in futuro per il riscaldamento della casa. Oltre al fatto che le ristrutturazioni in Italia possono godere di interessanti agevolazioni da parte del Governo.

Summary
Article Name
Risparmiare sul riscaldamento
Description
Risparmiare sul riscaldamento
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.