Rimedi naturali della Nonna per eliminare i peli incarniti

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

 

I peli incarniti sono un fastidioso problema che si verifica quando i follicoli piliferi vengono bloccati a causa di un eccessivo accumulo di cellule morte. Ciò impedisce che i peli arrivino normalmente sulla superficie e, dato che crescono all’interno, producono una piccola infiammazione che può arrivare a provocare dolore.

Sono comuni tra coloro che hanno i capelli ricci e grossi, ma tutti possono esserne affetti almeno una volta nella vita. La loro comparsa può essere è il risultato di una depilazione, soprattutto quando viene fatta con lamette da barba o rasoi elettrici.

Fortunatamente non rappresentano un rischio per la salute e, anche se a volte possono infettarsi, sono trattati facilmente grazie ad alcuni rimedi naturali. In questo articolo la Nonna vi illustrerà i 5 migliori rimedi contro i peli incarniti, da applicare all’istante non appena notate che siete afflitti da questo problema. Provateli e non ve ne pentirete!

Farina d’avena e yogurt

Un esfoliante naturale fatto di farina d’avena e yogurt è in grado di correggere i peli incarniti, senza causare irritazione o complicazioni nella zona interessata. Le sue proprietà rimuovono le cellule morte trattenute nel follicolo e facilitano gradualmente la rimozione dei peli.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di farina d’avena
  • 3 cucchiai di yogurt bianco

Procedimento

Incorporate la farina d’avena in una ciotola e mescolate con lo yogurt fino ad ottenere una pasta spessa. Dovrete estendere questo prodotto sopra l’area interessata dai peli incarniti e strofinare con agitando delicatamente per 5 minuti. Poi lasciate riposare altri 30 minuti e risciacquate. Ripetete l’uso per 3 o 4 giorni.

Olio di jojoba e lo zucchero

Combinando questi prodotti naturali si ottiene un efficace rimedio contro i peli incarniti che crescono sotto la pelle. Entrambi puliscono la superficie del follicolo e rimuovono la pelle morta, controllando allo stesso tempo l’infiammazione.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di olio di jojoba

Procedimento

Inumidite lo zucchero di canna con l’olio di jojoba e mescolate fino ad ottenere una pasta granulosa. Strofinate il composto sui peli incarniti e lasciate riposare per 20 minuti. Risciacquate poi con acqua tiepida e usate ripetutamente per 3 giorni.

rimuovere i peli incarniti non sarà più un problema grazie ai rimedi della nonna

Bicarbonato di sodio e limone

Il bicarbonato di sodio è un esfoliante naturale che aiuta a pulire e riparare la pelle. Le sue proprietà antibatteriche riducono il rischio di infezione e prevengono complicanze nelle zone colpite dai peli incarniti. In questo caso lo combineremo con del succo di limone, un ingrediente che aiuta a regolare il pH della pelle per accelerarne il recupero. Già di per sé è un prodotto esclusivamente per la notte, dato che se viene esposto al sole può causare macchie.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Procedimento

Umidificate il bicarbonato con succo di limone fino ad ottenere una pasta spessa, strofinatela sui peli incarniti e lasciate in posa 15 minuti. Sciacquate e riutilizzate 2 o 3 volte a settimana.

Leggi anche: suffumigi con il bicarbonato per tosse e raffreddore

Miele e fondi di caffè

I fondi di caffè sono utili per preparare un esfoliante naturale che oltre a rimuovere la pelle morta, riduce significativamente i peli incarniti. Gli acidi naturali aiutano a migliorare la circolazione e, grazie a questo, a controllare l’infiammazione e il prurito.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di fondi di caffè (10 g)
  • 50 g di miele

Procedimento

Combinate i fondi di caffè con un paio di cucchiai di miele per ottenere una pasta spessa e granulosa. Passate questo prodotto naturale sulle zone interessate e fate un leggero massaggio circolare. Lasciate agire 20 minuti e risciacquate. Usatelo per 2 o 3 giorni.

Leggi anche: come riutilizzare i fondi del caffè

Tè nero

Le proprietà anti-infiammatorie del tè nero possono aiutare ad alleviare il gonfiore e il rossore causato dai peli incarniti. Questa bevanda contiene una sostanza nota come acido tannico, che sulla pelle regola il pH e riduce l’ostruzione dei follicoli.

Ingredienti

  • 250 ml d’acqua
  • un cucchiaio di tè nero/li>

Procedimento

Fate bollire l’acqua e aggiungete il tè nero. Lasciate riposare circa 5 minuti e filtrate, poi immergete un panno pulito e passatelo sull’area interessata dai peli incarniti. Assicuratevi che il liquido sia più caldo possibile ed effettuate il trattamento per 5 o 10 minuti. Ripetete ogni giorno per alleviare il problema.

Siete disturbati dai peli incarniti? Provate uno dei rimedi della Nonna e direte addio a questo problema imbarazzante che colpisce la bellezza della vostra pelle!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Rimedi della Nonna per eliminare i peli incarniti
Article Name
Rimedi della Nonna per eliminare i peli incarniti
Description
Rimedi della Nonna per eliminare i peli incarniti
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...
Nessun commento...sii tu il primo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Informazioni aziendali
Idea e realizzazione:


P.IVA 06567400483

Copyright © 2017
Tutti i diritti riservati
Responsabilità
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
In caso di controversie vi preghiamo di contattarci ed entro 24 ore eventuali contenuti non autorizzati saranno rimossi.
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.