I cibi allergenici più comuni e i loro migliori sostituti

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

I cibi allergenici sono i fattori scatenanti delle cosiddette allergie alimentari. Questa condizione provoca un’intolleranza dell’organismo alle proteine ​​presenti nel cibo. Quando si verifica, si presentano sintomi lievi come prurito e arrossamento, ma a volte anche reazioni gravi come shock anafilattico, che possono mettere a rischio la vita.

L’allergia alimentare di solito si verifica durante i primi anni dell’infanzia. La sua evoluzione dipenderà dal tipo di cibo e dalla reazione che provoca.

Cos’è un allergene? e cos’è un cibo allergenico?

Un allergene è una sostanza in grado di produrre una reazione anormale nel sistema immunitario delle persone a esso sensibili. E i cibi allergenici sono prodotti o ingredienti che contengono un determinato composto (allergene) in grado di provocare gravi reazioni nelle persone allergiche.

Cibi allergenici più comuni

Attualmente ci sono più di 160 cibi allergenici. Tuttavia, i più comuni sono:

  • Latte: L’allergia alle proteine ​​del latte è la più comune, specialmente nei bambini. Tuttavia, può essere curata prima dei 3 anni.
  • Uova: Le uova possono causare reazioni gravi come l’anafilassi, che colpiscono l’organismo e gli organi in pochi minuti.
  • Pesce: I prodotti che contengono crostacei causano reazioni piuttosto forti. In effetti, ci sono persone che semplicemente inalando l’odore durante la cottura ne presentano i sintomi.
  • Frutta secca: L’allergia diventa più acuta nella misura in cui il cibo è in grado di resistere al calore durante il processo digestivo. Questo è il caso delle noci. Le arachidi invece sono il principale fattore scatenante dell’anafilassi.
  • Grano e soia: Anche se non molto frequentemente, i cereali possono reagire in modo incrociato con gli allergeni del polline.

Sintomi dell’allergia alimentare

Di solito, i sintomi delle allergie alimentari compaiono pochi minuti o fino a due ore dopo aver ingerito uno dei cibi allergenici. Alcuni di questi sintomi sono:

  • Orticaria
  • Arrossamento della pelle
  • Sensazione di formicolio
  • Prurito in bocca
  • Infiammazione del viso
  • Vomito o diarrea
  • Crampi addominali
  • Tosse o fischi quando si respira
  • Capogiri o vertigini
  • Infiammazione in gola
  • Pressione al petto
  • Perdita di coscienza

Cause dell’allergia alimentare

Affinchè si sviluppi una reazione allergica a un cibo, ne dovete essere stati esposti ad essa in anticipo, almeno una volta nella vita. L’allergia compare quando l’organismo entra in contatto, per la seconda volta, con il cibo allergenico.

In questo momento, gli anticorpi del paziente reagiscono all’antigene, in particolare all’istamina che causa i sintomi. Ci sono diversi fattori che possono scatenare un’allergia alimentare, tra cui:

  • Componente ereditaria
  • Esposizione agli antigeni
  • Alterazioni nella permeabilità gastrointestinale
  • Fattori ambientali

Sostituti per i cibi allergenici

La verità è che eliminare i cibi allergenici dalla dieta può essere una ragione per carenze a lungo termine, a causa della mancanza di proteine. Questo produce uno squilibrio energetico e un’assenza di nutrienti nel corpo, il che rende indispensabile ricorrere a sostituti. Ecco alcuni sostituti per i cibi allergenici più comuni:

Sostituti della frutta secca

Molte persone non includono frutta secca nella dieta, anche senza avere reazioni allergiche. Ma la verità è che questi frutti forniscono proteine, fibre solubili, potassio, acidi grassi insaturi, magnesio, fosforo, vitamina E e calcio. E il modo per sostituirli è quello di consumare i seguenti alimenti:

  • Carne
  • Pesce
  • Uova
  • Legumi
  • Olio d’oliva
  • Olive
  • Avocado

Sostituti del latte

Chi soffre di allergia al latte vaccino non dovrebbe preoccuparsi, poiché ci sono altri alimenti ricchi di calcio, come ad esempio:

  • Le verdure a foglia scura
  • La pasta
  • Le verdure
  • La frutta secca
  • Il pesce

Inoltre, ci sono diverse alternative per bere latte che forniscono vitamine, tra cui:

  • La soia: Ha meno proteine, ma non ha colesterolo e ha la metà del grasso del latte intero.
  • Le mandorle: Sono ricche di vitamina E e B12.
  • Il riso: Contiene vitamina B12, ferro e calcio.
  • Le nocciole: Forniscono calcio, fosforo, magnesio e potassio, oltre a una quantità significativa di antiossidanti.
  • Il cocco: Contiene calcio, fosforo, potassio, selenio e acido folico.
  • La quinoa: Contiene magnesio, ferro, zinco, vitamina E e vitamine B1, B2 e B6.

Leggi anche: Perchè fa bene bere latte e miele prima di andare a letto

Sostituti delle uova

Il tuorlo d’uovo ha un grande valore nutrizionale grazie alla varietà di vitamine e minerali che fornisce. Contiene vitamine A, E, D, B12, B6, B2, B1 e acido folico, oltre ad essere ricco di ferro, fosforo, potassio e magnesio. Tuttavia, per sostituirlo possiamo mangiare:

  • Carne
  • Legumi
  • Pesce
  • Verdure a foglia verde
  • Zucca
  • Carota

Leggi anche: Le uova: trucchi, curiosità e rimedi della nonna

Sostituti del pesce

Il pesce contiene proteine come sodio, potassio, calcio, magnesio, fosforo, iodio, ferro e vitamine del gruppo B. Inoltre, è una fonte naturale di acidi grassi polinsaturi. Per bilanciare la sua assenza, possiamo consumare:

  • Prodotti lattiero-caseari
  • Carne
  • Uova
  • Frutti di mare
  • Cereali
  • Legumi
  • Frutta secca

In sintesi, le allergie alimentari sono un problema di cui occorre prendersi cura, quindi l’automedicazione non può essere una scelta da percorrere: gli allergeni possono cambiare in modo imprevisto e l’effetto dei farmaci possono essere controproducente.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...
Ancora nessun commento... sii il primo

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.