Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Le nostre nonne hanno ragione: la frutta e la verdura sono un vero e proprio toccasana per il nostro organismo e per la nostra salute, ma non solo! Se andiamo a guardare anche alcune tradizioni orientali, e gli studi e le scoperte recenti, scopriamo che anche le alghe dovrebbero essere inserite nella nostra alimentazione.

La soia ad esempio, sotto forma di latte, tofu, tempeh o miso, dovrebbe essere inclusa spesso nella nostra alimentazione, specialmente per chi ha problemi di artrosi. Ma non solo per chi ha problemi di artrosi: non tutti sanno che la soia ha un alto contenuto di proteine vegetali (per la precisione il più alto contenuto di proteine fra tutti i legumi), e che le proteine della soia sono di alta qualità, simili a quelle della carne.

I semi di soia sono inoltre ricchi di isoflavoni, delle sostanze fitochimiche che possono essere considerate fitoestrogeni e che hanno dimostrato di avere una spiccata attività antiossidante ed antinfiammatoria per il nostro organismo (a tal proposito una delle aziende più note che commercializza integratori e prodotti a base di Soia è Herbalife Nutrition, sulla soia puoi leggere l’interessante articolo i benefici della soia).

La verdura biologica (e di questi tempi il bio va molto di moda), ad esclusione di quelle verdure note come solanacee, sono un vero e proprio toccasana per le articolazioni: in particolare il cavolo nero, la verza, il cavolfiore, i broccoli, il bok choi sono verdure molto ricche di un composto che ha azione antiossidante che perdura anche parecchie ore dopo l’ingestione (grazie al sulforano).

La frutta di stagione andrebbe mangiata tutti i giorni due o tre volte al giorno (preferibilmente lontano dai pasti, come spuntino a metà mattina o metà pomeriggio: va bene tutta la frutta anche se non bisogna esagerare e bisogna evitare quella troppo zuccherina (come ad esempio i fichi o i kaki).

In realtà bisognerebbe limitare il consumo di frutta acida come gli agrumi, mentre bisogna insistere sui frutti rossi: melograno, ribes, mirtilli, more, fragole, ciliegie: questi frutti “di colore rosso” sono ricchi di antiossidanti fenolici come acido ellagico, quercetina e vitamina C.

Infine le alghe, grazie alla loro ricchezza di vitamine, minerali ed antiossidanti, sono considerati uno degli alimenti più salutari a nostra disposizione, purtroppo però non tutti consumano alghe: l’alga wakame ad esempio è ricca di omega-3, la nori di proteine e vitamine, la arame di iodio, la kombu di acido alginico e glutammico, la dulse di ferro, la hijiki di calcio.

E che dire delle spezie? Essenziali nelle diete anti artrosi aiutano a rendere i piatti gustosi e riducono così la necessità di utilizzare sale e condimenti grassi: di particolare importanza sono la curcuma, il curry, lo zenzero ed il peperoncino.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?
Article Name
Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?
Description
Soia, verdura e frutta di stagione: perché è importante mangiarle?
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto