Anacardi: il top della frutta secca

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Stai lavorando ininterrottamente da ore… oppure stai guardando la tua serie preferita alla tv…o ancora stai mettendo apposto la confusione che magari lasci in camera o in ufficio…puntualmente in queste situazioni a tutti quanti è capitato di essere interrotti da una voglia: quella di sgranocchiare qualcosa! Iniziamo a sentire un certo languorino, che non è proprio fame, ma più bisogno di un break o di qualcosa che aiuti la nostra concentrazione.

A questo punto abbiamo due scelte a nostra disposizione: qualche merendina o patatine o simili industriali che di certo placano nell’immediato la nostra voglia ma allo stesso tempo fanno dei danni che neanche riusciamo ad immaginare…oppure aprire il nostro barattolino di frutta secca! E se sono Anacardi, ancora meglio!

Uno snack così, sa essere goloso e allo stesso tempo apportare benefici al nostro organismo: così accontentiamo sia la nostra parte “irrazionale” che quella più attenta a tutelare il benessere del nostro corpo.

Ovviamente, molto dipende anche dalla scelta che si fa. Per esempio on line possiamo acquistare online gli Anacardi giganti crudi bio, che come caratteristica principale che li differenzia dagli altri che si trovano sul mercato, hanno appunto la grandezza: dopo essere stati selezionati solo i migliori, quelli meglio esposti al sole, si fa una seconda cernita dove si vanno a privilegiare quelli dalle maggiori dimensioni.

Un’attenzione in più, che va dunque ad unirsi alla schiera di benefici che gli attivi degli Anacardi Crudi possono apportare.

Prima di entrare nello specifico apriamo piccola parentesi sul perché è preferibile optare per alimenti il più possibile naturali. Una volta raccolti, gli anacardi spesso vengono sottoposti alla tostatura. Questo passaggio va a influire sui micro e macro elementi di cui si compongono, andando a causare la perdita di alcuni valori nutrizionali degli attivi e, dunque, producendo una perdita delle loro caratteristiche positive in quanto a proprietà e benefici. Il consiglio dunque è quello di controllare che gli Anacardi che si acquistano siano essiccati al sole e naturalmente, proprio per poter godere a pieno di tutte le caratteristiche organolettiche. Inoltre, ti invitiamo a fare un semplice confronto, mangiandone uno essiccato ed uno tostato: non sentirai lo stesso sapore e di certo quello più naturale saprà conquistarti!

Ma torniamo ai nostri amici Anacardi: e possiamo ben dirlo!
La tradizione di solito sa darci delle ottime indicazioni, specie se poi le usanze sono supportate da successivi studi scientifici. Nel 2012 ad esempio un gruppo di ricercatori ha deciso di analizzare come le popolazioni delle pianure costiere della Guinea trattassero i casi di diabete mellito di tipo 2. Ovviamente nella trattazione erano impiegate piante officinali, per la precisione si erano rinvenuti riferimenti a 146 specie vegetali appartenenti a 55 famiglie; tra le piante più citate c’era proprio l’Anacardium Occidentale.

Ma, ti starai chiedendo, c’è qualcosa di vero o è solo credenza popolare? Intanto gli studiosi che hanno preso parte a questa ricerca hanno ritenuto che i dati fossero molto interessanti; ed in secondo luogo la letteratura scientifica si è spesso occupata di questo argomento, arrivando a stimare l’esistenza di un legame positivo tra Anacardi e trattamento del diabete confermata ad esempio da uno studio su esemplari di ratti maschi diabetici.

La lista dei benefici che gli attivi degli Anacardi possono apportare al nostro generale stato di benessere è davvero lunga; ma ce ne sono alcuni che sono più curiosi di altri. Per esempio, potresti immaginare che gli Anacardi ti aiutano ad evitare gengiviti e a sconfiggere la placca? E’ proprio questo il bello della ricerca: poter scoprire cose davvero nuove! Se ti va ti approfondire il discorso puoi cliccare direttamente su questo link ed andarti a leggere tutta la ricerca!

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto