Circolazione delle gambe: come migliorarla con 7 rimedi della Nonna

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Migliorare la circolazione delle gambe e la qualità del ritorno venoso è la chiave per evitare l’incidenza di vene varicose o per ridurne l’impatto. Non è facile. Possiamo dire che formicolio, intorpidimento e disagio palpitante nelle estremità può essere dovuto a diverse origini, che dobbiamo conoscere.

Una circolazione delle gambe difettosa può essere innescata da diabete, malattie cardiache, obesità o disturbi circolatori o genetici. Il medico dovrà determinare il trattamento appropriato ma d’altra parte, esistono anche dei semplici rimedi naturali che la Nonna vi suggerirà.

Sono alcune semplici strategie che miglioreranno il benessere delle gambe, ma non dimenticate mai che un’adeguata circolazione del sangue è sinonimo di una buona qualità della vita.

Sintomi di una cattiva circolazione delle gambe

Prima di approfondire i rimedi che aiuteranno a migliorare la circolazione dei vostri arti inferiori, è interessante soffermarsi prima sui sintomi.

Vene varicose, crampi alle gambe costanti o pesantezza sono indubbiamente i primi indicatori che la circolazione sanguigna non è ottimale come dovrebbe. Tuttavia, ecco altri indizi più generali che dobbiamo considerare:

Come migliorare la circolazione delle gambe

Vediamo come possiamo migliorare la qualità del movimento del sangue, soprattutto nelle gambe.

Stimolare la circolazione con l’aloe vera

Questo rimedio migliora la circolazione delle gambe, fornendo riposo e freschezza, e alleviando anche la pesantezza e il formicolio.

Basta congelare una foglia di pianta di aloe vera, poi lavate le gambe e mettetele su una sedia confortevole. Con un coltello, tagliate un pezzo di aloe vera congelato e fatelo passare tra le gambe con un movimento ascendente, cioè, dalle caviglie alle ginocchia.

Leggi anche: 10 effetti miracolosi dell’aloe vera

Infuso di biancospino

Il biancospino viene spesso utilizzato in medicina naturale per regolare il flusso sanguigno e ridurre l’ipertensione.

Abituatevi a farne un’infusione e a berla 5 giorni a settimana, così facendo potrete beneficiare del suo acido triterpenico, oltre che dei flavonoidi e dei polifenoli.

Inoltre, essendo molto ricco di tannini, flavonoidi e pectine, agisce come un rilassante e depuratore del nostro corpo per prevenire la ritenzione di liquidi.

Ma attenzione: non dovrete mai superare la dose di 1 grammo al giorno di questa infusione. Inoltre, se usate farmaci per il cuore, è meglio consultarsi con il medico prima di usare questo rimedio naturale.

Esercizio fisico a casa e al lavoro

Non sempre abbiamo il tempo di andare in palestra. A volte il lavoro è tanto e il tempo per se stessi è poco. Potreste anche pensare che stare tutto il giorno in piedi è la stessa cosa di fare esercizio fisico.

Tuttavia, ciò di cui il nostro corpo ha bisogno è un movimento aerobico, una routine che favorisce l’ossigenazione del sangue e permette al cuore il pompaggio regolare.

Pertanto, non esitate ad approfittare di qualsiasi momento per fare cose come queste:

  • Ogni mezz’ora dovete alzarvi e camminare.
  • Se rimanete seduti per lunghe ore, fate uso di una pedana mobile per fare un po’ di esercizio.
  • Scegliete sempre le scale invece dell’ascensore.
  • Se possibile, andate a piedi piuttosto che in auto.
  • Trovate del tempo durante il giorno per camminare di passo veloce per almeno 20 minuti.

Mangiare cibi ricchi di potassio

I cibi ricchi di potassio favoriscono la circolazione delle gambe e la lotta contro la ritenzione idrica. Ecco alcuni alimenti e non possono mancare nella vostra dieta:

  • banane
  • semi di girasole, di zucca, di sesamo, di lino o di chia
  • avocado
  • alghe
  • polvere di cacao puro
  • ravanelli
  • broccoli
  • carote
  • pomodori
  • zucche

Leggi anche: I sintomi di una carenza di potassio

Dormire con le gambe più alte

Un consiglio della Nonna ideale che dovreste provare oggi stesso è quello di dormire con le gambe leggermente più elevate rispetto alla testa. Per fare questo, non è necessario disturbare il vostro compagno di letto: basta mettere dei cuscini sotto le gambe.

Così facendo, migliorerete il ritorno venoso e vi alzerete con le gambe lievi e riposate.

Succo d’arancia e carota a colazione

Amerete fin da subito questo rimedio della Nonna. Nient’altro che alzarsi e ricordarsi di preparare questo succo naturale con arancia e carota.

Se aggiungerete anche un pizzico di zenzero grattugiato, otterrete un favoloso rimedio naturale per stimolare la circolazione delle gambe e prendersi cura del cuore. Provatelo fin da subito! E dopo la spremuta, ecco come riutilizzare le bucce d’arancia!

Drenaggio linfatico con olio di rosmarino

Potrete fare questo massaggio da soli o chiedere aiuto ad un buon fisioterapista o massaggiatore. Con questo rimedio, rimuoverete i liquidi in eccesso che si accumulano nelle estremità inferiori e migliorerete al contempo la circolazione nelle gambe.

Come avrete visto, questi rimedi della Nonna sono semplicissimi. Ma ricordate: chiedete sempre al medico, per una valutazione delle possibili cause della vostra cattiva circolazione delle gambe. In seguito, usate questi rimedi naturali ogni giorno. Metteteli in pratica vedrete i risultati in meno di un mese!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Summary
Circolazione delle gambe rimedi
Article Name
Circolazione delle gambe rimedi
Description
Circolazione delle gambe: come migliorarla con 7 rimedi della Nonna
Author
Publisher Name
Rimedi della Nonna
Publisher Logo
Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto