Livelli di acido urico troppo elevati? Ecco i cibi da evitare

1 stella - pessimo2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle - ottimo! (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

L’acido urico è un composto chimico che si produce quando il corpo scompone sostanze note come purine. Le cellule sono responsabili per dissolverle, inviandole al sangue e ai reni dove, dopo un processo di filtrazione, vengono scartate attraverso l’urina.

Tuttavia, quando le purine vengono prodotte in quantità eccessive, o ci sono difficoltà nello smaltimento, i loro livelli aumentano nel sangue e portano una condizione nota come iperuricemia. Questo porta ad uno squilibrio nei processi infiammatori del corpo e, accumulandosi in piccoli cristalli, può portare calcoli renali dolorosi e problemi comuni come la gotta.

Considerando che gran parte delle purine provengono da alcuni cibi comunemente consumati, è necessario individuarli e limitarne il consumo fino a quando il corpo non si libera degli eccessi. In questo articolo la Nonna vi spiegherà in dettaglio gli 8 principali cibi da evitare quando i livelli di acido urico sono troppo elevati.

Pesce

Sebbene il pesce sia una fonte sana di proteine ​​e acidi grassi essenziali, non va incluso nella dieta quando si hanno alti livelli di acido urico. Questo perché contiene alti livelli di purine che, come già accennato, si scompongono nel corpo con questa sostanza. Se possibile, dovreste evitare di mangiare:

  • sardine
  • aringhe
  • merluzzo
  • trota
  • salmone

Caffè

Caffè e altre bevande che contengono caffeina sono dannose per chi ha elevati livelli di acido urico, perché disidratano il corpo e ostacolano i processi che ripuliscono l’acido urico nel sangue. L’ingestione di quantità eccessive di caffè infiamma i tessuti e rende difficile il processo di filtrazione dei rifiuti che avviene nei reni.

Interiora

Le interiora sono un alimento di origine animale che spesso contiene grandi quantità di purine e acidi che possono causare calcoli renali e dolori articolari. Il fegato, il cuore e gli altri organi interni degli animali generano un eccessivo accumulo di acido urico, che tra le altre cose, può portare a gotta.

Asparagi e spinaci

Anche se i prodotti di origine animale sono quelli che contengono più acido urico, alcune verdure come asparagi e spinaci aumentano il suo accumulo nel sangue. E sebbene in questi casi lo smaltimento è più facile attraverso l’urina, la loro assunzione è sconsigliata in presenza di malattie legate all’eccesso di acido urico.

cibi da evitare acido urico

Funghi

I funghi hanno un basso contenuto di calorie e sono una buona scelta per sostituire carni ricche di grassi. Tuttavia, in questo caso non dovreste aggiungerli alla vostra dieta, perché possono moderatamente aumentare la quantità di acido urico nel sangue.

Carni rosse

Le carni rosse sono una fonte importante di proteine ​​per il corpo e, purtroppo, sono anche quelle che contengono più purine. La loro assunzione abituale è associata ad un aumento del rischio di malattie articolari croniche e infiammatorie, così come problemi ai reni. Questo alimento contiene anche troppo grasso e, poiché è difficile da digerire, può causare disordini metabolici e difficoltà nella disintossicazione.

Salse

Le salse industriali sono diventate uno dei migliori condimenti per centinaia di ricette che mangiamo regolarmente. Tuttavia, il loro uso è sconsigliato, perché sono ricche di grassi e composti aggiuntivi che possono portare a problemi metabolici. Queste sostanze alterano l’infiammazione del corpo e ostacolano la filtrazione del sangue e la rimozione dei rifiuti pericolosi. Cercate di evitare queste salse:

  • Bernese
  • Pomodoro
  • Barbecue
  • Besciamella
  • Olandese

Frutti di mare

I casi di gotta e acido urico in eccesso sono più comuni nelle popolazioni la cui dieta è a base di pesce e frutti di mare. Molti di questi alimenti contengono nutrienti essenziali, ma la loro alta concentrazione di purine può portare ad un eccessivo accumulo di questa sostanza nel sangue. Anche se non fanno male consumandoli moderatamente, è meglio evitarli quando si hanno eccessivi livelli di acido urico. Riducete l’assunzione di:

  • Calamari
  • Aragoste
  • Vongole
  • Granchi
  • Capesante

Evitate questi cibi e sostituiteli con frutta e verdura: le loro qualità purificanti sono la chiave per il trattamento dell’eccesso di acido urico. Migliorate le vostre abitudini alimentari, e non scordatevi di parlare col vostro medico per evitare complicazioni.

Grazie per l’attenzione, ci risentiamo al prossimo rimedio della Nonna, continuate a seguirci!

Loading...

Lascia un messaggio alla Nonna

Scrivi il dato mancante dell\'operazione che leggi qui sotto